CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Conaf

 

Sommario
1. CONAF NOTIZIE
2. CONAF APPUNTAMENTI
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. AREA INTERNAZIONALE
6. DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE
 

1.CONAF NOTIZIE 

XVI CONGRESSO NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI

PERUGIA 5-8 LUGLIO 2017

La cerimonia presso l’Aula Magna del dsa3 di Perugia chiude ufficialmente il XVI Congresso CONAF

Presentato il Manifesto per una professione innovativa e sostenibile

Si è tenuta venerdì 7 Luglio 2017, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali di Perugia, la cerimonia di chiusura del XVI Congresso degli Agronomi, con la presentazione del Manifesto per una professione innovativa e sostenibile che lancia alcuni modelli di sviluppo per la valorizzazione delle aree interne e la ricostruzione sostenibile.

Ricreare l’identità paesaggistica e rendere effettiva la “rete” tra i diversi attori del sistema agroalimentare ed ambientale à la grande sfida che gli Agronomi di tutta Italia lanciano per il prossimo futuro.

Capitale Naturale, Prevenzione e Gestione dei disastri, Produzione di cibo nelle città, Formazione, Sviluppo Rurale, Servicoltura e Servizi Ecosistemici, PAC e Cibo Sostenibile, Previdenza e Professione, sono questi i temi affrontati nei 9 Forum congressuali, ai quali hanno partecipato autorità istituzionali, professionisti, professori ed esperti del settore che non hanno paura di innovare e sperimentare nuovi modelli di organizzazione per la professione e per il mondo agricolo in generale.

Un esercito di oltre 500 persone tra ospiti nazionali ed Agronomi iscritti hanno preso parte, con interventi e dibattiti, ai diversi forum. Il lavoro si è svolto in diverse  location di pregio della Città di Perugia.

I lavori congressuali si sono conclusi con una Cena di beneficenza presso la Città di Norcia. All’evento hanno partecipato due grandi nomi della ristorazione locale italiana, Giorgio Barchiesi e Gabriele Marrangoni. Gli chef hanno contribuito con la preparazione di piatti tipici che si sono trasformati in strumenti di solidarietà. La serata è stata accompagnata dalle note folkloristiche del tipico “saltarello”.

Sabato 8 luglio 2017, gli Agronomi si sono riuniti per una visita tecnica nelle zone dell’Umbria colpite dal terremoto, con un sopralluogo in alcune realtà aziendali in cui gli ultimi eventi sismici del 2016 hanno provocato ingenti danni.

In questi mesi, il terremoto di Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto del 24 agosto 2106, che ha portato alla perdita di vite umane, i terremoti di ottobre di Norcia e Preci, Visso, Ussita, Camerino e quello di Teramo nel gennaio 2017, unito ad altri disastri ambientali – spiega Andrea Sisti Presidente CONAF - hanno portato alla luce la grande peculiarità dell’appennino Centrale, della sua economia rurale, della società rurale e dei suoi cambiamenti, della sua modernizzazione, del passaggio dal provincialismo alla globalizzazione. La sfida è quindi nel modello di sviluppo, nella centralità del sapere e della conoscenza, nella capacità di far emergere il grande valore monopolistico del territorio e del suolo, cioè del Paesaggio identitario che ogni comunità determina. È la carta di identità dove ognuno di noi si rappresenta nel Mondo, nel grande sistema virtuale che è la RETE. Ed ecco che per questi territori dobbiamo e possiamo ricreare l’identità Paesaggistica, l’ID di ogni comunità per riconnetterlo con se stesso e con il Mondo”.

Il manifesto per una professione innovativa e sostenibile

Sono dieci le keywords emerse dai 9 forum del XVI Congresso:

#Strategia di gestione

Pianificare modelli organizzativi che incidano attivamente sulla valorizzazione degli ecosistemi a tutela della biodiversità 

#Riproducibilità

Modelli bioeconomici per l’incremento del Capitale Naturale nei diversi agroecosistemi

#Resilienza

La conoscenza delle componenti naturali e degli ecosistemi è la migliore strategia per le politiche di prevenzione dai disastri

#Servizi Ecosistemici

Valore socio-culturale, ecologico e produttivo per il benessere delle comunità

#Territorialità

La valorizzazione della tradizione e l’identità dei territori quale elemento di promozione dello sviluppo delle aree interne 

#Natura e cibo nelle città del futuro, #Sostenibilità, #Qualità, #No waste

La gestione del bioma in ambito urbano e periurbano per migliorare la qualità della vita e creare un sito di produzione di cibo sano

#Sapere per Fare

Lo studio e la formazione sono gli elementi qualificanti del professionista

#Premialità

Incentivazione dei comportamenti virtuosi nei confronti della gestione produttiva sostenibile

#Welfare integrato

Servizi ai professionisti a supporto della loro attività

#Armonia dei saperi diversi

Opportunità per azioni sinergiche su molteplici piani grazie alla collaborazione di diversi punti di vista

Tutti gli atti del Congresso saranno presto disponibili sul sito congresso16.conaf.it

 

Circolare n. 35 del 26/06/2017

SPLIT PAYMENT – le novità della manovra correttiva e l’impatto per gli Ordini professionali.

http://www.conaf.it/node/117206

 

Circolare n. 36 del 03/07/2017

Disposizioni attuative del Regolamento in materia di società professionali - D.M. 8 febbraio 2013, n. 34

http://www.conaf.it/node/117214

 

Circolare n. 37 del 17/07/2017

Protocollo di intesa tra il Commissario Straordinario e la Rete delle Professioni tecnica e scientifica recante “Criteri generali e requisiti minimi per l’iscrizione nell’Elenco speciale dei professionisti abilitati di cui all’articolo 34, commi 1, 2, 5 e 7, Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189, schema di contratto tipo, censimento dei danni ed istituzione dell’Osservatorio della ricostruzione”.

http://www.conaf.it/node/117218

 

2. CONAF APPUNTAMENTI 

La Rete delle Professioni Tecniche incontra il Commissario per la Ricostruzione Vasco Errani.

13 luglio 2017 – Accumuli

Lo scorso 13 luglio alle ore 17.30 ad Accumoli, frazione Grisciano, una delegazione di Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, membri dei Consigli degli ordini dei territori colpiti dai recenti eventi sismici, hanno partecipato all'evento illustrativo del Protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 27 giugno tra RPT e il Commissario per la ricostruzione Vasco Errani “recante i criteri generali e requisiti minimi per l’iscrizione nell’Elenco speciale dei professionisti abilitati di cui all’articolo 34, commi 1, 2, 5 e 7, Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189, schema di contratto tipo, censimento dei danni ed istituzione dell’Osservatorio della ricostruzione”.

l’architetto Moretti, componente della struttura del Commissario Straordinario,ha illustrato i contenuti di detto protocollo d’intesa valido per tutte le professioni dell’area Tecnica.

All’evento in rappresentanza del CONAF hanno partecipato la Vicepresidente Zari in qualità di  componente dell’Osservatorio  istituito all’interno del protocollo e il Consigliere CONAF Cipriani

Leggi il Comunicato della Rete delle Professioni Tecniche all’indirizzo:  http://www.reteprofessionitecniche.it/sisma-serrato-confronto-ad-accumoli-professionisti-tecnici-struttura-del-commissario-la-ricostruzione/

 

3. COMUNICATI STAMPA   

4. ORDINI E FEDERAZIONI

  AREA INTERNAZIONALE

 

6.  DI INTERESSE PER LA PROFESSIONE

PREMIO MARIO RAVA' - EDIZIONE 2017

La Fondazione Mario Ravà - costituita ed operante ad iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana, del Consiglio Nazionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali e della Federazione Italiana Dottori in Agraria e Forestali - bandisce un premio per una tesi di laurea magistrale o di dottorato discussa in una Università degli studi italiana o estera, purché operante in un Paese appartenente all’Unione Europea, su argomenti attinenti i rapporti tra agricoltura e mondo del credito.

L’edizione 2017 del premio prevede l’erogazione di 5.000,00 euro al netto degli oneri fiscali ad una tesi di laurea magistrale o di dottorato discussa nel periodo intercorrente

tra il 1° gennaio 2014 e il 30 novembre 2017.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al giorno 15 dicembre 2017

Maggiori informazioni sono disponibili scaricando il bando all’indirizzo: http://www.conaf.it/node/117216

 

 

ACCADEMIA DEI GEORGOFILI - PREMIO "DONATO MATASSINO"

E’ istituito per l’anno accademico 2018 il Premio “Donato Matassino” per una tesi di dottorato di ricerca nell’ambito della “Genetica applicata alla zootecnia”.

Il Premio si prefigge di stimolare nei giovani laureati la passione per lo studio e la ricerca scientifica nel campo della genetica applicata alla zootecnia.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al giorno 15 dicembre 2017.

Tutte le informazioni inerenti il premio sono disponibili scaricando il bando disponibile alla pagina http://www.conaf.it/node/117215

 

SETTIMO SIMPOSIO IL MONITORAGGIO COSTIERO MEDITERRANEO: PROBLEMATICHE E TECNICHE DI MISURA - LIVORNO GIUGNO 2018

Il Simposio è organizzato da CNR - Istituto di Biometeorologia (IBIMET), con la collaborazione di studiosi afferenti a diversi Istituti CNR e numerosi Atenei italiani, e si terrà a Livorno nel giugno 2018.

Il Simposio sarà articolato nelle seguenti Sessioni:

- IL PAESAGGIO COSTIERO: FORME DI ANTROPIZZAZIONE DI IERI E DI OGGI
- FLORA E FAUNA DEL SISTEMA LITORALE: DINAMICHE E PROTEZIONE
- MORFOLOGIA ED EVOLUZIONE DELLE COSTE E DEI FONDALI
- MISURE PER L’AMBIENTE E PRODUZIONE ENERGETICA IN ZONE COSTIERE
- GEOGRAFIA DELLA FASCIA COSTIERA: DINAMICHE DEL TERRITORIO E TUTELA INTEGRATA

Il Simposio è articolato in: Presentazioni Orali, Sessione Poster.

LINGUA: Italiano o inglese o francese.

DATE E SCADENZE:

6 novembre 2017: Termine ultimo per l’invio dei sunti (lunghezza totale compresa tra 2000 e 4000 caratteri, comprensivi degli spazi, e, se necessario, nelle due cartelle possono essere inseriti grafici o immagini).

Gennaio 2018: Comunicazione agli autori dell’accettazione o no del lavoro, per la presentazione orale o per la sessione poster. Indicazione delle norme per la scrittura dei testi da pubblicare negli atti.

Giugno 2018: Inizio Simposio e consegna del lavoro esteso. Tutti i lavori accettati, sia orali sia poster, saranno pubblicati per esteso negli Atti del Simposio.

Il lavoro completo deve essere consegnato all’inizio del Simposio pena l’esclusione dalla pubblicazione.

Gennaio 2019: Pubblicazione degli Atti. È prevista la pubblicazione degli Atti (con codice ISBN) come e-book con immagini a colori. Non è prevista la fornitura degli estratti dei singoli lavori che potranno essere stampati dagli autori ricavandoli dal volume in formato elettronico.

Maggiori informazioni sono disponibili al link:  http://www.biofuturo.net/it/simposio-2018/42-simposio-2018.html

e sul sito del CONAF all’indirizzo: http://www.conaf.it/node/117204

AGEA

Ø  07.07.2017 Comunicato. Attuazione del D. Lgs. 50/2017 in materia di scissione dei pagamenti (split payment)

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54547268&idpage=6593132&indietro=Home

 

Ø  COMUNICATO STAMPA AGEA Firmata la convenzione con INL: AGEA mette a disposizione le sue banche dati per la lotta al caporalato

http://www.agea.gov.it/portal/pls/portal/docs/1/5810208.PDF

 

Ø  Istruzioni Operative n. 32 del 6 luglio 2017

Riforma della politica agricola comune. Comunicazioni relative a Forza maggiore e circostanze eccezionali o cessione di aziende - Reg. (UE) n. 1306/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 dicembre 2013

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento:  06/07/2017

·       Allegato - Modello CFM 2017

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54546858&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Istruzioni Operative n. 31 del 5 luglio 2017

Reg. CE n. 1308/2013 - Istruzioni operative relative alle modalità e condizioni per la presentazione delle richieste agli aiuti comunitari per le assicurazioni sulla vite da vino per il raccolto 2017

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 05/07/2017

·       Allegato - Modello domanda di aiuto

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54546657&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Istruzioni Operative n. 30 del 4 luglio 2017

O.C.M. unica Reg. (CE) n. 1308/2013 art. 46 - "Integrazione alle istruzioni operative relative alle modalità e condizioni per l'accesso all'aiuto comunitario per la Riconversione e ristrutturazione vigneti" per la campagna 2017/2018 - proroga scadenza presentazione domande.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento:  04/07/2017

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54546229&idpage=6594156&indietro=Home

 

 

Ø  Circolare AGEA.58195 del 13 luglio 2017

Misure di sostegno eccezionali a carattere temporaneo per i produttori di taluni ortofrutticoli - Regolamento (UE) n. 2017/1165 - modificazioni ed integrazioni alle circolari AGEA prot. ACIU.2014.638 del 02 ottobre 2014, prot. ACIU.2014.831 del 23 dicembre 2014, prot. ACIU.2015.377 del 10 agosto 2015 e prot. 0014186 del 27 giugno 2016.

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 13/07/2017

·       Allegato I

·       Allegato II

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54548452&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Istruzioni Operative n. 33 del 13 luglio 2017

Ulteriori Misure di sostegno eccezionali a carattere temporaneo per i produttori di taluni ortofrutticoli - Regolamento Delegato (UE) n. 2017/1165

Tipo Normativa: Normativa Agea

Data di Riferimento: 13/07/2017

·       Allegato 1 Comunicazione Preventiva delle operazioni di ritiro R-2_2017-116

·       Allegato 2 Buono di avviamento Distribuzione Gratuita R-3

·       Allegato 3 Presa in Carico Distribuzione Gratuita R-3

·       Allegato 4 Buono di Avviamento Prodotto alla Rinfusa R-4

·       Allegato 5 Presa in Carico Biomasse R-5

·       Allegato 6 Presa in Carico Alimentazione Animale R-5B

·       Allegato 7 Presa in Carico Distillazione in alcool R-5C

·       Allegato 8 Presa in Carico trasformazione industriale_No-food R-5D

·       Allegato 9 Buono di avviamento Biodegradazione e Compostaggio R-6

·       Allegato 10 Presa in Carico Biodegradazione e Compostaggio R-7°

·       Allegato 11 Registro di carico e scarico prodotti in beneficenza

·       Allegato 12 elenco completo Enti Accreditati AGEA

·       Allegato 13 Modello domanda Misure Eccezionali reg UE 2017-1165

·       Allegato 14 Modello CER

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54548434&idpage=6594156&indietro=Home

 

Ø  Avviso

Riapertura dei termini di presentazione delle manifestazioni d'interesse ai fini del rinnovo dei componenti dell'Organismo indipendente di valutazione della performance per il triennio 2017-2020

http://www.agea.gov.it/portal/page/portal/AGEAPageGroup/HomeAGEA/VisualizzaItem?iditem=54547916&idpage=6593132&indietro=Home

 

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Ø  ICQRF - Disposizioni applicative dell'art. 24, comma 5 della legge 12 dicembre 2016, n. 238 concernente le modalità di tracciabilità negli stabilimenti ove si detengono prodotti derivanti da uve da vino e da uve da varietà di vite non iscritte come uva da vino nel registro nazionale delle varietà di vite

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11468

 

Ø  PremioDe@Terra" (XVI edizione)

E' stato pubblicato sul sito ISMEA il Bando concorso per la selezione nazionale del  Premio De@Terra" (XVI edizione)finalizzato all'individuazione di n.6 imprenditrici agricole operanti sul territorio nazionale che si siano distinte per la propria iniziativa imprenditoriale. Alle imprenditrici vincitrici del premio De@Terra 2017 sarà attribuito, quale premio, la partecipazione ad una visita di studio per lo scambio di buone prassi presso alcune realtà agricole dell'Unione europea, creando i presupposti per lo sviluppo e il consolidamento di effettive opportunità di crescita imprenditoriale.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 8 settembre 2017

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11481

 

Ø  D.M. n. 54106 del 12/07/2017 - Iscrizione nella lista dei pagamenti insoddisfatti

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11480

 

Ø  Circolare n. 3800 dell'11 luglio 2017. "Aggiornamento degli importi massimi per i ritiri dal mercato e per gli interventi di mancata raccolta e raccolta in verde per taluni prodotti ortofrutticoli "

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11473

 

MINISTERO  DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

Ø  Progetto LIFE+ inREACH - Conferenza finale. Milano, 12 luglio 2017

Il prossimo 12 luglio 2017 a Milano, presso la sede dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri (Via Giuseppe La Masa, 19), si terrà la Conferenza Finale del progetto LIFE+ inREACH “Proteggere la salute e l’ambiente tramite razionalizzazione del controllo di conformità REACH tra importatori nello Spazio Economico Europeo” (LIFE13 ENV/IT/000849), del quale TICASS Scrl è beneficiario coordinatore. In occasione della Conferenza, dal titolo “Un Semaforo a Supporto degli Importatori di Merci Soggette a REACH”, alla presenza di imprese (Importatori, ma anche Produttori) e Autorità Competenti si discuteranno i risultati del progetto e gli scenari per la loro applicazione

http://www.minambiente.it/notizie/progetto-life-inreach-conferenza-finale-milano-12-luglio-2017

 

Ø  Rischio industriale – Pubblicazione della traduzione delle Questions & Answers europee sulla Direttiva 2012/18/UE – Seveso III

E’ da oggi disponibile on-line la traduzione in italiano, predisposta dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale),  delle “Questions & Answers” sulla direttiva 2012/18/UE – Seveso III, edite nel mese di marzo 2016 dalla Commissione europea. Il documento riporta le risposte ai quesiti formulati in ambito europeo in merito all’applicazione delle disposizioni della direttiva, elaborate dalla Commissione europea in consultazione con gli Stati membri. Il lavoro, effettuato dall’ ISPRA su incarico del Coordinamento per l’uniforme applicazione sul territorio nazionale del D.Lgs.105/2015, costituisce un utile strumento per semplificare l’accesso ai contenuti della direttiva Seveso III, e in particolare ai quesiti emersi in fase di attuazione della direttiva al fine di sensibilizzare coloro i quali sono impegnati nella gestione degli impianti industriali in Italia all’adozione di una politica di prevenzione del rischio maggiormente attenta e consapevole

http://www.minambiente.it/notizie/rischio-industriale-pubblicazione-della-traduzione-delle-questions-answers-europee-sulla

 

Ø  Acqua, Contratti di fiume strumento centrale nella gestione dei Bacini idrografici

Proseguono le iniziative per la preparazione dell’XI Tavolo Nazionale sui Contratti di Fiume in programma per fine anno. Grande interesse e partecipazione si è registrata quest’oggi allo Spazio Europa di  Roma da parte di numerosi rappresentanti del mondo delle istituzioni, della ricerca e dell’associazionismo che si sono incontrati per discutere del contributo dei Contratti di Fiume alla gestione dei bacini idrografici. I lavori sono stati aperti dalla direttrice Gaia Checcucci della direzione per la Salvaguardia del Territorio e delle Acque del Ministero dell’Ambiente, che ha evidenziato come i Contratti di Fiume siano degli strumenti strategici per l’attuazione dei programmi e delle misure dei Piani di gestione delle Acque e Piani di Gestione Rischi Alluvioni approvati nel 2016. Lo scorso anno infatti si è avviata una riforma di semplificazione che ha visto la costituzione e l’avviamento delle Autorità di bacino distrettuali, organi deputati al governo dei distretti idrografici

http://www.minambiente.it/notizie/acqua-contratti-di-fiume-strumento-centrale-nella-gestione-dei-bacini-idrografici

 

Ø  Messico - Bandi UNIDO per il supporto a centri per il recupero dei refrigeranti

L’UNIDO (United Nations Industrial Development Organization ) ha ripubblicato, attraverso due distinti bandi di gara gara (“Laboratory Equipment”  - codice 7000002424  e “RAC tools and equipment” - codice 7000002425), le procedure di acquisizione per la fornitura e relativa installazione di macchinari e componenti finalizzati a supportare due Centri per il Recupero dei Refrigeranti in Messico - Ecofrigo Centro de Acopio y Reciclado e Silver Breeze - nell'ambito della seconda Fase del Piano Nazionale di Eliminazione degli Idroclorofluorocarburi (HCFC) finanziata dal Fondo Multilaterale per l'attuazione del Protocollo di Montreal

http://www.minambiente.it/notizie/messico-bandi-unido-il-supporto-centri-il-recupero-dei-refrigeranti

 

Ø  Siccità: riunita Cabina Regia Osservatori su Po, Alpi Orientali e Sardegna

Si è svolta al ministero dell’Ambiente la seconda riunione della Cabina di regia nazionale per la gestione delle carenze idriche, voluta dal ministro Gian Luca Galletti per fronteggiare le situazioni di scarsità idrica. La riunione ha trattato le situazioni attuali dei distretti del Fiume Po, delle Alpi orientali e della regione Sardegna. Per il ministro Galletti “gli Osservatori, il cui lavoro è apprezzato dalle istituzioni centrali e locali, si stanno dimostrando sul campo organismi di condivisione,  di pianificazione e intervento senza il quale avremmo sicuramente, su tutto il territorio nazionale, un numero molto superiore di condizioni di emergenza conclamata”

http://www.minambiente.it/comunicati/siccita-riunita-cabina-regia-osservatori-su-po-alpi-orientali-e-sardegna

 

Ø  Acqua e clima: a ottobre a Roma il Summit dei grandi fiumi del mondo

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con l’UNECE (Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite), la Rete Internazionale degli Organismi di Bacino (RIOB) e AquaMadre, organizza il Summit internazionale “Acqua e clima. I grandi Fiumi del mondo a confronto”, che si svolgerà a Roma dal 23 al 25 ottobre 2017 nella prestigiosa “sala della Protomoteca” del Campidoglio

http://www.minambiente.it/comunicati/acqua-e-clima-ottobre-roma-il-summit-dei-grandi-fiumi-del-mondo

 

Ø  Ambiente: riforma VIA in GU, Galletti: "Grande passo avanti verso crescita sostenibile"

E’ pubblicata in Gazzetta Ufficiale la riforma della disciplina della valutazione di impatto ambientale. Il decreto legislativo del 16 giugno scorso, che recepisce la direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, modifica le procedure di valutazione dell’impatto ambientale dei progetti pubblici e privati. “La nuova VIA porta procedure più semplici, tempi certi, regole uniformi su tutto il territorio, innalzando allo stesso tempo il grado di tutela ambientale. Fino a ieri – aggiunge Galletti – una VIA si concludeva in circa 3 anni, mentre una verifica di assoggettabilità poteva durare 11 mesi e mezzo: oggi – conclude il ministro - il  lungo e prezioso lavoro delle strutture del mio ministero e di quelli concertanti, oltre che delle commissioni di Camera e Senato, permette all’Italia di dotarsi di un sistema più agile e partecipato, in grado di determinare un grande passo avanti del Paese verso la crescita sostenibile”

http://www.minambiente.it/comunicati/ambiente-riforma-gu-galletti-grande-passo-avanti-verso-crescita-sostenibile

 

Ø  Question time: le risposte del ministro Galletti su ISPRA, VIA e rischio idrogeologico

La legge 132 del 2016, istitutiva del Sistema nazionale a rete, entrata in vigore a gennaio 2017, ha ridisegnato il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente e – quale perno di tale sistema – ridefinito i compiti e le funzioni di ISPRA. Sono stati, infatti, introdotti nuovi obiettivi ambientali ed è stato attribuito ad ISPRA uno specifico ruolo strategico di coordinamento, introducendo rilevanti innovazioni organizzative e di funzionamento, per assicurare omogeneità ed efficacia all’azione conoscitiva e di controllo pubblico della qualità dell’ambiente

http://www.minambiente.it/comunicati/question-time-le-risposte-del-ministro-galletti-su-ispra-e-rischio-idrogeologico

 

Ø  Italia-Cuba firmano accordo su cooperazione ambientale

Il 14 luglio, a l’Avana , è stato firmato tra Italia e Cuba un Protocollo di Intesa sulla cooperazione ambientale, in materia di vulnerabilità al cambiamento climatico, la gestione del rischio, l’adattamento e la mitigazione. Per il ministero dell'Ambiente italiano era presente il Direttore generale per lo Sviluppo Sostenibile Francesco La Camera, mentre per la controparte cubana e' stato il vice Ministro per gli Affari climatici America Santos Rivera. La firma è avvenuta presso la residenza di stato del governo della repubblica cubana.I temi di interesse identificati sono la gestione delle coste, le energie rinnovabili e la gestione del rischio

http://www.minambiente.it/notizie/italia-cuba-firmano-accordo-su-cooperazione-ambientale

 

Ø  Bando per la fornitura e l’installazione di attrezzatura specializzata e dei relativi servizi per la realizzazione di 25 stazioni meteorologiche automatiche nelle Maldive

Nel quadro del Protocollo di Intesa sul cambiamento climatico, la vulnerabilità, la gestione del rischio, l’adattamento e la mitigazione, firmato dal Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana e dal Ministero dell’Ambiente e dell’Energia della Repubblica delle Maldive, il Servizio Meteorologico delle Maldive (MMS) bandisce una gara d’appalto per la fornitura e l’installazione dell’attrezzatura specializzata e dei servizi necessari alla realizzazione di 25 stazioni meteorologiche automatiche previste dal progetto “Enhancing weather and climate monitoring and data management capacity of MMS (Maldives Meteorological Service) for reducing vulnerabilities of climate change in the Maldives”

http://www.minambiente.it/notizie/bando-la-fornitura-e-linstallazione-di-attrezzatura-specializzata-e-dei-relativi-servizi-la

 

Ø  Bando per progetti Pelagos 2017

L’Accordo Pelagos emette un bando per progetti volto all’approfondimento delle conoscenze relative ai mammiferi marini e al loro habitat su temi specifici, nonché a proporre nuove misure di gestione per la protezione delle specie nel Santuario. Le candidature sono aperte dal 12 luglio all'11 ottobre 2017 alle 23h59 (UCT/GMT+2 ore)

http://www.minambiente.it/notizie/bando-progetti-pelagos-2017

 

Ø  Aperto il bando per la costruzione di un eco-building in Montenegro

Nel quadro della pluriennale collaborazione con il Montenegro nel campo dello sviluppo sostenibile, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il Ministero dello Sviluppo Sostenibile e del Turismo del Montenegro lanciano un bando per portare a termine i lavori di  costruzione di un edificio eco-efficiente che dovrà ospitare la sede del Ministero montenegrino dello Sviluppo Sostenibile e del Turismo a Podgorica

http://www.minambiente.it/notizie/aperto-il-bando-la-costruzione-di-un-eco-building-montenegro

 

Ø  Bando per il finanziamento di progetti di ricerca industriale tra Italia e India

Nel quadro dell'Accordo sulla Cooperazione scientifica e tecnologica tra la Repubblica dell'India e la Repubblica italiana firmato a New Delhi il 28 novembre 2003 ed entrato in vigore il 3 novembre 2009, la Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica italiana e il Dipartimento di Scienze e Tecnologia del Ministero di Scienza e Tecnologia del Governo dell'India hanno pubblicato per la prima volta un avviso per la raccolta di progetti di ricerca industriale, finalizzato a promuovere innovazione e partnership tecnologica tra i due Paesi. I temi ammessi dal bando  per i progetti bilaterali sono i seguenti: materiali avanzati, industria intelligente, tecnologie per il patrimonio culturale, e tecnologie per l’acqua (in particolare, potabilizzazione, purificazione, desalinizzazione, tecnologie per l’irrigazione e trattamento e gestione delle acque inquinate)

http://www.minambiente.it/notizie/bando-il-finanziamento-di-progetti-di-ricerca-industriale-tra-italia-e-india

 

Ø  Expo di Astana: Europa e Asia Centrale insieme nella lotta al cambiamento climatico

Si è aperto, con i saluti dell'Ambasciatore d'Italia in Kazakhstan, il sesto meeting del Working Group Environment and Climate Change della EU-Central Asia Platform for Environment and Water Cooperation, presieduto dal Mattm, presso il Padiglione Italiano all'Expo 2017 di Astana. Tutti i Paesi dell'Asia Centrale partecipano numerosi, con delegazioni qualificate, per discutere del futuro della cooperazione ambientale tra Europa e Asia Centrale

http://www.minambiente.it/notizie/expo-di-astana-europa-e-asia-centrale-insieme-nella-lotta-al-cambiamento-climatico

 

Ø  Aperta la Call per la partecipazione alla China-Italy Science, Technology & Innovation Week – Edizione 2017

E’ aperta la call per partecipare alla China-Italy Science, Technology & Innovation Week – Edizione 2017, che si terrà, dal 13 al 17 novembre 2017, nelle città di Pechino, Chengdu e Guiyang. L’evento è finalizzato a creare partenariati tecnologici, produttivi e commerciali in contesti innovativi a cavallo tra ricerca e mondo dell’imprenditoria e consentirà attività di scambio in ambito scientifico e tecnologico tra gli operatori cinesi e italiani

http://www.minambiente.it/notizie/aperta-la-call-la-partecipazione-alla-china-italy-science-technology-innovation-week

 

Ø  Siccità: Osservatorio «Severità critica alta in Lazio, Umbria e Marche

Da una “severità idrica media” per il problema siccità nelle regioni Lazio,Umbria e Marche (relativamente all’Ato1 di Pesaro-Urbino) si passa alla condizione di “severità idrica alta”. Lo ha stabilito la terza riunione dell’Osservatorio permanente sugli usi idrici riunito ieri pomeriggio nella sede dell’Autorità di Distretto dell’Appennino Centrale. Questa misura consentirà l’eventuale attivazione delle procedure a sostegno del settore agricolo previste dalla legge 102 del 2004, nonché l’eventuale concessione dello stato di emergenza, da parte della Protezione Civile, su richiesta regionale. Inoltre l’Osservatorio, in condizioni di severità idrica alta, potrà fornire il supporto informativo e operativo necessario a contribuire alla definizione delle decisioni per la gestione dell’eventuale emergenza da parte degli organi di Protezione Civile Nazionale e delle altre Autorità competenti

http://www.minambiente.it/comunicati/siccita-osservatorio-severita-critica-alta-lazio-umbria-e-marche

 

Ø  Al via la consultazione on line sul documento “Verso un modello di economia circolare per l’Italia”

E’ stata avviata la consultazione on line sul sito http://consultazione-economiacircolare.minambiente.it/ sul Documento ”Verso un modello di economia circolare per l'Italia” che – spiegano i ministri dell’ambiente Gian Luca Galletti e dello sviluppo economico Carlo Calenda – “ha l’obiettivo di fornire un inquadramento generale dell’economia circolare nonché di definire il posizionamento strategico del nostro paese sul tema, in continuità con gli impegni adottati nell’ambito dell’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile, in sede G7 e nell’Unione Europea”

http://www.minambiente.it/comunicati/al-la-consultazione-line-sul-documento-verso-un-modello-di-economia-circolare-litalia

 

Ø  Approvazione Rete Nazionale di Ricarica Elettrica

Soddisfazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e del Ministro dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, per l'approvazione al Cipe dello schema di accordo con le Regioni per la rete nazionale di ricarica dei veicoli elettrici dal valore di 72,2 milioni di euro, di cui 28,7 di risorse Mit

http://www.minambiente.it/comunicati/approvazione-rete-nazionale-di-ricarica-elettrica

 

Ø  Trasmessa al Parlamento la relazione sullo Stato dell'Ambiente

A otto anni dalla precedente pubblicazione del 2009, la Relazione sullo Stato dell’Ambiente,  trasmessa al Parlamento il 6 luglio 2017, rappresenta un doveroso aggiornamento sui principali indicatori ambientali del nostro Paese, ma anche uno strumento, il più ampio e completo, per chi desidera approfondire sotto il profilo scientifico la situazione dell’ambiente italiano. Un lavoro che consente di avere piena contezza del nostro territorio, dei suoi ecosistemi, della sua biodiversità, dei punti di forza e insieme delle sue criticità

http://www.minambiente.it/comunicati/trasmessa-al-parlamento-la-relazione-sullo-stato-dellambiente

 

ISPRA

Ø  Gli indicatori del clima in Italia nel 2016. Anno XII

Il XII rapporto della serie “Gli indicatori del clima in Italia” illustra l’andamento del clima nel corso del 2016 e aggiorna la stima delle variazioni climatiche negli ultimi decenni in Italia. Il rapporto si basa in gran parte su dati, indici e indicatori climatici derivati dal Sistema nazionale per la raccolta, l’elaborazione e la diffusione dei dati Climatologici di Interesse Ambientale (SCIA, www.scia.isprambiente.it), realizzato dall’ISPRA in collaborazione e con i dati degli organismi titolari delle principali reti osservative presenti sul territorio nazionale

http://www.isprambiente.gov.it/it/evidenza/pubblicazioni/gli-indicatori-del-clima-in-italia-nel-2016.-anno-xii

 

Ø  Colori profondi del Mediterraneo - Mostra fotografica

Alla scoperta di ambienti e specie che vivono nelle “viscere” del Mediterraneo, tra i 50 e i 400 metri di profondità: questo il tema affascinante e sorprendente della mostra fotografica "Colori profondi del Mediterraneo", ospitata nella bellissima scenografia della chiesa sconsacrata di San Giacomo a Procida.

La mostra rappresenta una selezione delle oltre 100 immagini che i ricercatori di ISPRA hanno raccolto nel corso di 50 campagne oceanografiche in 900 punti di immersione, e che sono state inserite in un volume di pregio. L’intento è di comunicare i risultati di questo lavoro al pubblico, coniugando il rigore scientifico con un linguaggio divulgativo

http://www.isprambiente.gov.it/it/events/colori-profondi-del-mediterraneo-mostra-fotografica

 

Ø  Lampedusa: gli effetti del cambiamento climatico sulle aree marine costiere al centro dell’attenzione dell’agenda delle AMP del Mediterraneo

A Lampedusa,  dal 17-21 luglio 2017 si svolgerà il corso di formazione organizzato dall'Area Marina Protetta delle Isole Pelagie, dall'ISPRA e dal Consiglio Nazionale Spagnolo per la Ricerca (CSIC) rivolto al personale delle AMP e alle amministrazione locali con l’obiettivo di intraprendere azioni condivise per affrontare le nuove sfide sugli effetti del cambiamento climatico nelle aree marine costiere. Il programma di formazione rientra nel progetto Interreg Med cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e coinvolge otto partner Mediterranei: il Consiglio nazionale spagnolo per la ricerca (CSIC), l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), l'IUCN Centro per la Cooperazione Mediterranea, il Parco Nazionale di Brijuni (Croazia), l'Area Marina Protetta Isole Pelagie, l'Area Marina Protetta di Portofino (Italia), il Parco Nazionale di Port-Cros (Francia) e l'Ufficio dell'Ambiente della Corsica (Francia)

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/lampedusa-gli-effetti-del-cambiamento-climatico-sulle-aree-marine-costiere-al-centro-dell2019attenzione-dell2019agenda-delle-amp-del-mediterraneo

 

Ø  I piani di resilienza ambientale e di prevenzione per il futuro delle città

Il seminario formativo, organizzato in collaborazione con la struttura di Missione Italia Sicura della Presidenza Consiglio dei Ministri, presenterà i risultati della ricerca realizzata dal Centro ricerche economiche e sociali del mercato dell'edilizia sulle esperienza europee sui piani di resilienza urbana. Al seminario parteciperà un esperto ISPRA

http://www.isprambiente.gov.it/it/news/i-piani-di-resilienza-ambientale-e-di-prevenzione-per-il-futuro-delle-citta

 

CREA

Ø  Svelato il genoma dell’antenato del frumento duro

Un team internazionale di ricercatori ha ricostruito per la prima volta la sequenza del genoma del farro selvatico (Triticum turgidum ssp. dicoccoides). Il lavoro pubblicato oggi sulla prestigiosa rivista Science, è stato guidato dall’Università di Tel Aviv ed ha coinvolto diverse decine di ricercatori provenienti da istituzioni di tutto il mondo. L’Italia ha contribuito a questo risultato attraverso la partecipazione di CREA (Centro di Ricerca Genomica e Bioinformatica di Fiorenzuola d’Arda), del CNR (Istituto di biologia e biotecnologia agraria e Progetto InterOmics) e dell’Università di Bologna (Dipartimento di Scienze Agrarie)

https://www.crea.gov.it/partnership-crea-cnr-svelato-il-genoma-dellantenato-del-frumento-duro/

 

Ø  GRANO ITALIA

Come ogni anno. la redazione di Agrilinea organizza una trasmissione televisiva dedicata ai cereali con particolare riferimento al nostro grano, dal titolo “GRANO ITALIA. Riportare valore

nelle nostre terre”. L’evento è in collaborazione con il CREA, GEO Multimedia e FieraForlì.  L’obiettivo di questa trasmissione è quello di creare nel periodo di fine raccolta un confronto diretto lungo tutta la filiera partendo dall’agricoltore, facendo una panoramica delle produzioni di grano nel nostro Paese, verificando la redditività, consigliando i produttori su cosa seminare attraverso contratti di coltivazione

https://www.crea.gov.it/grano-italia/

 

Ø  Convegno Progetto ORPRAMed

Il 17 Luglio dalle ore 9.00 presso la Sala Convegni “Giacomo Lanza” in Corso Savoia, 190, Acireale (CT) si svolgerà il Convegno relativo al Progetto  ORPRAMed  “Rischi per la filiera agrumicola associati al commercio di Rutaceae ad uso ornamentale nel bacino del Mediterraneo” organizzato dal CREA Centro di Ricerca per olivicoltura, frutticoltura e agrumicoltura

https://www.crea.gov.it/convegno-progetto-orpramed/

 

Ø  Semi di lino nella dieta bovina, e il latte diventa ancora più salutare

Secondo uno studio del CREA che verrà presentato alle Fiere Zootecniche di Cremona il 25 ottobre una dieta integrata al lino raddoppierebbe la presenza di Omega 3 presenti in un bicchiere di latte, con un incremento anche di CLA (acido linoleico coniugato) benefico per la salute umana

https://www.crea.gov.it/semi-di-lino-nella-dieta-bovina-e-il-latte-diventa-ancora-piu-salutare/

 

Ø  CREA SU SCIENCE: DAL GENOMA DEL FARRO RISPOSTE PER L’AGRICOLTURA DI OGGI E DI DOMANI

Anche il CREA, con il suo Centro di ricerca Genomica e Bioinformatica, ha contribuito al sequenziamento del genoma del farro selvatico – il progenitore del nostro frumento – appena pubblicato sulla prestigiosa rivista “Science” da un team internazionale guidato dall’Università di Tel Aviv. Si tratta del primo sequenziamento realizzato ad alta risoluzione per il frumento, con un livello qualitativo mai raggiunto in precedenza, che consente una lettura molto dettagliata, nonostante il genoma del farro selvatico sia circa il triplo di quello umano

https://www.crea.gov.it/crea-su-science-dal-genoma-del-farro-risposte-per-lagricoltura-di-oggi-e-di-domani/

 

 

RETE RURALE

Ø  Manifestazione di interesse per partecipare alla Summer School "Comunicazione e commercializzazione dei prodotti e dell'esperienza dell'AS"

E' on line la manifestazione di interesse per partecipare alla Summer School "Comunicazione e commercializzazione dei prodotti e dell'esperienza dell'AS", organizzata dal CREA-Centro Politiche e Bioeconomia, nell'ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale 2014-2020. La Summer School, che si svolgerà in Campania dal 4 all'8 settembre 2017, prevede un numero massimo di 15  partecipanti  individuati tra persone interessate ad avviare o potenziare attività di agricoltura sociale presso aziende agricole, cooperative sociali, associazioni o altre realtà operative

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17128

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17133

 

Ø  Comunicazione Feasr, le Regioni e le esperienze di informazione sui fondi strutturali comunitari

Le attività di informazione e comunicazione riguardanti l'utilizzo dei fondi strutturali comunitari sono di fondamentale importanza per aumentare il livello di conoscenza sui benefici e le opportunità offerte ai destinatari dei finanziamenti e per dare visibilità al ruolo svolto dall'Unione europea, dagli Stati membri e dalle Regioni per sostenere lo sviluppo sostenibile dei territori. Con lo scopo di restituire un quadro complessivo dell'impegno in comunicazione di tutti i programmi (Programmi nazionali e regionali), la Rete rurale ha avviato una ricognizione sullo stato dell'arte delle azioni di comunicazione a valere sul FEASR nell'attuale periodo di programmazione comunitaria

http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17145

 

 

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.