CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Conaf

 

Sommario
1. CONAF NOTIZIE
2. CONAF APPUNTAMENTI
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. AREA INTERNAZIONALE
6. DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE
 

1.CONAF NOTIZIE 

Il prossimo 5 Aprile 2017 presso la Sala Nervi in Vaticano, si terrà l’Udienza con il Santo Padre per l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali.

Non c’è limite di spazio in quanto la sala Nervi, sede delle udienze papali, può accogliere fino a 6.500 persone, tuttavia occorre predisporre l’evento con un certo anticipo per la prenotazione dei biglietti (totalmente gratuiti) e la predisposizione dei nostri gadget di riconoscimento del GRUPPO AGRONOMI E FORESTALI.

Pertanto abbiamo approntato un formato sul sito www.conaf.it sezione Udienza Papale, in cui debbono essere necessariamente registrati sia gli Iscritti che i loro accompagnatori entro e non oltre il 10 Marzo p.v., link: http://www.conaf.it/udienza-papale .

Per maggiori informazioni o contatti sullo svolgersi della giornata del 5 aprile è possibile rivolgersi alla segreteria inviando apposita comunicazione e-mail a udienzapapale@conaf.it all’attenzione della d.ssa Barbara Bruni.

Per maggiori informazioni Circolare n. 7 del 7 febbraio 2017

Udienza Papale CONAF

http://www.conaf.it/node/117081

 

Circolare n. 4 del 27 gennaio 2017

Proroga presentazione Piani Formativi 2017

http://www.conaf.it/node/117074

 

Circolare n. 5 del 25 gennaio 2017

Deroga art.16 ed art.17 del regolamento per la Formazione Professionale Continua n.3/2013

http://www.conaf.it/node/117076

 

Circolare n. 6 del 31 gennaio 2017

Cessazione del Servizio SISTER – procedura di rimborso dei castelletti residui proroga termini di presentazione della domanda di rimborso

http://www.conaf.it/node/117078

 

la Commissione Europea il 2 febbraio scorso ha avviato le consultazioni per la revisione di mezzo termine della PAC e tutti gli stakeolders sono invitati a partecipare rispondendo al questionario disponibile a https://ec.europa.eu/agriculture/consultations/cap-modernising/2017_it , Il CONAF con apposito gruppo di lavoro  sta lavorando per predisporre una propria proposta di revisione degli aiuti comunitari.

Difesa e tutela della Professione – Conferimento incarico per attività di cooperazione internazionale in materia di tutela ambientale – SOGESID SpA, bando rettificato

Il CONAF ha richiesto ed ottenuto rettifica del bando pubblico per un accordo quadro per l’affidamento ad un unico operatore dei servizi di supporto specialistico e assistenza tecnica per la realizzazione di attività di cooperazione internazionale in materia di tutela ambientale e gestione sostenibile delle risorse, pubblicato da SOGESID SpA (strumento in house del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) e del Ministero delle Infrastrutture (MIT).

Per il LOTTO 2 (Assistenza tecnico – specialistica in materia di ambiente, nei settori della gestione aree protette e della tutela della biodiversità) erano richiesti, per alcune figure professionali, soltanto laureati in Ingegneria ambientale, Scienze Naturali, Biologia, Scienze Geologiche, escludendo quindi ingiustamente la partecipazione dei laureati appartenenti al nostro percorso universitario.

Il bando è stato pertanto rettificato riportanto che la dicitura “Laurea in Ingegneria ambientale, Scienze Naturali, Biologia, Scienze Geologiche” deve intendersi sostituita dalla dicitura “Laurea in discipline in ambito tecnico o scientifico”, concedendo proroga fino al 13.02.2017

L'integrazione al bando è pubblicata al seguente indirizzo: http://www.sogesid.it/bandi.html

 

La montagna italiana nello sviluppo rurale: problematiche e prospettive economiche, sociali, ambientali e istituzionali Firenze, 24 febbraio 2017 Polo universitario di scienze sociali, ambientai e istituzionali

Il futuro della “montagna” è oggi al centro di un vivace e ampio dibattito orientato a stimolare nuove progettualità basate sulla consapevolezza che vi sono numerosi punti di forza e opportunità da valorizzare. Bisogna partire dalla considerazione che la “montagna” non è tutta uguale, ma è un “mosaico” di situazioni diverse da nord a sud dell’Italia, ciascuna delle quali ha una propria identità e detiene risorse la cui valorizzazione richiede percorsi partecipativi che devono essere costruiti responsabilmente dagli attori stessi del territorio. Se “la diversità” si assume come ricchezza della “Montagna” non si deve far altro che focalizzare nella loro specificità tutte le risorse endogene della “Montagna”: i prodotti dell’agricoltura, degli allevamenti, del bosco, i prodotti dell’artigianato, il turismo, la biodiversità vegetale e animale, il paesaggio, i beni culturali, le tradizioni, devono essere portati a sistema. Ciascuna risorsa presente nel territorio concorre al suo sviluppo e alla sua crescita, unitamente al miglioramento dei servizi alla popolazione e della qualità della vita. Anzitutto la Politica di sviluppo rurale, insieme con la Strategia delle aree interne e le politiche di sviluppo regionale e sociale, sono protese ad assicurare il perseguimento dell’obiettivo della coesione economica, sociale e territoriale. L’equilibrio di queste componenti è l’elemento chiave del nuovo approccio allo sviluppo della “montagna”. Con questa iniziativa l’Accademia Dei Georgofili, in collaborazione con molti altri Soggetti, ha voluto aprire un ampio dibattito sulle complesse problematiche e prospettive della “montagna”. Per tanti soggetti che si sono aggiunti lungo il cammino finora intrapreso e che portano il loro contributo alla giornata di studio, molti di più ve ne sono che avrebbero voluto e dovuto partecipare. Il nostro convincimento e auspicio è che quest’occasione non sia che l’inizio di una profonda riflessione che la comunità civile nel suo complesso ha in animo perché trova nella “montagna” le sue radici irrinunciabili

 

2. CONAF APPUNTAMENTI 

3. COMUNICATI STAMPA   

4. ORDINI E FEDERAZIONI

5.  AREA INTERNAZIONALE

6.  DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE

Seminario Formativo

Fertilizzazione Sostenibile Principi, tecnologie ed esempi operativi Contenuti tratti da un nuovo testo della collana Edagricole – Università & formazione

24 febbraio 2017, h 14:00 - 18:30 DISAFA – Campus di Grugliasco - AULA C (complesso aule 2°piano) Largo P. Braccini, 2 Grugliasco TO

http://www.conaf.it/node/117082

 

AGEA

Ø  Istruzioni Operative n. 3 del 23 gennaio 2017

OCM Unica regolamento (UE) n. 1308/2013 - articolo 50) misura Investimenti. Presentazione domande di pagamento anticipo - per gli investimenti biennali ammessi nella campagna 2015/2016 con richiesta di anticipo

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 23/01/2017

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54496898&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.9311.2017 del 3 febbraio 2017

Trasferimenti titoli campagna 2017

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 03/02/2017

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54500297&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.9282.2017 del 3 febbraio 2017

Reg. (UE) n. 1307/2013 e Reg. (UE) n. 639/2014 - agricoltore in attività - Integrazioni alla circolare agea prot. n. ACIU.2016.121 del 1° marzo 2016

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 03/02/2017

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54500292&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.9274.2017 del 3 febbraio 2017

Procedura per la costituzione e l'aggiornamento del "Registro dei Piccoli Agricoltori" - Informazioni relative agli aderenti al regime per i piccoli agricoltori di cui al titolo V del Reg. (UE) n. 1307/2013

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 03/02/2017

·       Allegato 1 - Nota Sincronizzazione Domande Piccolo Agricoltore OPR AGEA v3

·       Allegato 2 - Sinc Bidirezionale - Domande Piccolo Agricoltore

·       Allegato 3 - Nota Sincronizzazione DU

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54500290&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Istruzioni Operative n. 4 del 2 febbraio 2017

Reg. UE n. 2016/1612 della Commissione del 08/09/2016, che istituisce un aiuto per la riduzione temporanea della produzione di latte - Domanda di pagamento

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 02/02/2017

·       Modello Domanda Pagamento contenimento produzione 2016

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54499992&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Circolare AGEA.2016.8447 del 1 febbraio 2017

Reg. UE n. 2016/1612 della Commissione del 08/09/2016, che istituisce un aiuto per la riduzione temporanea della produzione di latte - domanda di pagamento.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento 01/02/2017

·       Fac-simile domanda di pagamento

·       Fac-simile verbale di controllo

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54499638&idpage=6594156&indietro=Home

 

MIPAAF

Ø  Presentazione rapporto Ismea-Qualivita sulle produzioni agroalimentari Dop e Igp

Il Ministero delle politiche agricole alimentari comunica che martedì 7 febbraio alle ore 11.30 si terrà, presso la sala conferenze dell'Hotel Quirinale (via Nazionale 7), la presentazione del XIV Rapporto Ismea-Qualivita 2016, realizzato in collaborazione con AICIG e Federdoc che analizza i dati sulle produzioni agroalimentari italiane food&wine DOP IGP

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10864

Ø  Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: le azioni del Governo

Solo in Italia il cibo che finisce nella spazzatura vale 12 miliardi di euro e il 50% degli sprechi si registra tra le mura di casa. Un fenomeno che il Governo italiano contrasta con diverse misure, nel solco tracciato da Expo 2015 e dai principi della Carta di Milano. Lo scorso agosto è stata approvata la legge contro gli sprechi, rafforzando anche il tavolo indigenti, e con il 'piano sprecozero' è stato reso più conveniente per le aziende donare che sprecare

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10869

Ø  Elenco dei consorzi di tutela relativi ai prodotti DOP e IGP indicati ai sensi dell'art.14 della legge 526/99

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3233

Ø  Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza – PTPCT

Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza e suoi allegati, le misure integrative di prevenzione della corruzione individuate ai sensi dell'articolo 1,comma 2-bis della legge n. 190 del 2012, (MOG 231)

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10858

Ø  DM 31294 del 21/12/2016 di approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione e selezione dei progetti per il periodo 2016-2019 inerenti la sottomisura 10.2 "Sostegno per la conservazione, l'uso e lo sviluppo sostenibili delle risorse genetiche in agricoltura" del PSRN-biodiversità, allegato A al presente decreto del quale costituisce parte integrante e sostanziale

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10866

 

Ø  Terremoto, Ue aumenta sostegno ad agricoltori e allevatori colpiti (23.01.2017)

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che a seguito dell'incontro di oggi a Bruxelles tra il Ministro Maurizio Martina e il Commissario all'agricoltura Phil Hogan verranno aumentati gli aiuti a favore dei nostri allevatori e agricoltori colpiti dal terremoto. L'utilizzo totalmente flessibile e accelerato degli strumenti della politica agricola europea permetterà di erogare 118 milioni di euro subito dando una risposta alla necessità di liquidità immediata per le aziende colpite dall'emergenza

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10835

 

Ø  Elenco dei Prodotti DOP, IGP e STG (aggiornato al 25.01.2017)

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2090

 

Ø  Circolare n.432 del 24 gennaio 2017 "Assegnazione del quantitativo residuo dello stanziamento aggiuntivo di 3.000 tonnellate - Reg. (UE) 2016/921"

Pubblicata sul sito internet del Ministero in data 25 gennaio 2017

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10839

 

MINISTERO DELL’AMBIENTE

Ø  Il 2 febbraio è la Giornata mondiale delle zone umide

La giornata del 2 febbraio è stata designata, fin dal 1996, quale giornata mondiale per le zone umide: in questo giorno, del 1971, è stata adottata la Convenzione Internazionale per le Zone Umide nella città iraniana di Ramsar. La celebrazione internazionale nasce per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza dell’importanza di queste zone. Il tema di quest’anno è “Wetlands for Disaster Risk Reduction” scelto per evidenziare il ruolo delle aree umide nella riduzione degli impatti sulle comunità di eventi estremi quali inondazioni, siccità e cicloni, nonché per il contributo che questi ambienti forniscono per aumentare la resilienza a tali eventi

http://www.minambiente.it/notizie/il-2-febbraio-e-la-giornata-mondiale-delle-zone-umide

 

Ø  Visita aperta alle imprese italiane e al terzo settore per la definizione di progetti di cooperazione nell’Unione delle Comore

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare organizza una visita tecnica a Moroni, capitale dell’Unione delle Comore, nei giorni 5-10 marzo 2017, nel quadro del programma di cooperazione bilaterale con l’Unione delle Comore. La visita prevede la partecipazione di imprese e Organizzazioni del terzo settore italiane e avrà tra i suoi obiettivi l’identificazione di progetti di cooperazione nelle aree tematiche indicate nel piano di lavoro approvato durante il Comitato Congiunto del 17 agosto 2016: gestione dei rifiuti, energia rinnovabile, gestione delle risorse idriche. Eventuali proposte progettuali, selezionate dalla controparte comoriana, saranno sottoposte ad approvazione per il finanziamento nell’ambito del Protocollo di Intesa firmato dal Ministero dell’Ambiente italiano e dal Ministero dell’Agricoltura, Pesca, Ambiente e Gestione del Territorio dell’Unione delle Comore per la cooperazione in campo ambientale

http://www.minambiente.it/notizie/visita-aperta-alle-imprese-italiane-e-al-terzo-settore-la-definizione-di-progetti-di

 

ISPRA

Ø  Inquinamento atmosferico e sostenibilità: dagli impatti a possibili soluzioni - Un approccio integrato

Il convegno rappresenta un’occasione per riunire tutti i gruppi che lavorano alla riduzione degli impatti degli inquinanti sugli ecosistemi e si pone come obiettivo quello di organizzare gruppi di lavoro trans-disciplinari, per migliorare le conoscenze e le interconnessioni ed individuare nuovi filoni di sviluppo e ricerca

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/inquinamento-atmosferico-e-sostenibilita-dagli-impatti-a-possibili-soluzioni-un-approccio-integrato

Ø  36Cl cosmogenic isotopes, Coulomb stress modelling and active faulting, Central Italy

Il 14 Febbraio, alle ore 11:00, il Prof. Gerald Roberts, Professore in “Earthquake Geology” all’Università di Birkbeck, Londra, terrà in ISPRA, presso la Sala Conferenze del 7° piano di via Brancati 60, un seminario dal titolo "36Cl cosmogenic isotopes, Coulomb stress modelling and active faulting, Central Italy". Gli argomenti trattati sono di estremo interesse in relazione all’attuale sequenza sismica in Italia Centrale e più in generale alla pericolosità sismica. Tra questi:

i) lo studio dei tassi di deformazione delle faglie capaci in questo tratto di Appennino attraverso la datazione col metodo dell’isotopo 36Cl di scarpate di faglia in roccia oloceniche;

ii) l’analisi del trasferimento dello stress di Coulomb tra faglie capaci adiacenti anche in occasione della sequenza sismica in corso

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/36cl-cosmogenic-isotopes-coulomb-stress-modelling-and-active-faulting-central-italy

Ø  Economia Circolare: pubblicato Rapporto della CE sui progressi conseguiti dal Piano d’Azione del 2015

La Commissione Europea, ad un anno dall’adozione del pacchetto sull’Economia circolare COM(2015) 614 final, ha pubblicato un rapporto sui progressi a livello europeo nell’attuazione del Piano d’Azione UE per l'economia circolare e fornito orientamenti su rifiuti, energia e finanziamenti per l’economia circolare di concerto con la BEI. Insieme al rapporto la Commissione ha infatti: istituito una nuova Piattaforma per il sostegno finanziario all’economia circolare di concerto con la BEI mettendo insieme investitori ed innovatori, che permetterà di rafforzare il collegamento tra gli strumenti esistenti, EFSI (Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI), iniziativa InnovFin - Finanziamento dell'UE per l'innovazione,  finanziata da Orizzonte 2020 ed eventualmente mettere a punto nuovi strumenti finanziari per progetti nell'ambito dell'economia circolare; pubblicato la Comunicazione “The role of waste-to-energy in the circular economy” contenente linee guida per gli Stati Membri per la trasformazione dei rifiuti in energia; proposto un miglioramento mirato della normativa sull’uso di alcune sostanze pericolose  nelle attrezzature elettriche ed elettroniche con la Proposta di emendamento della Direttiva RoHS (2011/65/EU). Per illustrare questi risultati e discutere con i portatori di interesse degli obiettivi futuri la Commissione e il Comitato Economico e sociale Europeo hanno organizzato una Conferenza a Bruxelles il 9 e 10 marzo prossimi, Circular Economy Stakeholder Conference, durante la quale sarà anche annunciata la creazione di una piattaforma dei portatori di interesse dell’economia circolare

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/economia-circolare-pubblicato-rapporto-della-ce-sui-progressi-conseguiti-dal-piano-d2019azione-del-2015

 

Ø  Sisma in Italia centrale

SNPA mobilita i suoi esperti di valanghe. Con riferimento agli eccezionali eventi valanghivi verificati nel comune di Farindola, la DICOMAC (Direzione Comando e Controllo della Protezione Civile) insediata a Rieti ha richiesto, per il tramite dell’associazione interregionale AINEVA, personale esperto nella valutazione speditiva del rischio valanghivo e relativa attività di messa in sicurezza. Il 20 gennaio sono partiti 5 tecnici esperti degli uffici neve e valanghe regionali dell’arco alpino (Arpa Valle d’Aosta, Lombardia e Veneto) che forniranno il primo supporto richiesto; Arpa Piemonte ha organizzato una squadra di n.2 esperti che sono pronti a partire nel caso di necessità di rafforzamento o turnazione del gruppo di specialisti

http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/sisma-italia-centrale/terremoto-nellitalia-centrale-2

 

CREA

Ø  Fragola in coltura protetta e pieno campo: innovazioni tecniche

Martedì 7 Febbraio 2017 dalle ore 17,00 si svolgerà un Incontro tecnico “Fragola in coltura protetta e pieno campo: innovazioni tecniche” presso il Mercato ortofrutticolo di Cesena  Via Dismano, 4001 – Pievesestina di Cesena (FC) a cui parteciperanno Gianluca Baruzzi, Pierluigi Lucchi, Paolo Sbrighi  del CREA di Forlì. Saranno riportati i più recenti aggiornamenti sulle tecniche di coltivazione della fragola negli ambienti settentrionali italiani: le fumigazioni del suolo, i tipi di piante, le tipologie di copertura, le colture estive ed autunnali finalizzate a destagionalizzare la raccolta

http://www.crea.gov.it/fragola-in-coltura-protetta-e-pieno-campo-innovazioni-tecniche/

Ø  Giornata di studio “Metodologie innovative di rilevamento per l’aggiornamento dell’Inventario castanicolo nazionale”

La valorizzazione della risorsa castanicola italiana impone la necessità di acquisire dati conoscitivi sulla sua effettiva consistenza con l’obiettivo di dare attuazione al piano castanicolo nazionale e di consentire la corretta utilizzazione delle misure dei piani di sviluppo rurale a livello regionale.  Con questa Giornata di studio si intendono approfondire le problematiche tecniche e amministrative legate all’urgente necessità di realizzare un aggiornamento dell’inventario castanicolo nazionale e/o a livello di singole Regioni.  A tal fine saranno illustrate, sulla base di casi di studio condotti in Toscana, le potenzialità applicative delle più recenti tecniche di rilevamento forestale per l’inventariazione e il monitoraggio delle risorse castanicole, con particolare riferimento all’impiego di dati telerilevati da piattaforma aerea e satellitare per la mappatura dei boschi di castagno e all’uso di banche dati e di strumenti tecnologicamente avanzati per la caratterizzazione strutturale e socio-economica dei castagneti da frutto.  La Giornata di studio è stata promossa ed organizzata in collaborazione con MiPAAF, Associazione Nazionale Città del Castagno, Centro di Studio e Documentazione sul Castagno, ANCI Toscana, Regione Toscana ed è aperta alla partecipazione di tutti i portatori di interesse del settore

http://www.crea.gov.it/giornata-di-studio-metodologie-innovative-di-rilevamento-per-laggiornamento-dellinventario-castanicolo-nazionale/

Ø  Seminario:”Agricoltura biologica: i primi risultati delle attività della RRN 2014-2020″

Nel primo anno di operatività della Rete Rurale Nazionale 2014-2020, le attività realizzate in tema di agricoltura biologica sono state dirette, da un lato, a verificare i possibili effetti delle politiche sul territorio e, dall’altro, a migliorare la comunicazione e l’informazione per favorire la conversione delle aziende e agevolare la loro gestione attraverso la diffusione di innovazioni e buone pratiche. Pur trattandosi di risultati preliminari, si ritiene utile un confronto con le istituzioni e gli stakeholder su quanto finora realizzato, così da indirizzare le attività future e renderle più coerenti con le aspettative e i fabbisogni dei responsabili delle politiche e degli attori del settore biologico

http://www.crea.gov.it/seminarioagricoltura-biologica-i-primi-risultati-delle-attivita-della-rrn-2014-2020/

Ø  Soluzioni alternative per la gestione e la difesa delle colture

Presentazione effettuata da Luca Lazzeri, ricercatore del CREA Colture Industriali, in occasione del convegno organizzato da Legambiente Terre libere da pesticidi, dedicato all’approfondimento dell’uso dei prodotti fitosanitari e delle buone pratiche per ridurne l’impiego in agricoltura. La presentazione è dedicata alle soluzioni alternative per la gestione e la difesa delle colture

http://www.crea.gov.it/7818/

 

Ø  CREA: IL BIOLOGICO APPAGA LA NOSTRA VOGLIA DI VERDE

Che il biologico rivesta una funzione centrale nell’ottica del consumo sostenibile è ormai un fatto ampiamente consolidato, testimoniato sia dal mercato in costante espansione sia dalle politiche di settore. Da fenomeno di moda, quindi, si è sempre più affermato come un oggetto di scelte di acquisto e di consumo consapevoli, attente a salvaguardare sia l’ambiente sia la salute e il benessere individuale. In tal senso il CREA, con il suo centro di Politiche e bioeconomia, partendo da un’analisi delle politiche orientate a favorire la sostenibilità ambientale, sociale ed economica dei consumi alimentari, si è focalizzato sul settore biologico delineando alcune possibili strategie per incrementarne la domanda di prodotti che favoriscano  la sostenibilità del sistema agroalimentare (tali riflessioni sono contenute nel volume disponibile on line Il consumo sostenibile dalla teoria alla pratica. Il caso dei prodotti biologici)

http://www.crea.gov.it/crea-il-biologico-appaga-la-nostra-voglia-di-verde/

Ø  ARRIVA IL SÌ DELLA COMMISSIONE NAZIONALE UNESCO PER LE COLLINE DEL PROSECCO DI CONEGLIANO E VALDOBBIADENE

Con il sì della Commissione Nazionale UNESCO le Colline di Conegliano e Valdobbiadene si avviano ad essere insignite del marchio “World Heritage Unesco” . Il processo inizierà dal 1° febbraio 2017 per concludersi entro  luglio 2018. La candidatura Unesco delle colline di Conegliano e Valdobbiadene ha conquistato il primo posto nella lista propositiva italiana per: a) la dimostrazione dell’eccezionale valore universale del sito, emblema di ‘paesaggio culturale’; b) lo studio dettagliato del valore mondiale della coltura della vite e dell’impronta antropica dell’uomo; c) le condizioni di integrità, autenticità e conservazione del paesaggio e, infine, d) l’esistenza di validi strumenti di tutela urbanistica, ambientale e culturale

http://www.crea.gov.it/si-della-commissione-nazionale-unesco-per-le-colline-del-prosecco-di-conegliano-e-valdobbiadene/

ENEA

Ø  Alimentazione: Giornata Mondiale anti-spreco, da ENEA il decalogo delle buone pratiche

Scienziati in campo per ridurre gli sprechi alimentari. Dalle buone pratiche sotto forma di decalogo alle nuove frontiere della ricerca con tecnologie e metodologie innovative: è la sfida dell’ENEA contro lo spreco alimentare per “sfruttare al meglio quel Giacimento di risorse preziose nascosto nella spazzatura”, come sottolineano gli esperti del Dipartimento Sostenibilità dell’Agenzia. I dati FAO parlano chiaro: in Italia, un anno di spreco alimentare potrebbe sfamare quasi 44 milioni e mezzo di persone. A livello mondiale i numeri sono altrettanto allarmanti: ogni anno più di un terzo della produzione mondiale di cibo si perde o si spreca lungo la filiera, circa 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti sprecati solo considerando la frazione commestibile

http://www.enea.it/it/Stampa/news/ambiente-giornata-mondiale-contro-lo-spreco-alimentare-il-decalogo-dellenea

Ø  Cooperazione: al via Progetto ‘Professionisti senza frontiere’

Finanziato dal Ministero degli Interni e promosso da FOCSIV - Volontari nel mondo insieme ad ENEA, Ong, Enti locali e 'Associazioni di immigrati con competenze', il progetto ha lo scopo di valorizzare il contributo dell'immigrazione come vettore di sviluppo nelle comunità di origine e in quelle di arrivo con iniziative in Italia, Costa D'Avorio, Eritrea e Senegal, in particolare su agricoltura e rinnovabili. L'iniziativa si incardina nelle “azioni di cooperazione ed assistenza ai Paesi terzi in materia di immigrazione ed asilo” del Ministero dell’Interno e prevede azioni in Italia, Costa D’Avorio, Eritrea e Senegal per promuovere il trasferimento di competenze, conoscenze e capacità professionali delle diaspore africane nel nostro Paese, nell’implementazione di politiche di sviluppo dell’economia nei paesi di origine con particolare riferimento all’agricoltura e alle fonti rinnovabili. Fra i punti di forza, anche la messa in rete di associazioni delle diaspore, immigrati e soggetti di cooperazione in Italia con Istituzioni e associazioni locali dell’Africa Saheliana e la creazione di un network

http://www.enea.it/it/Stampa/news/cooperazione-al-via-progetto-professionisti-senza-frontiere

Ø  Energia: ENEA lancia #ClasseA-LAB, il primo laboratorio open sull’efficienza energetica

Si chiama #ClasseA-LAB ed è il primo laboratorio open di progettazione partecipata ideato dall’ENEAper coinvolgere tutti  quei soggetti -pubblici e privati- che sono interessati al  Programma nazionale di informazione e formazione sul risparmio e l’efficienza energetica per il 2017. L’evento si svolge martedì 7 febbraio nella Sala Conferenze ENEA in Via Giulio Romano 41, dalle 9 alle 17.30, e fa parte delle iniziative previste nell’ambito del dlgs 102/2014 di recepimento della direttiva europea sull’efficienza energetica

http://www.enea.it/it/Stampa/news/energia-enea-lancia-classe-a-lab-il-primo-laboratorio-open-sull-efficienza-energetica

Ø  Ricerca: progetto Ue a guida ENEA su materiali in condizioni estreme

Creare una rete di partner europei a supporto di settori tecnologici e industriali nell’utilizzo dei materiali in condizioni difficili per  temperature, usura, corrosione, livello di carico, in comparti quali i trasporti, le lavorazioni meccaniche, le costruzioni e l’energia. E’ questo l’obiettivo del Progetto EXTREME coordinato da ENEA, finanziato al 65% da fondi comunitari e da svilupparsi su base triennale (www.network-extreme.eu)

http://www.enea.it/it/Stampa/news/progetto-ue-a-guida-enea-su-materiali-in-condizioni-estreme

Ø  Industria 4.0 - online 'riflessioni e approfondimenti sulla 4° rivoluzione industriale'

La transizione del sistema produttivo verso la quarta rivoluzione industriale è al centro della pubblicazione online “Industria 4.0 – Riflessioni e approfondimenti sulla 4° rivoluzione industriale”, edita da Energia Media, che raccoglie i contributi di alcuni fra i maggiori esperti del settore, intervenuti al convegno “Industria 4.0 – La fabbrica del futuro è già qui”.  Il contributo ENEA è a firma di  Marco Casagni vice responsabile per il coordinamento delle attività verso gli operatori privati e le associazioni di categoria della Direzione Committenza

http://www.enea.it/it/Stampa/news/industria-4-0-riflessioni-e-approfondimenti-sulla-4deg-rivoluzione-industriale

 

RETE RURALE

Ø  Evento della Rete Rurale Europea: Workshop "Responding to demographic change & promoting social inclusion"

La Rete Rurale Europea organizza un workshop sulla  promozione dell'inclusione sociale e sul cambiamento demografico che si terrà a Bruxelles il prossimo 9 febbraio 2017. L'evento, dal  titolo "Social Hubs in Rural Europe", ha l'obiettivo di favorire lo scambio di iniziative e idee a livello europeo e quindi sviluppare azioni congiunte in materia di nuove opportunità per i giovani e le donne, integrazione degli immigrati, dei rifugiati e delle popolazioni rom nelle aree rurali, con dei focus specifici sul ruolo delle reti rurali e delle strategie di sviluppo locale in ambito LEADER, dell'arte e della cultura

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16552

Ø  Una valutazione delle modalità di chiusura dei programmi di coesione e di sviluppo rurale per il periodo 2007-2013

Stando a una nuova relazione della Corte dei conti europea, gli orientamenti sulla verifica finale delle spese per la coesione e per lo sviluppo rurale, emanati dalla Commissione europea e diretti agli Stati membri, sono adeguati, ma esistono alcuni rischi che devono ancora essere affrontati. A giudizio della Corte, in futuro sarà necessario prestare maggiore attenzione ai risultati raggiunti, allineare ulteriormente le norme relative alla coesione e allo sviluppo rurale e trasmettere una relazione completa sulla chiusura al Parlamento europeo e al Consiglio

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16551

Ø  Convegno "La montagna italiana nello sviluppo rurale: problematiche e prospettive economiche, sociali, ambientali e istituzionali"

Firenze, 24 febbraio 2017. Il futuro della "montagna" è oggi al centro di un vivace e ampio dibattito orientato a stimolare nuove progettualità basate sulla consapevolezza che vi sono numerosi punti di forza e opportunità da valorizzare. Bisogna partire dalla considerazione che la "montagna" non è tutta uguale, ma è un "mosaico" di situazioni diverse da nord a sud dell'Italia, ciascuna delle quali ha una propria identità e detiene risorse la cui valorizzazione richiede percorsi partecipativi che devono essere costruiti responsabilmente dagli attori stessi del territorio

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16553

Ø  Workshop "Verso un sistema nazionale di indicatori statistici agro-ambientali: primi risultati"

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16556

Ø  Agricoltura biologica: i primi risultati delle attività della RRN 2014-2020

6 Febbraio 2017 - Hotel Radisson, Via Filippo Turati 171, Roma. Nel primo anno di operatività della Rete Rurale Nazionale 2014-2020, le attivià realizzate in tema di agricoltura biologica sono state dirette, da un lato, a verificae i possibili effetti delle politiche sul territorio e, dall'altro, a migliorare la comunicazione e l'informazione per favorire la conversione delle aziende e agevolare la loro gestione attaverso la diffusione di innovazioni e buone pratiche. Pur trattandosi di risultati preliminari, si ritiene utile un confronto con le istituzioni e gli stakeholder su quanto finora realizzato, così da indirizzare le attività future e renderle più coerenti con le aspettative e i fabbisogni dei responsabili delle politiche e degli attori del settore biologico

http://www.reterurale.it/agribio2017

Ø  Convegno "Terre libere da pesticidi"

Il 31 gennaio 2017, alle ore 10,00, presso Villa Mazzanti (Riserva Naturale di Monte Mario, Roma), avrà luogo il convegno TERRE LIBERE DA PESTICIDI. L'evento, che vede la partecipazione di esperti scientifici e istituzionali, è promosso da Legambiente per parlare di buone pratiche agro-ambientali e dell'impatto dell'uso agricolo dei prodotti fitosanitari sulla salute e il benessere dei consumatori. Nel corso del convegno verrà presentato "Pesticidi nel piatto", il rapporto di Legambiente sulla sicurezza alimentare. Legambiente nasce nel 1980 e si distingue tradizionalmente per il suo "ambientalismo scientifico", ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell'ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili. Insieme al MATTM, Legambiente è partner di Rete Rurale Nazionale sul tema dell'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari nell'ambito del progetto RRN 5.1 Politiche agro-climatico ambientali(PACA)

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16533

Ø  Seminario del progetto HelpSoil alla fiera Agriest Tech

Nell'ambito della 52^ edizione della fiera AGRIEST‎, avrà luogo il seminario "L'Agricoltura Conservativa: una possibile risposta alla richiesta di sostenibilità", dedicato all'Agricoltura Conservativa e promosso dal progetto LIFE HelpSoil.Sabato 28 gennaio 2017 alle ore 10.00, presso la Sala PSR del padiglione 1 si parlerà infatti di Agricoltura Conservativa e uso sostenibile del suolo. Introdotti da Serena Cutrano, Autorità di Gestione del PSR per il Friuli Venezia Giulia, interverranno Danilo Marandola (Rete rurale nazionale - CREA), Gemini delle Vedove (Università degli Studi di Udine) e Lorenzo Furlan (coordinatore del progetto LIFE AGRICARE). Completeranno la mattinata gli interventi del Servizio politiche rurali e sistemi informativi in agricoltura della Regione FVG e dello staff Life HelpSoil del Friuli Venezia Giulia

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16536

Ø  RRN 2014-2020: incontro sulle attività di comunicazione verso la società civile

Giovedì 26 gennaio, prima riunione del Comitato di coordinamento delle attività di comunicazione verso la società civile. Focus sulle funzioni del Comitato di Coordinamento riferito alla priorità 3 (Target audience Società civile). Nel corso della riunione sono state presentate due buone pratiche di comunicazione realizzate con il contributo operativo delle Regioni e PA. Si è parlato del piano biennale 2017-2018, con particolare riferimento a obiettivi, azioni e strumenti della comunicazione. L'incontro è stato un'occasione per avviare una discussione preliminare sui fabbisogni di comunicazione e sulla metodologia da adottare per la raccolta delle buone pratiche. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti finalizzati alla predisposizione di  linee guida nazionali per le attività di comunicazione FEASR

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16515

Ø  E' on line fino al 31 gennaio 2017 il Questionario Agricoltura Sociale

E' on line fino al 31 gennaio 2017 il Questionario Agricoltura Sociale elaborato dal  CREA-PB, nell'ambito della Rete Rurale Nazionale, in collaborazione con l'INAPP, con l'obiettivo di conoscere le diverse realtà che operano in questo campo, le pratiche più diffuse, le problematiche rilevanti del settore. Tutte le esperienze che parteciperanno all'indagine saranno inserite in una mappa georeferenziata che sarà pubblicata sul portale della Rete Rurale Nazionale

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16528

Sul sito  Rete Rurale Nazionale è stato pubblicato un interessante lavoro a cura del dottore agronomo  Franco Porcu  Il Piano di settore per le bioenergie e i piani di sviluppo rurale 2014-2020. Il testo è disponibile al  seguente link http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16308

Rete Rurale Nazuibake il 15 e 16 febbraio prossimo si terrà a Roma un seminario della RRN sulla progettazione dell’agricoltura sociale

 

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.