CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Conaf

 

Sommario
1. CONAF NOTIZIE
2. CONAF APPUNTAMENTI
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. AREA INTERNAZIONALE
6. DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE
 

1.CONAF NOTIZIE 

CHIUSURA DEGLI UFFICI PER LE FESTIVITA’ NATALIZIE

Si avvisano gli iscritti che, per le festività natalizie, gli uffici del CONAF rimarranno chiusi dal 23 dicembre al 2 gennaio 2017. Le attività riprenderanno regolarmente a partire da martedì 3 gennaio 2017.

Il Prossimo notiziario riprenderà a partire dal 9 gennaio 2017

Il Presidente, unitamente a tutto il Consiglio ed ai dipendenti CONAF Vi porgono i migliori auguri di buon Natale e felice anno nuovo.

 

DOTTORI FORESTALI: 40 ANNI DI PROFESSIONE IERI, OGGI E DOMANI

Sabato 17 dicembre presso la Tenuta Presidenziale di Castel Porziano a Roma, si è tenuti il Convegno DOTTORI FORESTALI. 40 ANNI DI PROFESSIONE IERI, OGGI, DOMANI organizzato dal CONAF e dalla  Federazione dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali del Lazio.

L’evento ha celebrato i 40 anni dell’Ordinamento Professionale del Dottore Forestale, riconducibile con quello dei Dottori Agronomi alla legge n.3 del 7 gennaio 1976.

Durante il Convegno, che ha visto susseguirsi gli interventi di Giorgio Calzolari, Igor Timpone, Naldo Anselmi, Raoul Romano, Ervedo Giordano, Piermaria Corona, Marco Marchetti, Patrizio Zucca, Giancarlo Quaglia e del Presidente CONAF Andrea Sisti, si è parlato del DOTTORE FORESTALE dalle origini a oggi e delle prospettive di questa professione che nel tempo ha saputo plasmarsi cogliendo i cambiamenti della società . Si è affrontato anche il tema della selvicoltura termine corretto da utilizzare per ogni utilizzazione boschiva nella migliore accezione del termine. Molti i relatori intervenuti non solo per parlare di professione ma anche del relativo oggetto: la foresta fonte di beni e servizi che spesso la gente non conosce. Più comunicazione su temi che hanno notevoli risvolti positivi anche sulla salute di tutti.

 

INDAGINE sulle Professioni Tecniche in Italia

Gentile Agronomo/Forestale

 

la Rete delle Professioni Tecniche assieme al CONAF, in collaborazione con il Cresme, sta realizzando un’indagine sul ruolo strategico delle professioni tecniche nell’economia italiana. L’indagine è un punto di partenza per comprendere  la realtà professionale a livello locale e nazionale, e per  intraprendere politiche da adottare per  sostenere l’impegno e il lavoro dei professionisti del nostro Paese.

TI chiediamo pertanto di compilare il questionario, per cui occorrono sono 10 minuti del tuo tempo. L’indagine anonima, ed è on line su  http://rpt.questionario.cresme.it/ . Il sistema assegnerà un codice univoco personale che darà la possibilità di accedere alle informazioni già inserite e completare il questionario anche in tempi diversi.

Il questionario è rivolto a tutto gli Iscritti ma in particolar modo ai giovani professionisti, al fine di comprendere meglio le loro aspettative e delineare così l’evolversi della professione.

I risultati dei questionari degli Agronomi e Forestali insieme agli altri professionisti della Rete delle Professioni Tecniche contribuiranno alla definizione di un report nazionale dedicato alle professioni tecniche per cui è fondamentale la vostra preziosa collaborazione

2. CONAF APPUNTAMENTI 

3. COMUNICATI STAMPA   

4. ORDINI E FEDERAZIONI

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DI MANTOVA 

Seminario e visita tecnica: “Orticoltura 4.0“-opportunità professionali dallo sviluppo della coltivazione con metodo idroponico - 21 Dicembre 2016 ore 17,30 -19,30

Sala riunioni sala riunioni  della società agricola “Sempre Fresco S.R.L.”,in strada per Medole,9 a Guidizzolo (MN).

L’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Mantova, organizza il prossimo 21 Dicembre 2016 dalle ore 17.30 alle 19.30 circa, presso la sala riunioni  della società agricola “Sempre Fresco S.R.L.”,in strada per Medole,9 a Guidizzolo, il seminario:“Orticoltura 4.0“-opportunità professionali dallo sviluppo della coltivazione con metodo idroponico. L’evento è accreditato di 0,25 CFP, ai sensi del regolamento CONAF 3/2013.

Il seminario e la successiva visita tecnica intendono stimolare l’interesse per innovazioni di processo/prodotto che potranno in futuro garantire nuove opportunità professionali a 360° (progettazione, consulenze agronomiche, consulenza societaria e per l’accesso al credito...), in un momento in cui le attività tradizionali stanno ancora attraversando una congiuntura negativa.

La partecipazione è gratuita, i posti sono limitati a 35. Iscrizioni inviando e-mail a info@agronomimantova.it entro il 19/12/2016. 

Info: http://www.agronomimantova.it/corsi_formazione

http://www.conaf.it/node/117041

 

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DI CAGLIARI

Si è svolto a Cagliari un evento organizzato dall'Ordine su vari temi d'interesse della categoria.  Sono intervenuti il Presidente dell'ordine di Cagliari Ettore Crobu che ha introdotto e moderato i lavori, il Presidente  della Federazione Regione della Sardegna Marcello Caredda, del Presidente del coordinamento dei Periti Agrari della Sardegna Marco Fanunza, il Segretario del CONAF Riccardo Pisanti e il Consigliere Nazionale CONAF Corrado Fenu. Dopo gli interventi del Presidente Regionale Caredda, che ha riepilogato e illustrato l'attività della Federazione nel 2016, del coordinatore regionale dei Periti Agrari Fanunza, che anche nella sua qualità di vicepresidente del coordinamento della RPT della Sardegna, ha ricordato l'attività svolta dalla Rete nel corso dell'anno. Il consigliere nazionale Fenu ha poi ricordato ai presenti l'attività principale recentemente svolta dal CONAF, con particolare riferimento all'impegno profuso nella stesura delle Linee guida per il governo del verde urbano e alla partecipazione diretta alle operazioni post-sisma (sul territorio e come RPT). Ha parlato, inoltre, dell'attesa sentenza sul PAN e dell'Atto fitoiatrico come strumento professionale di natura esclusiva. Per finire, ha fatto cenno al tavolo tecnico delle piante officinali che oramai da 2 anni sta lavorando per la stesura di uno strumento uniforme a livello nazionale. La dr.ssa Micaela Locci, segretario dell'Ordine di Cagliari e responsabile della Formazione,  ha parlato in modo esaustivo  dell'obbligo formativo degli iscritti, sottolinenando l'importanza  del contributo da parte di questi ultimi nella definizione di piani formativi. Il Segretario CONAF Pisanti ha invece illustrato le novità connesse alla iscrizione delle STP nell'albo professionale alla luce della sentenza del consiglio di stato n. 103/2015. Ha inoltre risposto ad alcuni quesiti proposti dagli iscritti presenti sull'assicurazione e sulla formazione. Infine è intervenuto il Dott. Gianni Ibba direttore generale di Argea agenzia regionale di erogazione aiuti, che ha aggiornato i presenti sullo stato dell'arte del PSR Sar degna 2024-2020.
È seguito un dibattito ampio e partecipato da parte degli 85 iscritti presenti.
Il Presidente Crobu ha concluso i lavori riassumendo i temi emersi nel corso della riunione.

http://www.conaf.it/node/117054

 

ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DI SALERNO

Corso "LA PROCEDURA TELEMATICA  NELLE C.T.U. ALLA LUCE DELLE VIGENTI DISPOSIZIONI"

Martedì  27/12/2016 presso la sede dell'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Salerno (O.D.A.F.) in via Ligea,112 Salerno(SA) dalle ore 9:00 alle ore 13:00 si terrà un corso dal titolo: "LA PROCEDURA TELEMATICA  NELLE C.T.U. ALLA LUCE DELLE VIGENTI DISPOSIZIONI ".

Il corso, organizzato dall'O.D.A.F. di Salerno, sarà tenuto dal collega Dott. Agr. Vincenzo Mattei  che tratterà  i seguenti argomenti: 

-Consultazione on-line dei procedimenti;

-Preparazione degli allegati; 

-Firma digitale dell'atto principale degli allegati;

-Creazione della busta;

-Firma della busta;

-Invio telematico;

-Consultazione dell'esito e di eventuali errori. 

La partecipazione al corso comporterà ai partecipanti una spesa pari a € 10.00 da versare al momento della partecipazione; in virtù dell'accreditamento, l’O.D.A.F. di Salerno per i Dottori Agronomi e i Dottori Forestali riconoscerà n. 0,50 CFP  secondo il Regolamento  CONAF n.ro 3/2013.

Agli altri Ordini e Collegi saranno riconosciuti Crediti Formativi Professionali secondo i propri regolamenti.

Le prenotazioni saranno possibili entro il 23/12/2016 alle ore 16:00.

L'Ordine si riserva il diritto di variare la sede dell'incontro nel caso in cui le prenotazioni dovessero superare la capienza della sala.

Per iscriversi al corso cliccare sul seguente link:

https://goo.gl/forms/MfQTA7E2KPyQ3OhJ3

http://www.conaf.it/node/117053

 

5.  AREA INTERNAZIONALE

CAP - Out of the box thinking (Seats left for people with parliament access by The RISE Foundation and the European Landowners' Organization - Tue, January 10, 2017 12:30 PM – 2:30 PM CET - European Parliament, Room József Antall 4Q2 60 Rue Wiertz 1047 Bruxelles Belgium

Current concerns resulting from a slow recovery from the 2007/8 financial crisis, a rise of populist, often Eurosceptic elements combined with growing budgetary pressure is putting EU resources and policy under greater scrutiny. The Common Agricultural Policy accounts for nearly 40% of the total EU budget and is a crucial support mechanism for agriculture and the rural environment in Europe. It is an important tool that if designed and managed effectively can have a real impact on how European agriculture addresses climate change (both through reduced emissions and adaptation), manages land and the countryside to optimise provision of food, energy, biomaterial and ecosystem services and supports the economic development of rural areas. But if it is to continue to maintain such a largeshare of the EU budgetary allocation, it has to show policy makers, stakeholders and European citizens that it is good value for money. Stakeholders from all sides entered the 2013 CAP reform process with great optimism that the reform would result in a greener and more user friendly agricultural policy, most were left disillusioned. There is a high level of dissatisfactionsurrounding the greening elements and calls to find new innovative ways to reduce complexities. There is discontent with the distribution of the supports under the policy and many question the effectiveness and efficiency of the CAP as it stands .

The RISE Foundation argues that a CAP is imperative forsustainable European agriculture but that serious reform is needed. To support this thinking it is encouraging an ‘out of the box thinking’ piece of work on what exactly the evolution of the CAP could look like.

The Foundation has been kindly invited by the European Parliament Intergroup on Biodiversity, Hunting & Countryside toexpress its initial thoughts and open them up for discussion and debate. The Task Force will air their arguments as to why a serious reform of the CAP is imperative, what some key elements of the reform might be, and suggest how it might be achieved.

---

AGENDA

Welcome and Introduction by MEP Karl-Heinz Florenz (5 minutes)

Opening by Janez Potočnik, Chair of the RISE Foundation and the Forum for the Future of Agriculture (5 minutes)

Panel (20 minutes)

- Professor Emeritus Alan Matthews - The argument for the further evolution of the CAP
- Dr David Baldock - What reforms are needed for environmental land management?
- Professor Erik Mathijs - What approach for risk management?
- Professor Emeritus Allan Buckwell - How to bring about reform?

Respondents (20 minutes)

1. Respondent : Mairead McGuinness, MEP

2. Respondent : Marco Contiero, EU Policy Director on Agriculture, Greenpeace European Unit, Brussels

Discussions (30 minutes)

Conclusions (5 minutes)

Interpretation: EN - DE

---

The RISE Foundation very much welcomes and encourages those attending the European Parliament event to continue what is likely to be a lively debate at a location a short walk from the Parliament. The debate will be chaired by Janez Potočnik and run under Chatham House rules and will give those attending the opportunity to discuss in more depth some of the issues and ideas raised at the Parliament.

 

If you are interested to participate please send an email to events@elo.org

 

6.  DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE

AGEA

Ø  Istruzioni Operative n. 45 del 14 dicembre 2016

Modalità e condizioni per l'accesso ai contributi comunitari per le assicurazioni agevolate. misura 17 ‐ gestione del rischio, sottomisura 17.1 ‐ assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante - Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PSN) 2014 ‐ 2020, ai sensi del Reg. (UE) n. 1305/2013 - presentazione manifestazione di interesse - campagna assicurativa 2017

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 14/12/2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54484601&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA n.55507 del 14 dicembre 2016

Procedura per il riconoscimento delle circostanze eccezionali relative all'epidemia Blue Tongue - Applicazione dell'art. 19 del Reg. (UE) n. 639/2014

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 14/12/2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54484550&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Istruzioni Operative n. 44 del 12 dicembre 2016 – FONDO GRANO DURO

Pagamento aiuto "de minimis" ai produttori di grano duro in attuazione del DM n.11000 del 02/11/2016

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento 12/12/2016

·       Allegato A - Dichiarazione contratto di filiera

·       Allegato B - Dichiarazione aiuti de minimis

·       Allegato C - quadro GD

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54484058&idpage=6594156&indietro=Home

 

 

MIPAAF

Ø  Terremoto: misure per settore agricolo e agroalimentare. Nella legge 340 milioni di euro per rilancio delle filiere e interventi immediati di sostegno al reddito  (15.12.2016)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che nel decreto sul Terremoto convertito in legge e approvato definitivamente ieri all'unanimità alla Camera, sono contenute importanti misure legate alla gestione dell'emergenza in campo agricolo e agroalimentare e per il rilancio delle filiere delle zone colpite dal sisma

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10731

 

Ø  DDG Prot. N.0029589 del 12/12/2016 con il quale si aggiorna ed amplia la gamma di varietà di fruttiferi e portainnesti iscritti nel registro varietale

Decreto del Direttore Generale con il quale si aggiorna il registro nazionale delle varietà delle piante da frutto e dei portainnesti

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10732

 

Ø  Elenco dei Prodotti DOP, IGP e STG (aggiornato al 15.12.2016)

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2090

 

Ø  DM 93494 del 15.12.2016 - Graduatoria progetti ammessi 2016 ai sensi del DM n. 53334 del 28.7.2015 e successive modificazioni

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10723

 

 

ISPRA

Ø  Presentazione Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2016

Il Rapporto Rifiuti Urbani, giunto alla sua diciottesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell’ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art. 189 del d.lgs. n. 152/2006. Attraverso un efficace e completo sistema conoscitivo sui rifiuti, si intende fornire un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive

http://www.isprambiente.gov.it/it/events/presentazione-rapporto-rifiuti-urbani-edizione-2016

 

Ø  Nuovo sisma in Italia centrale

Continua l’attività dell’Istituto nei luoghi interessati dal sisma. Procede il trasporto delle macerie dai siti del Lazio colpiti dal sisma al deposito temporaneo; fino ad oggi, sono state spostate circa 2.500 tonnellate di rifiuti. Le attività ISPRA di micro-zonazione sismica, sospese dal giorno della scossa del 30 ottobre, riprenderanno a partire dalla prossima settimana con attività di campagna nelle località di Arquata del Tronto e Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno

http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/sisma-italia-centrale/terremoto-nellitalia-centrale-2

 

Ø  Criteri tecnici per stabilire quando il trattamento non e’ necessario ai fini dello smaltimento dei rifiuti in discarica ai sensi dell’art. 48 della L.28 Dicembre 2015 n.221

La legge 28 dicembre 2015, n. 221, pubblicata nella G.U. n. 13 del 18 gennaio 2016, reca "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali" e contiene misure in materia di tutela della natura, sviluppo sostenibile, valutazioni ambientali, energia, acquisti verdi, gestione dei rifiuti e bonifiche, difesa del suolo e risorse idriche. L’articolo 48 della citata legge, integrando l’articolo 7 del d.lgs. 36/2003, affida all’ISPRA il compito di individuare i criteri tecnici da applicare per stabilire quando il trattamento dei rifiuti  prima dello smaltimento in discarica non è necessario

http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/pubblicazioni/criteri-tecnici-per-stabilire-quando-il-trattamento-non-e2019-necessario-ai-fini-dello-smaltimento-dei-rifiuti-in-discarica-ai-sensi-dell2019art.-48-della-l.28-dicembre-2015-n.221

 

Ø  Polveri sottili: laboratorio di riferimento dell’ISPRA miglior laboratorio sulle misure di PM10 e PM2,5 al confronto interlaboratorio europeo

Il Laboratorio di Riferimento per la Qualità dell'Aria del Settore Laboratorio Misure di Sostanze Inorganiche e afferente al Servizio di Metrologia Ambientale di ISPRA, ha partecipato in rappresentanza dell’Italia al confronto interlaboratorio europeo sulle misure di PM10 e PM2,5, organizzato in ottemperanza alle prescrizioni della Direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell'aria e svoltosi da febbraio ad aprile 2015 nell’ambito dello “European Commission harmonization program for Air Quality Measurements”. A tale confronto interlaboratorio oltre al laboratorio di riferimento Europeo hanno partecipato 22 laboratori nazionali di riferimento per la qualità dell’aria in rappresentanza di 19 Stati

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/polveri-sottili-laboratorio-di-riferimento-dell2019ispra-miglior-laboratorio-sulle-misure-di-pm10-e-pm2-5-al-confronto-interlaboratorio-europeo

 

ENEA

Ø  Energia: fusione nucleare, progetto da 500 milioni per creare un’infrastruttura strategica in Piemonte

Realizzare in Italia un polo scientifico-tecnologico tra i più avanzati al mondo, un progetto da 500 milioni di euro e oltre 1.800 addetti per dar vita a un’infrastruttura strategica di ricerca sulla fusione nucleare con lo sviluppo di tecnologie innovative per la competitività dell’industria nazionale. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Testfacility, potrebbe nascere in Piemonte, su impulso di Regione, Unione Industriale e ENEA, ed è stato presentato oggi dai Presidenti della Regione Sergio Chiamparino, dell’Unione Industriale Dario Gallina, dell’ENEA Federico Testa e dal Direttore del Dipartimento Fusione dell’ENEA Aldo Pizzuto

http://www.enea.it/it/Stampa/comunicati/energia-fusione-nucleare-progetto-infrastruttura-strategica-in-piemonte

 

CREA

Ø  CREA: ANALISI PIU’ SICURE PER STABILIRE IL CONTENUTO DI ZUCCHERI NEI FORMAGGI STAGIONATI

Buone notizie per quella metà di italiani che, secondo l’EFSA, è intollerante al lattosio: possono finalmente trovare, sugli scaffali di negozi e supermercati, formaggi stagionati e certificati come privi di tale zucchero. Il Centro di Zootecnia e Acquacoltura del CREA, con la sua sede di Lodi, infatti, ha messo a punto e validato un innovativo metodo di analisi, sensibile e preciso, che consente il dosaggio degli zuccheri nei formaggi duri a lunga maturazione, grazie all’utilizzo di un rilevatore molto più sensibile. La ricerca, effettuata in collaborazione con il Consorzio Tutela del Grana Padano, ha quantificato l’effettivo contenuto di lattosio, glucosio e galattosio nell’omonimo formaggio. Sono stati analizzati circa 120 campioni, ottenendo i seguenti valori massimi per ciascuno zucchero: lattosio = 0.002 g/100g, glucosio = 0.001g/100g,  galattosio = 0.009 g/100g

http://www.crea.gov.it/crea-analisi-piu-sicure-per-stabilire-il-contenuto-di-zuccheri-nei-formaggi-stagionati/

 

MINISTERO DELL’AMBIENTE

Ø  Call for proposal 2016 - Progetti preparatori

Pubblicato Invito relativo all’iniziativa congiunta del programma LIFE e del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) volta ad istituire ed utilizzare un Corpo europeo di solidarietà per realizzare progetti solidali di protezione ambientale e per rendere effettiva la conservazione e la gestione dei siti Natura 2000

http://www.minambiente.it/notizie/call-proposal-2016-progetti-preparatori

 

RETE RURALE

Ø  Gestione dei boschi cedui oltre turno: avanzamenti tecnico-scientifici e applicazioni operative

Il Centro di ricerca per le foreste e il  centro di Politiche e Bioeconomia del CREA hanno organizzato un workshop dal titolo "Gestione dei boschi cedui oltre turno: avanzamenti tecnico-scientifici e applicazioni operative". L'incontro si è tenuto a Genova il 15 dicembre 2016, presso la sala Auditorium della Regione Liguria in Piazza De Ferrari 1.

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16469

 

Ø  Agriturismo e multifunzionalità dell'azienda agricola. Strumenti e tecniche per il management

La multifunzionalità non è solo un bene per il cittadino (oltre all'agriturismo pensiamo alle fattorie didattiche, alle energie alternative, alla vendita diretta, alle varie forme di agri-asili/agrinido, all'agricoltura sociale): diversificare le fonti di reddito consente agli agricoltori di ridurre il rischio di reddito potendo contare su fonti alternative di entrate. Su questi presupposti si basa la centralità attribuita dall'Unione europea alla multifunzionalità, all'interno dei Programmi di Sviluppo Rurale, grazie a misure specifiche a sostegno degli agricoltori. Proprio a supporto degli agricoltori che intraprendono il percorso verso la multifunzionalità e l'ampliamento delle fonti di ricavo attraverso le attività connesse, l'ISMEA, nell'ambito della Rete Rurale Nazionale, ha redatto questo manuale dal taglio operativo che spazia dall'inquadramento giuridico-normativo della materia alla descrizione delle varie forme che la multifunzionalità può assumere, con particolare riguardo all'attività agrituristica in tutte le sue componenti. Sono presenti, inoltre, approfondimenti sulla fiscalità, sulla comunicazione, sui fattori di successo e sui rapporti tra imprese e territorio. Il manuale infine si correda dell'allegato "Buone prassi di multifunzionalità nello sviluppo rurale- Raccolta di esperienze aziendali", una raccolta di venti casi aziendali rappresentativi di altrettante "buone prassi" di management delle aziende multifunzionali

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16451

 

 

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.