CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Conaf

 

Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI
2. CONAF NOTIZIE
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE
 

1.CONAF APPUNTAMENTI 

 

2. CONAF NOTIZIE 

PROTOCOLLO CONAF-ANCIM

 E’ stato sottoscritto dal CONAF un protocollo d’intesa con l’ANCIM , associazione nazionale dei Comuni delle Isole Minori ,  in cui si stabilisce una cooperazione attiva tra le parti, nelle loro rispettive responsabilità, capacità, competenze, volta alla tutela dell'ambiente, delle risorse naturali, alla conservazione della biodiversità, alle attività del mondo rurale, alla gestione e valorizzazione dei processi agricoli, zootecnici e forestali dei territori dei Comuni delle Isole Minori. Il protocollo  mira alla promozione della sostenibilità nella gestione e tutela delle risorse ambientali ed ad elevati livelli di tutela della sicurezza (territoriale, ambientale, naturalistica, idrogeologica, agronomica, fitosanitaria, alimentare, sociale ed economica), per dare attuazione al protocollo stesso il CONAF e l’ANCIM collaboreranno per la predisposizione e l'esecuzione degli interventi previsti in premessa con la predisposizione di iniziative di ricerca, valutazione, pianificazione  e progettazione ed elaboreranno linee guida e programmi di interventi specifici, coerenti e coordinati con le attività organizzate all'interno della propria attività anche a supporto della programmazione dei progetti.

 

 “Greening the Islands Italia” – Green Economy, Cultura e Turismo per il rilancio delle isole. 27 - 28 Maggio 2016 - Arcipelago della Maddalena.

Il prossimo 27 e 28 maggio in collaborazione con ANCIM, si terrà nell’Arcipelago della Maddalena la I Edizione italiana di “Greening the Islands Italia”, una conferenza internazionale itinerante, giunta nel 2016 alla sua terza edizione. Per la delicatezza del loro ambiente naturale e le loro specificità, le isole sono dei laboratori naturali di sostenibilità ambientale nei settori dell’energia, dell’acqua, dei rifiuti e della mobilità elettrica. “Greening the Islands” supporta l’implementazione di investimenti in tutti i segmenti della green economy, e promuove la diffusione di innovazioni tecnologiche e di “best practices” nelle isole.

All’evento parteciperà la Vice Presidente Zari.

 

CIRCOLARE N. 20 DEL 16 MAGGIO 2016

Nuovo Codice Appalti” – D.Lgs 18.04.2016,n.50 – INFORMATIVA

È stata  emanata dal CONAF un’informativa relativa al nuovo Codice appalti ed alle novità introdotto in relazione alla Professione del Dottore Agronomo e del Dottore Forestale.

http://www.conaf.it/node/116863

 

XIV edizione di "S.i.l.a. officina.l.i.S. - A.A.A. Ambiente, Agricoltura, Alimentazione: Innovazione Cercasi!" 26, 27 e 28 maggio 2016 - Rende, Cosenza e Spezzano della Sila

Il prossimo 26,27 e 28 maggio si terrà la XIV edizione di S.i.l.a. officina.l.i.S. - A.A.A. Ambiente, Agricoltura, Alimentazione: Innovazione Cercasi.

Coordinerà i lavori il Consigliere CONAF Carmela Pecora.

Maggiori informazioni e il programma completo sono disponibili al seguente link: http://www.conaf.it/node/116868

Nasce la Fondazione di partecipazione Area MAB SILA

Venerdì 20 Maggio 2016 è stata costituita la Fondazione di partecipazione Area MAB SILA che gestirà la Riserva della Biosfera MaB Sila, prestigioso riconoscimento UNESCO, che in Italia annovera solo 10 siti.

Il Consiglio Internazionale di Coordinamento del Programma MAB, ha approvato l'iscrizione della Sila come 10a Riserva della Biosfera italiana nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell'UNESCO, è stato il primo passo verso la costituzione della Fondazione.

Questo importante riconoscimento è il prodotto finale di un lungo lavoro di coordinamento avviato dal Parco Nazionale della Sila con il coinvolgimento degli enti territoriali e con tutti gli stakeholders della comunità silana:università, istituzioni scientifiche, ordini professionali, associazioni micologiche ONG, associazioni, rappresentanti del mondo produttivo. Il processo di candidatura è stato guidato dal Comitato Nazionale Tecnico del Programma MaB grazie anche al supporto della Direzione Generale dello Sviluppo Rurale del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali.

Il Programma MaB-Man and the Biosphere è stato avviato dall'UNESCO negli anni '70 allo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e capacity-building.

Attualmente ci sono 631 Riserve della Biosfera suddivise in 119 paesi, tra cui 14 siti transfrontalieri, compresa la Riserva della Biosfera italo-francese del Mont-Viso/Area della biosfera del Monviso.

Le aree MaB sono considerate a livello mondiale come aree rurali di eccellenza nelle quali vengono sperimentate e attuate le migliori pratiche di sviluppo sostenibile.

La nuova Riserva della Biosfera della Sila include il Parco Nazionale come core area e buffer zone del sito UNESCO (290.000 ha) e si estende al di fuori del Parco nell'area di transizione non sottoposta a vincoli e volta, invece, a dimostrare il rapporto equilibrato tra attività umane e natura, per un totale complessivo di circa 400.000 ha.

Il partenariato del MAB Sila, costituito da oltre 100 comuni, e 23 enti pubblici e privati, ha eletto nel Consiglio di Amministrazione della costituenda Fondazione, la Consigliera CONAF Carmela Pecora.

Convegno Nazionale Alberi Monumentali – conoscenza, conservazione, valorizzazione Parco dei Nebrodi – Parco delle Madonie 18-19 Giugno 2016

Il 18 e 19 giugno pv, nei territori del Parco dei Nobrodi (Santo Stefano di Camastra) e del Parco delle Madonie (Castelbuono) si terrà il Convegno Nazionale Alberi Monumentali. Il Convegno ha l’obiettivo di analizzare le diverse problematiche relative alla conoscenza, conservazione, valorizzazione degli alberi monumentali, con particolare riferimento a quelle inerenti alle modalità di censimento, multifunzionalità ecologica e culturale. Particolare attenzione sarà posta allo stato di attuazione della legge 10/2013 e alle eventuali criticità riscontrate. Per il CONAF, parteciperà la Consigliera Diamanti.

Ulteriori informazioni al seguente link:  http://www.conaf.it/node/116866                   

Il giorno 3 giugno 2016 gli uffici del CONAF rimarranno chiusi per l’intera giornata.

 

3. COMUNICATI STAMPA   

4. ORDINI E FEDERAZIONI

FEDERAZIONE DEGLI ORDINI DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA SARDEGNA

ETTORE CROBU, Nuovo Coordinatore della Rete delle Professioni Tecniche della Sardegna

Si riporta il Comunicato Stampa della Rete delle Professioni Tecniche disponibile al sito http://www.reteprofessionitecniche-sardegna.it/?p=798

È Ettore Crobu, esponente degli agronomi, il nuovo coordinatore della Rete delle Professioni Tecniche della Sardegna.

L’assemblea della Rete, riunita lunedì ad Oristano in occasione del convegno sulla legge 8/2015, ha eletto inoltre i componenti del direttivo che resterà in carica nei prossimi due anni. Il segretario sarà Simonetta Calatri (Geometri) ed il tesoriere Gabriele Manca (Architetti).

Come vice coordinatore è stato scelto Marco Fanunza (Periti Agrari). Tra gli uscenti sono stati riconfermati e vanno a completare il direttivo Enrica Tuveri (Chimici) e Gaetano Nastasi (Ingegneri), mentre Fabiana Casula (Periti Industriali) è al suo primo mandato all’interno della Rete.

Il consiglio rivolge a coordinatore e consiglieri uscenti un sentito ringraziamento per il lavoro e la passione dimostrata nei due anni di attività appena conclusi.

 

FEDERAZIONE DEGLI ORDINI DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PUGLIA

Oronzo Antonio Milillo eletto Presidente della Consulta dei Liberi Professionisti

Oronzo Antonio Milillo, Presidente dell'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bari, è stato nominato Presidente della Consulta dei Liberi Professionisti della Camera di Commercio di Bari. Alla Consulta hanno aderito ventisei ordini e collegi professionali della Provincia di Bari e della Provincia della BAT. L’elezione è avvenuta lunedì 9 maggio alla prima votazione . La Consulta è una grande opportunità per tutta la collettività perché dal dialogo e dal confronto delle diverse professionalità nascono nuove idee, nuove prospettive e nuove opportunità per il territorio.

 

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLE PROVINCE DI ASTI E CUNEO

WORKSHOP – Applicazioni e Prospettive nella gestione delle acque di scarico dell’azienda agricola Prodotti Fitosanitari, Reflui di cantina, zootecnici  - Venerdì 27 maggio 2016 Palazzo Banca d’Alba Via Cavour 4 Alba (CN)

Venerdì 27 maggio 2016 presso  Palazzo Banca d’Alba Via Cavour 4 Alba (CN) l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Asti e Cuneo organizza il workshop dal titolo “Applicazioni e Prospettive nella gestione delle acque di scarico dell’azienda agricola Prodotti Fitosanitari, Reflui di cantina, zootecnici”. L’evento inizierà alle ore 8,30 e terminerà alle 15.00. dalle 15.00 alle 18.00 è in programma una visita ad un impianto di fitodepurazione. Le iscrizioni sono possibili entro il giorno 24 maggio 2016 inviando una mail all’indirizzo info@agronomiforestaliasti.org

 

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI CATANIA

ESAMI DI ABILITAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI DOTTORE AGRONOMO E DI DOTTORE FORESTALE, AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR, BIOTECNOLOGO AGRARIO.

L'Ordine di Catania ha programmato alcuni incontri con i giovani laureati che si accingono a sostenere l'esame di abilitazione nella prossima sessione di giugno. In particolare colleghi professionisti si alterneranno in quattro pomeriggi al fine di spiegare la nostra professione sul campo, ma anche per spingere i giovani laureati alla libera professione ed alla iscrizione all'Ordine. Gli incontri avverranno nei seguenti giorni e avranno i seguenti temi: - Martedì 24 maggio ore 15.30/18.30 - La figura dell’Agronomo e dell’Agronomo Junior nell’ambito del mondo delle professioni (Dott. Corrado Vigo, Agr. Jr. Patrick Vasta); Ordinamento e deontologia professionale (Dott. Leonardo Fiorista) - Giovedì 26 maggio ore 15.30/18.30 -I principali quesiti estimativi nella professione del Dottore Agronomo (Dott. Francesco Carpinato, Dott. Michele Rizzo) - Martedì 7 giugno ore 15.30/18.30 - Progettazione del verde e del paesaggio (Dott. Giuseppe Occhipinti); Qualità e sicurezza nell’agroalimentare (Dott. Salvatore Squatrito) - Giovedì 9 giugno ore 15.30/18.30 - Il P.S.R. 2014-2020: opportunità di finanziamento per l’agricoltura siciliana - OCM Vino: i provvedimenti Europei per il settore vitivinicolo (Dott. Francesco Di Bella); Modalità applicative delle diverse misure (Dott. Giuseppe Spina).

 

5.  DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE

AGEA

Ø  Istruzioni Operative n. 15 del 16 maggio 2016

Sviluppo Rurale. Istruzioni Operative n.9 del 25 marzo 2016 e Istruzioni Operative n. 12 del 22 aprile 2016 - Modifica termine ultimo per la presentazione delle domande di aiuto e pagamento ai sensi del Reg. (UE) n. 1305/2013 del Consiglio del 17/12/2013 e del Reg. (CE) 1698/2005 - Campagna 2016.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 16/05/2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54397500&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.2016.2506 del 16 maggio 2016

Regime unico di pagamento. Precisazioni e chiarimenti per i pagamenti della campagna 2015 e successive. Modificazioni ed integrazioni alla circolare AGEA prot. n. ACIU.2016.119 del 1° marzo 2016

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 16/05/2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54397498&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.2016.2169 del 16 maggio 2016

Riforma PAC - Sostegno accoppiato facoltativo - Settore Zootecnia - Modificazione alla circolare AGEA prot. n. AGEA.2016.1303 del 11 maggio 2016

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 16/05/2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54397307&idpage=6594156&indietro=Home

 

MIPAAF

Ø  Giappone dà via libera a importazioni carni bovine italiane (19.05.2016)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Giappone ha rimosso il blocco delle importazioni di carni bovine che durava da 15 anni. Grazie al lavoro congiunto con gli uffici del Ministero della Salute, quindi, si riaprono le esportazioni ferme dal 2001 a seguito dell'epidemia di BSE, nota come "Mucca pazza". "Finalmente - ha commentato il Ministro Maurizio Martina - le nostre carni potranno arrivare in Giappone dopo 15 anni. Un risultato raggiunto grazie al costante lavoro diplomatico che abbiamo portato avanti insieme al Ministero della Salute in questi mesi, anche durante Expo e finalizzato anche nell'ultimo G7 proprio in Giappone. Ringrazio il Ministro Lorenzin per l'impegno e la Commissione europea che ha dato supporto in questa importante operazione. In particolare, in questa fase complicata per la zootecnia, l'apertura di nuovi mercati può dare un contributo a difendere il reddito degli allevatori"

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10125

 

Ø  DM 11715 del 20 maggio 2016 concernente disposizioni applicative e modifica DM 16 gennaio 2015 sull'etichettatura facoltativa delle carni bovine e abrogazione DM 13 dicembre 2001

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10131

 

Ø  Elenco dei Prodotti DOP, IGP e STG (aggiornato al 18.05.2016)

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2090

 

Ø  DECRETO 17 marzo 2016 Misure d'emergenza per impedire la diffusione di Crisicoccus pini Kuwana nel territorio della Repubblica italiana

Nella Gazzetta Ufficiale n. 113, del 16 maggio 2016, è stato pubblicato il D.M 6695 del 17 marzo 2016 Misure d'emergenza per impedire la diffusione di Crisicoccus pini Kuwana nel territorio della Repubblica italiana

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10117

 

CREA

Ø  FORESTE: ECCO, SECONDO IL CREA, COM’È CAMBIATA LA RICERCA INTERNAZIONALE

Biodiversità, conservazione delle foreste, gestione dell’acqua, cambiamenti climatici, uso del suolo e sequestro del carbonio atmosferico. Sono questi i temi che caratterizzano oggi la ricerca forestale condotta nelle aree a clima Mediterraneo. È quanto emerge da uno studio condotto dal CREA, Climatologia e Meteorologia applicate all’Agricoltura, appena pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica PLOS ONE. Lo studio è nato con l’intento di mappare la ricerca scientifica del settore forestale nell’aree a clima mediterraneo (Australia, bacino del Mediterraneo, California, Cile e Sud Africa) per delineare l’andamento e l’evoluzione delle ricerche nel settore. I ricercatori del CREA hanno utilizzato il Science Mapping e la network analysis, due tecniche innovative nell’analisi di metadati, che sono stati impiegati per la prima volta in questo ambito. Si tratta di una rappresentazione visiva e spaziale che, attraverso l’analisi delle citazioni e delle ricorrenze di termini e parole chiave, fornisce indicazioni sull’oggetto dell’indagine e sui suoi progressi

http://www.crea.gov.it/foreste-ecco-secondo-il-crea-come-cambiata-la-ricerca-internazionale/

 

ISPRA

Ø  Approvata dal Senato la legge istitutiva del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 19 maggio 2016  il Senato ha approvato a larga maggioranza (173 favorevoli, 2 contrari e 44 astenuti) il disegno di legge che istituisce il “Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale”. Il provvedimento torna ora a Montecitorio per il varo definitivo. Il Presidente dell’ISPRA e il Consiglio Federale delle Agenzie auspicano che si completi l’iter di approvazione definitiva alla Camera in tempi rapidi così da rendere finalmente operativo il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente

http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/ispra/approvata-dal-senato-la-legge-istitutiva-del-sistema-nazionale-per-la-protezione-dell2019ambiente-1

 

MINISTERO DELL’AMBIENTE

Ø  Clima: arriva Agenda Bologna 2030 su sviluppo sostenibile

Convegno venerdì 20 e sabato 21 al Cnr, chiude il ministro Galletti. Contributo a Strategia nazionale da buone pratiche del territorio

 http://www.minambiente.it/comunicati/clima-arriva-agenda-bologna-2030-su-sviluppo-sostenibile#sthash.5WSnFgVZ.dpuf

 

Ø  Carta di Cortina mercoledì 25 conferenza su stato avanzamento

http://www.minambiente.it/notizie/carta-di-cortina-mercoledi-25-conferenza-su-stato-avanzamento#sthash.Dyca5hs3.dpuf

 

Ø  Pubblicato il Call for proposal 2016 di LIFE

E’ stato pubblicato l’Invito a presentare proposte 2016 di LIFE per i progetti tradizionali, integrati, preparatori e di assistenza tecnica ai progetti integrati

http://www.minambiente.it/notizie/pubblicato-il-call-proposal-2016-di-life#sthash.Jy5hHqb9.dpuf

 

Ø  Progetto LIFE CarbOnFarm - Conferenza di Medio Termine. Università della Basilicata (Potenza), 26 maggio 2016

Il giorno 26 maggio 2016, presso l’Aula Magna dell’Università della Basilicata (Polo del Francioso, via Nazario Sauro, 85 - Potenza), si svolgerà la Conferenza di Medio Termine del Progetto LIFE CarbOnFarm “Tecnologie per la stabilizzazione del carbonio organico del suolo, la produttività delle aziende agricole, la valorizzazione delle biomasse residuali e la mitigazione del cambiamento climatico” (LIFE 12 ENV/IT 000719). L’obiettivo principale del progetto LIFE CarbOnFarm (www.carbonfarm.eu) - coordinato da CERMANU (Centro di Ricerca Interdipartimentale sulla Risonanza Magnetica per l’Ambiente, l’Agro-Alimentare ed i Nuovi Materiali dell’ Università di Napoli Federico II) - è quello di migliorare il contenuto e la stabilità (sequestro) della sostanza organica dei suoli agrari, attraverso l’adozione di pratiche sostenibili sotto l’aspetto ambientale ed economico. In particolare, il progetto propone valide soluzioni per il compostaggio nelle aziende agricole adattabili su misura per ciascuna tipologia di azienda. L’attualità del tema e la necessità di acquisire nuovi comportamenti di Buona Pratica Agricola, vede coinvolti oltre ad agricoltori e tecnici, anche amministratori, enti proposti al rilascio di autorizzazioni, enti addetti ai controlli, docenti di scuole agrarie, associazioni ambientaliste, ecc.

http://www.minambiente.it/notizie/progetto-life-carbonfarm-conferenza-di-medio-termine-universita-della-basilicata-potenza-26#sthash.s0Myfz9Z.dpuf

 

Ø  Progetto Life FutureForCoppiceS – Workshop “Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa: indicazioni per il futuro dall’eredità di prove sperimentali”. Arezzo, 25 maggio 2016

 Si svolgerà ad Arezzo mercoledì 25 maggio dalle ore 9:30 alle ore 17:00, presso la sede del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’ analisi dell’economia agraria (CREA) – Centro di ricerca per la selvicoltura (viale Santa Margherita, 80), il workshop “Gestione sostenibile dei boschi cedui nel sud Europa: indicazioni per il futuro dall’eredità di prove sperimentali”.Durante il workshop saranno presentate le attività sinora intraprese nell’ambito del progetto LIFE FutureForCoppiceS, “Shaping future forestry for sustainable coppices in southern Europe: the legacy of past management trials” (LIFE14 ENV/IT/000514), incluse le azioni di networking con progetti affini.Il Progetto LIFE FutureForCoppiceS (LIFE14 ENV/IT/000514), coordinato dal Centro di ricerca per la selvicoltura del CREA ed attuato in nove diversi siti dislocati nelle regioni Toscana e Sardegna, si prefigge l’obiettivo di sviluppare la gestione forestale sostenibile (GFS) dei boschi cedui

http://www.minambiente.it/notizie/progetto-life-futureforcoppices-workshop-gestione-sostenibile-dei-boschi-cedui-nel-sud#sthash.1Bj8H6Pv.dpuf

 

ENEA

Ø  Agricoltura: concluso il progetto europeo per valutare l’impatto delle coltivazioni OGM

Il progetto europeo AMIGA ha individuato gli strumenti per valutare l’impatto ambientale ed economico delle coltivazioni OGM in Europa. L’ENEA ha coordinato questo programma scientifico che ha coinvolto 22 partner internazionali

http://www.enea.it/it/Stampa/news/agricoltura-concluso-il-progetto-europeo-per-valutare-impatto-delle-coltivazioni-ogm

 

Ø  Energia: inaugurati quattro impianti solari a concentrazione in Italia e Medioriente

Nell’ambito del progetto STS-Med1- che vede coinvolte 14 tra istituzioni, aziende locali, università ed enti di ricerca, tra cui l’ENEA - sono stati inaugurati quattro impianti solari a concentrazione multi-generativi di piccola taglia in Italia, Egitto, Cipro e Giordania2. Finanziato con 5 milioni di euro dal Programma europeo di cooperazione internazionale ENPI CBC MED3, l’obiettivo principale di STS-Med è diffondere tecnologie innovative e sensibilizzare le comunità locali sulle potenzialità del solare a concentrazione per soddisfare il fabbisogno energetico. Gli impianti di piccole dimensioni - e questa è una novità assoluta visto che i sistemi a concentrazione solare sono prevalentemente di grande taglia (dal MW in su) - produrranno complessivamente 500 kW termici, fornendo elettricità, acqua calda e condizionamento a 20 mila persone nell’area del Mediterraneo

http://www.enea.it/it/Stampa/news/energia-inaugurati-quattro-impianti-solari-a-concentrazione-in-italia-e-medioriente

 

Ø  Ambiente: ENEA lancia un progetto di "urban green"

La città si tinge di verde. Non solo giardini e viali ma anche tetti, pareti e balconi diventano i luoghi ideali dove piantare e coltivare. Tanti polmoni metropolitani per ridurre l’accumulo di calore, contrastare l’inquinamento acustico, da CO2e polveri sottili e contribuire al deflusso delle acque piovane

http://www.enea.it/it/Stampa/news/ambiente-enea-lancia-un-progetto-di-urban-green

 

 

RETE RURALE

Ø  ENRD: LEADER Local Development Strategies (LDS) - Guidance on design and implementation

La Rete europea per lo sviluppo rurale (ENRD) ha realizzato una guida per i gruppi di azione locale (GAL)2014-2020 sulla progettazione e l'attuazione di un'efficace strategia di sviluppo locale

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16004

 

Ø  Documento di lavoro "Tabelle di monitoraggio" Maggio 2016

Il documento intende offrire un inquadramento degli orientamenti, ad oggi disponibili, sulla compilazione delle tabelle di monitoraggio, da inserire nelle Relazioni Annuali di Esecuzione. Nelle sue parti, analizza, con diversi livelli di dettaglio, le fonti informative, la struttura del Data Base delle Operazioni per la raccolta delle informazioni di base, la struttura delle tabelle e le tempistiche di raccolta dei dati, nonché un rimando alle loro caratteristiche (tipologia, misura, sottomisura, ...). La parte finale affronta la struttura di un tool di prova, messo a punto dai servizi della Commissione e ancora in formato draft, per il popolamento delle tabelle

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16007

 

Ø  Bando per l'attuazione della Sottomisura 16.1 PSR Toscana

Regolamento (UE) n. 1305/2013 - Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana - Approvazione del bando contenente le disposizioni tecniche e procedurali per la presentazione e la selezione delle proposte progettuali per la concessione degli aiuti di cui alla sottomisura 16.1 - sostegno per la costituzione dei gruppi operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura - Annualità 2016

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/15990

 

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.