CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

NOTIZIARIO CONAF


Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI
2. CONAF NOTIZIE
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. AGENDA PARLAMENTARE
6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO


1.CONAF APPUNTAMENTI

Il Conaf nei luoghi del terremoto

Si svolgerà giovedì 14 giugno, la visita del Conaf – con la vicepresidente Rosanna Zari e il consigliere Fabio Palmeri  nella zona terremoto del 20 e 29 maggio. Il programma prevede la visita in aziende del modenese, del bolognese e ferrarese; l’incontro con il presidente del Consorzio di Bonifica di Rovigo; e l’incontro con il Prefetto di Rovigo. Infine il Conaf parteciperà nel tardo pomeriggio all’Assemblea della Federazione Emilia Romagna. Nei vari momenti della giornata ci saranno il delegato Protezione Civile dottore agronomo Posteraro, il presidente dell’Ordine di Bologna Testa e il presidente Carraro dell’Ordine di Rovigo.

Il 21 e 22 giugno Assemblea presidenti e Conferenza Federazioni a Roma

Si terranno a Roma, la prossima settimana a Roma l’Assemblea dei presidenti degli Ordini provinciali e la Conferenza delle Federazioni degli ordini regionali. La prima è in programma per giovedì 21 giugno (Comando dei Carabinieri - Sala Nassirya – Via Torino, 44) e la seconda venerdì 22 giugno (Ordine di Roma - Via Livenza). 

Conferenza stampa Conaf: presentazione di Coltiv@ la professione

Sarà presentata alla stampa a Roma, la campagna di comunicazione del Conaf Coltiv@ la professione. L’appuntamento è per giovedì 21 giugno (ore 12) in occasione dell’Assemblea dei presidenti degli Ordini provinciali, presso il Comando dei Carabinieri 

delle politiche agricole e alimentari di Roma, sala Nassirya (Via Torino, 44). 



2. CONAF NOTIZIE

Emergenza terremoto: agronomi e forestali attivi sul territorio. Tutto online sul sito Conaf

“Terremoto in Emilia” nel sito del Conaf e nei territori colpiti dal sisma. Proseguono i sopralluoghi e gli interventi dei dottori agronomi e dottori forestali nelle zone colpite dal terremoto dell’Emilia e della provincia di Mantova. E’ quindi attivo sull’home page del sito del Conaf (www.conaf.it) uno spazio dedicato al sisma dell’Emilia, con l’elenco – costantemente aggiornato – con i nomi ed i recapiti email dei professionisti impegnati nelle zone colpite e quelli a disposizione, rispettivamente per le diverse province interessate. Nella stessa sezione anche i documenti utili, la normativa e la comunicazione esterna del Conaf e Ordini locali. Fra le competenze dei dottori agronomi e dottori forestali impegnati nell’emergenza terremoto, la progettazione e direzione lavori di edifici e fabbricati, il collaudo, tutte urgenze per dare agibilità e far ripartire il sistema economico-agricolo. I professionisti collaborano anche con la Protezione Civile. E nella giornata di domani, giovedì 14 giugno, una delegazione del Conaf sarà presente sui luoghi del terremoto, per un sopralluogo, per incontrare iscritti e istituzioni. Link a:  http://www.conaf.it/node/114014

Emergenze fitosanitarie: è online il portale Co.n.e.f.

E’ online al link http://servizioconef.conaf.it il portale del Co.n.e.f. - un progetto del Conaf -, che sta per Coordinamento Nazionale per le Emergenze Fitosanitarie,  una rete di dottori agronomi e dottori forestali esperti nella difesa delle piante. Il Co.n.e.f.  ha lo scopo di fornire un concreto aiuto nel fronteggiare la grave situazione di rischio fitosanitario perdurante nel nostro Paese, un progetto avviato dal Consiglio nazionale alla fine del 2011. E’ una rete di professionisti esperti in fitoiatria i quali, nell’ambito dello svolgimento della propria abituale professione nel settore della difesa delle piante, nei boschi, nei vivai, nelle aziende agricole, in ambito urbano, mettono volontariamente a disposizione della collettività la propria competenza e professionalità: una vera e propria “Protezione civile” per le emergenze fitosanitarie. Info e approfondimenti su:  http://servizioconef.conaf.it; email conef@conaf.it.


3.COMUNICATI STAMPA

La filiera del legno in Amiata: sotto i riflettori di agronomi e forestali

Rosanna Zari, vicepresidente Conaf: «Professionalità a disposizione per la giusta valorizzazione economica delle attività  di tutta la filiera»

“La filiera del legno in Amiata”, è il titolo del convegno in programma, domani, sabato 9 giugno (inizio ore 9.15) ad Abbadia San Salvatore (Si), in via della Pace 70, organizzato dalla Società Macchia Faggeta, con il patrocinio dell’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali di Siena e dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia. Fra i saluti, oltre a quelli del presidente della Società Macchia Faggeta Sergio Nottolini, e del presidente dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia Roberto Rappuoli; interverranno la Vice Presidente Conaf Rosanna Zari e la presidente dell’Ordine di Siena Monica Coletta. «Il legno è un’importante risorsa non solo per l’economia della montagna - sottolinea Rosanna Zari, vicepresidente Conaf -, ma per l’intera regione coperta in prevalenza da boschi. Occorre quindi mettere in campo tutte le professionalità a disposizione per la giusta valorizzazione economica delle attività  di tutta la filiera, partendo proprio dalle aziende silvicole che meritano il giusto riconoscimento per l’attività di salvaguardia che svolgono sul territorio». Dopo gli interventi, del mondo della ricerca, tecnici e addetti ai lavori, si svolgerà una tavola rotonda con i protagonisti della filiera del legno. 

Roma, 8 giugno 2012 - C.s. n. 34

4. ORDINI E FEDERAZIONI

Emilia Romagna – Ordine di Bologna

Si terrà a Bologna il 19 giugno p.v. un seminario, organizzato dall’Ordine di Bologna e dalla Federazione Emilia Romagna, dedicato alla valutazione dei danni provocati dal sisma. L’appuntamento alle ore 15.30  presso Aula Magna della Facoltà di Agraria di Bologna. Sul portale http://www.conaf.it/valutazione-danni-provocati-dal-sisma, il programma del seminario.

Umbria

Ricerca e innovazione nello sviluppo rurale, venerdì 15 giugno a Todi (Pg)

“Ricerca e innovazione nello sviluppo rurale” è il titolo del seminario nazionale in programma venerdì 15 giugno (ore 8.30) a Todi (Pg), presso il palazzo comunale, organizzato dalla Regione Umbria, in collaborazione con il Mipaaf, l’Inea ed il Coordinamento delle Regioni e Province autonome. Fra gli interventi, quello del presidente Conaf, Andrea Sisti, in qualità di amministratore unico 3A - Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria, e quelli del Direttore generale Competitività per lo sviluppo rurale del Mipaaf Giuseppe Blasi; dell’Assessore all’agricoltura della Regione Puglia e Coordinatore della Commissione Politiche Agricole per la Conferenza delle Regioni Dario Stefàno. Il programma completo su: http://www.conaf.it/ricerca-innovazione-nello-sviluppo-rurale

Ordine di Nuoro

L’Ordine approva il bilancio alla presenza del presidente Conaf Sisti

Si è svolta a Nuoro l’Assemblea Annuale degli iscritti dell’Ordine provinciale dei dottori agronomi e dei dottori forestali, dopo due  settimane l’importante incontro di studi ed aggiornamento professionale in tema di espropriazione per pubblica utilità, organizzato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Nuoro nel venticinquennale della sua istituzione e dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Sardegna con la collaborazione di Consiglio Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Università di Sassari, Ceset ed AUSF Nuoro. Durante l’assemblea, dopo aver  approvato all’unanimità il bilancio consuntivo anno 2011 e preventivo anno 2012, gli iscritti hanno potuto confrontarsi con il presidente Conaf Andrea Sisti, in  un interessante momento di approfondimento sulla riforma delle professioni. Il presidente dell’Ordine di Nuoro Marcello Caredda, nel ringraziare a nome di tutto il Consiglio l’illustre relatore ed  i presenti, ha sottolineato l’importante ruolo svolto dal Tesoriere Dottore Agronomo Natalino Guiso e dal Consigliere Dottore Agronomo Francesco Piras, che si sono rivelati indispensabili per l’ottima riuscita dell’Assemblea.


5. AGENDA PARLAMENTARE

Martedì 12.06.2012

CAMERA

VIII e X Riunite

AUDIZIONI INFORMALI

Audizione informale di rappresentanti di Coldiretti e Confagricoltura in relazione alle gravi ripercussioni sul tessuto produttivo occorse nei territori dell’Emilia Romagna colpiti dal recente sisma.

 

II Giustizia

SEDE CONSULTIVA

Norme in materia di bevande analcoliche a base di frutta (seguito esame testo unificato C. 4108 D’Ippolito Vitale ed abb. – Rel. Follegot)

 

V Bilancio

SEDE CONSULTIVA

Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare (seguito esame nuovo testo unificato C. 2744 e abb. – Rel. Marinello)

 

XI Lavoro

SEDE REFERENTE

Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita (seguito esame C. 5256 Governo, approvato dal Senato – Rell. Cazzola e Damiano)

 

XIII Agricoltura

AUDIZIONI INFORMALI

Nell’ambito dell’esame dello schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi (atto n. 479)

-        Audizione informale delle organizzazioni agricole: Coldiretti, Confagricoltura, CIA, Copagri, Fagri, Confeuro, ANPA, Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative, Legacoop-Agroalimentare, Unci-Coldiretti e dell'Associazione italiana per l'agricoltura biologica (AIAB);

-        Audizione informale dell’Associazione nazionale imprese agrofarmaci (Agrofarma).

 

XIV Politiche UE

SEDE CONSULTIVA

-        Norme in materia di bevande analcoliche a base di frutta (seguito esame testo unificato C. 4108 D’Ippolito Vitale e abb. – rel. Gottardo).

-        Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria (seguito esame testo unificato C. 2744 Cenni e abb. – rel. Gottardo).

 

SENATO

2ª Giustizia

SEDE CONSULTIVA

Esame congiunto ddl 2646 e 2254 normativa e politiche Ue (parere 1a Commissione) - relatori Balboni e Chiurazzi

 

5ª Bilancio

SEDE CONSULTIVA

-        Esame ddl 3129 Legge comunitaria 2011 e relativi emendamenti - Relatore sen. PEGORER

-        Esame congiunto ddl  2735,  2778,  2842 Semplificazione normativa agricola e relativi emendamenti - Relatore sen. MAZZARACCHIO

 

9ª Agricoltura

SEDE CONSULTIVA SU ATTI DEL GOVERNO

-        Esame AG n. 479 utilizzo pesticidi - relatore: Pertoldi

-        Seguito esame AG n.  470 piante foraggere  - relatore: Zanoletti

 

SEDE REFERENTE

-        Esame del ddl 3310 valorizzazione della dieta mediterranea - relatore: Andria

-        Seguito esame congiunto ddl  2674,   2710,  2919 e  3043 imprenditoria giovanile in agricoltura - relatrice: Bertuzzi

-        Seguito esame ddl 3211 qualità degli oli d'oliva - relatrice: Mongiello

-        Seguito esame congiunto ddl  2735,  2778 e  2842 semplificazione normativa agricola - relatrice: Allegrini

-        Seguito esame ddl 2603 sostegno agli imprenditori agricoli e manutenzione del territorio rurale - relatrice: Antezza

-        Seguito esame ddl  1909 commercio interno del riso - relatore: Piccioni

-        Seguito esame ddl 1839 produzione artigianale di grappe - relatore: Vallardi

-        Seguito esame congiunto ddl  886 e  2605 misure per la competitività e per il sostegno al settore agricolo - relatore: Pinzger

-        Seguito esame congiunto ddl 1050 e 1239 utilizzo agricolo di terreni della laguna veneta - relatore: Sanciu

-        Seguito esame congiunto ddl  1035 e  1115 produzione biologica - relatrice: Allegrini

 

10ª Industria

SEDE CONSULTIVA

-        Seguito esame congiunto ddl 3129 - Legge comunitaria 2011 (Relazione alla 14ª Commissione) e documenti LXXXVII, n. 4 e LXXXVII-bis, n. 1 (Pareri alla 14ª Commissione) - Relatore: GERMONTANI

ATTI PREPARATORI DELLA LEGISLAZIONE COMUNITARIA

Seguito esame atto comunitario sottoposto al parere di sussidiarietà n. COM  (2011) 707 definitivo - Tutela dei consumatori - Relatore: GERMONTANI

 

SEDE REFERENTE

Seguito esame congiunto ddl  3270 (approvato dalla Camera dei deputati),

1329 e 1464 - Professioni non regolamentate - Relatore: FIORONI

 

13ª Ambiente

SEDE REFERENTE

Seguito esame congiunto ddl nn. 238, 1458, 1512, 1525 e 2302 gestione

integrata rifiuti relatore: De Luca

 

AFFARE ASSEGNATO

Esame Affare assegnato sulle problematiche connesse al consumo del suolo (n. 708) relatore: Della Seta

 

Mercoledì 13.06.2012

CAMERA

I Affari Costituzionali

SEDE CONSULTIVA

Norme in materia di bevande analcoliche alla frutta (esame testo unificato C. 4108 D’Ippolito Vitale ed abb. – Rel. Stasi)

 

V Bilancio

DELIBERAZIONI DI RILIEVI SU ATTI DEL GOVERNO

Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2010/60/UE che dispone deroghe per la commercializzazione delle miscele di sementi di piante foraggere destinate a essere utilizzate per la preservazione dell'ambiente naturale (seguito esame Atto n. 470 – Rel. Marinello)

 

XI Lavoro

SEDE REFERENTE

Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita (seguito esame C. 5256 Governo, approvato dal Senato – Rell. Cazzola e Damiano)

 

XIII Agricoltura

RISOLUZIONI

-        7-00875 Paolo Russo, 7-00883 Di Giuseppe e 7-00891 Brandolini: Attuazione dell'articolo 62 del decreto-legge n. 1 del 2012, recante disciplina delle relazioni commerciali in materia di cessione di prodotti agricoli e agroalimentari (seguito discussione)

-        7-00860 Delfino: Iniziative per la revoca delle quote latte assegnate ai produttori non in regola e per la riscossione delle somme dovute (discussione)

 

ATTI DELL’UNIONE EUROPEA

-        Proposta di regolamento recante norme sui pagamenti diretti agli agricoltori nell'ambito dei regimi di sostegno previsti dalla politica agricola comune - COM(2011)0625 (Rel. Beccalossi)

-        Proposta di regolamento recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli (regolamento OCM unica) - COM(2011)0626 (Rel. Ruvolo)

-        Proposta di regolamento sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) - COM(2011)627 (Rel. Oliverio)

-        Proposta di regolamento sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune - COM(2011)628 (Rel. Delfino)

-        Proposta di regolamento recante misure per la fissazione di determinati aiuti e restituzioni connessi all'organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli - COM(2011)629 (Rel. Delfino)

-        Proposta di regolamento recante modifica del regolamento (CE) n. 73/2009 in ordine all'applicazione dei pagamenti diretti agli agricoltori per il 2013 – COM(2011)630 (Rel. Beccalossi)

-        Proposta di regolamento che modifica il regolamento (CE) n. 1234/2007 in ordine al regime di pagamento unico e al sostegno ai viticoltori – COM(2011)631 (Rel. Oliverio)

 

COMITATO RISTRETTO

-        Norme per la valorizzazione dei prodotti alimentari provenienti da filiera corta a chilometro zero e di qualità (seguito esame C. 1481 Realacci, C. 2876 De Girolamo, C. 3022 Cosenza, C. 4544 Dima e C. 5112 Delfino – Rel. De Camillis)

-        Disposizioni in materia di raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi (esame C. 1823 Carlucci, C. 2132 Fiorio, C. 5095 Di Giuseppe e C. 5191 Faenzi – Rel. Paolo Russo)

 

SENATO

14ª Politiche UE

SEDE REFERENTE

Seguito dell'esame congiunto del disegno di legge: ddl n. 3129  - Legge comunitaria 2011, approvato dalla  Camera dei deputati - relatori: Di Giovan Paolo e Nessa

 

Giovedì 14.06.2012

CAMERA

VIII Ambiente

AUDIZIONI INFORMALI

Nell’ambito dell’esame in sede referente del progetto di legge C. 3465 - 4290 /B Governo, approvato dal Senato, modificato dalla Camera e nuovamente modificato dal Senato, recante “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”: audizione di rappresentanti dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

XI Lavoro

SEDE REFERENTE

Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita (seguito esame C. 5256 Governo, approvato dal Senato – Rell. Cazzola e Damiano)



6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

Lunedì 04.06.2012

Aula

Annunzio di proposte di legge

CATANOSO GENOESE: «Riordino e trasferimento di funzioni svolte dall'Agenzia per le erogazioni in agricoltura al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali» (5252);

               

Trasmissione dal Senato

In data 10 giugno 2012 il Presidente del Senato ha trasmesso alla Presidenza il seguente disegno di legge:

S. 3249. – «Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita» (approvato dal Senato) (5256).

 

Assegnazione di progetti di legge a Commissioni in sede referente

Alla VI Finanze:

PAGANO ed altri: «Istituzione di un prestito straordinario per lo sviluppo delle piccole e medie imprese» (5124);

 

Alla XI Lavoro:

S. 3249. – «Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita» (approvato dal Senato) (5256)

 

Atti di Sindacato Ispettivo

-        L’On. Catanoso (PDL) ha presentato una risoluzione in Commissione in merito all’applicazione armonizzata della normativa comunitaria anche e soprattutto per quanto concerne la nuova politica agricola comune. Link al testo

-        L’On. Palagiano (IDV) ed altri hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito alla ambigua gestione del sistema informativo agricolo nazionale, nonché i mancati controlli alle aziende irregolari, che mettono il nostro Paese in una situazione inaccettabile nei confronti della Comunità europea. Link al testo

 

Martedì 05.06.2012

Aula

Assegnazione di progetti di legge a Commissioni in sede referente

Alla XIII Agricoltura:

FAENZI ed altri: «Modifiche alla legge 16 dicembre 1985, n. 752, e alla disciplina tributaria in materia di raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi o conservati destinati al consumo» (5191);

 

Atti di Sindacato Ispettivo

-        L’On. Di Giuseppe (IDV) ha presentato un’interrogazione a riposta in Commissione in merito all’uso di fitofarmaci, richiedendo che la coltivazione delle erbe fresche aromatiche sia ricondotta alla stessa normativa valida per le coltivazioni di insalate, uniformando l'applicazione del regolamento CEE n. 149/2008. Link al testo

-        L’On. Jannone (PDL) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito al coinvolgimento del sistema agricolo e agroalimentare verso la produzione e l'utilizzo di energia pulita. Link al testo

 

XII Affari Sociali

Atti dell’Unione Europea

Programma di lavoro della Commissione europea per il 2012. COM(2011)777 def.

Relazione programmatica sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea relativa all'anno 2012. Doc. LXXXVII-bis, n. 2

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento ed ha approvato il parere del relatore.

Link al testo approvato

 

XIII Agricoltura

Atti dell’Unione Europea

Programma di lavoro della Commissione europea per il 2012 (COM(2011)777 def.).

Relazione consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea nel 2011. Doc. LXXXVII-bis, n. 2

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

 

Atti del Governo

Atto. N. 470 - Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2010/60/UE che dispone deroghe per la commercializzazione delle miscele di sementi di piante foraggere destinate a essere utilizzate per la preservazione dell'ambiente naturale

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

 

 

XIV Politiche UE

Sede Referente

A.C. 4925 - Legge comunitaria 2012

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

                 

Mercoledì 06.06.2012

Aula

Atti di Sindacato Ispettivo

-        L’On. Contento (PDL) ed atri hanno presentato un’interrogazione a risposta in Commissione in merito al rischio di default generalizzati tra le piccole aziende agricole italiane. Link al testo

  

VI Finanze

Risoluzione approvata

Nuovo testo della risoluzione presentata dall’On. Della Vedova (FL) in merito alla revisione del regime tributario doganale degli oli vegetali. Link al testo approvato

 

VIII Ambiente

Audizioni Informali

Si è svolta l’audizione dei rappresentanti dell'ENEL e della società Pininfarina nell'ambito dell'esame in sede referente del provvedimento C. 3465-4290-B Governo, approvato dal Senato, modificato dalla Camera e nuovamente modificato dal Senato, recante «Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani».

 

XIII Agricoltura

Sede Referente

A.C 1823 ed altri - Disposizioni in materia di raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento con nomina di un comitato ristretto.

 

Interrogazioni

-        Il sottosegretario Braga ha risposto all’interrogazione presentata dall’On. Di Giuseppe (IDV) in merito alle iniziative in materia di applicazione della normativa sui fitofarmaci alle erbe fresche. Link al testo della risposta

  

Atti dell’Unione Europea

Programma di lavoro della Commissione europea per il 2012. (COM(2011)777 def.).

Relazione consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea nel 2011. Doc. LXXXVII-bis, n. 2.

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento ed ha approvato il parere del relatore. Link al parere approvato

 

Atti del Governo

Atto n. 479 - Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi.

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

 

XIV Politiche UE

Sede referente

A.C. 4925 – Legge Comunitaria 2012

La Commissione ha terminato l’esame del provvedimento approvando diverse proposte emendative. Di seguito il link alle proposte approvate: Emendamenti approvati

               

Sede Consultiva

A.C. 4108 - Norme in materia di bevande analcoliche a base di frutta

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

  

Giovedì 07.06.2012

VIII e X Riunite

Audizioni Informali

Si è svolta l’audizione informale dei rappresentanti della Confederazione Italiana Agricoltori (Cia) e R.Ete. Imprese Italia in relazione alle gravi ripercussioni sul tessuto produttivo occorse nei territori dell'Emilia Romagna colpiti dal recente sisma.

 

XI Lavoro

Sede Referente

A.C. 5256 – Riforma mercato del Lavoro

La commissione ha avviato l’esame del provvedimento con l’illustrazione dell’articolato.

Si segnala che nelle prossime due settimane avranno luogo il dibattito di carattere generale e lo svolgimento di audizioni informali, mentre il termine per la presentazione di emendamenti sarebbe fissato per la giornata di venerdì 22 giugno (con votazione degli stessi a partire da martedì 26 giugno)


ATTIVITA' RILEVANTI Dal Monitoraggio DEL SENATO

Martedì 05.06.2012

1ª Affari Costituzionali

Trattazione

Atto n. 470 - Schema di decreto legislativo concernente il recepimento della direttiva 2010/60/UE recante deroghe per la commercializzazione delle miscele di sementi di piante foraggere destinate a essere utilizzate per la preservazione dell'ambiente naturale

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento.

 

9ª Agricoltura

Audizione Informale

Si è svolta l’audizione informale di rappresentanti del comando dei carabinieri per la tutela della salute (NAS), del comando carabinieri politiche agricole e alimentari, dell'ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) e del corpo forestale dello stato sul disegno di legge n. 3211 (qualità degli oli di oliva).

 

 

13ª Ambiente

Sede Consultiva

Atto n. 479 - Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi:

Il relatore, senatore FERRANTE (PD), ha illustrato il provvedimento in titolo che reca attuazione della direttiva 2009/128/CE.

Esso introduce misure finalizzate alla riduzione degli effetti negativi, per la salute e l'ambiente, derivanti dall'uso dei prodotti fitosanitari, promuovendo il ricorso a metodologie alternative. L'articolo 2 definisce l'ambito di applicazione del provvedimento, prevedendo che l'applicazione delle disposizioni ivi contenute deve tener conto del principio di precauzione, in relazione a circostanze o aree specifiche.

A tale proposito, si segnala che l'articolo 15 individua le caratteristiche generali di determinate aree, ove si applicano misure di riduzione o divieto dei prodotti.

L'articolo 4 individua nel Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, nel Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e nel Ministero della salute i Dicasteri competenti per la programmazione, l'attuazione, il coordinamento ed il monitoraggio delle misure in oggetto. A tal fine, i citati Ministeri si avvalgono del Consiglio tecnico-scientifico sull'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, previsto dall'articolo 5. Il Consiglio è composto da un massimo di 23 membri, designati dai Dicasteri sopra richiamati - cinque per ogni Ministero - nonché dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e dal Ministero dello sviluppo economico, che designano un membro ciascuno. Gli ulteriori sei membri sono designati dalla Conferenza Stato-Regioni. L'articolo 6 demanda al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e con il Ministro della salute e su proposta del Consiglio tecnico-scientifico, la predisposizione, entro il 26 novembre 2012, di un Piano d'azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. Le finalità del Piano sono riconducibili alla protezione degli utilizzatori dei prodotti e delle popolazioni interessate, alla tutela dei consumatori, alla salvaguardia dell'ambiente acquatico e delle acque potabili e alla protezione della biodiversità e degli ecosistemi. Ai sensi dell'articolo 7, il Piano dovrà definire i requisiti delle iniziative di formazione indirizzate agli operatori del settore. Le materie di studio per gli utilizzatori professionali, i distributori ed i consulenti sono fissate dall'Allegato I. Le autorità competenti per l'attuazione dei sistemi relativi al rilascio delle certificazioni e delle abilitazioni (legate ai percorsi formativi) sono le Regioni e le Province autonome. I successivi articoli 8 e 9 recano disposizioni relative alle certificazioni per la vendita e per la consulenza, nonché alle abilitazioni all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti. Il Piano definisce, inoltre, programmi di informazione e sensibilizzazione (articolo 11). L'articolo 10 reca prescrizioni per la vendita dei prodotti fitosanitari, demandando ad un decreto ministeriale la definizione di criteri per l'applicazione di tali prescrizioni a canali alternativi alla vendita diretta, come la vendita on line. L'articolo 12 rimanda all'Allegato II per la disciplina dei controlli sulle attrezzature utilizzate per l'applicazione dei prodotti fitosanitari. L'articolo 13 concerne il divieto di irrorazione aerea, mentre l'articolo 14 prevede la definizione, da parte del Piano, di misure specifiche finalizzate alla protezione dell'ambiente acquatico e dell'acqua potabile (articolo 14). L'articolo 16 pone in capo ai venditori l'obbligo di inviare annualmente al SIAN - Sistema informativo agricolo nazionale - una scheda relativa ai dati di vendita, secondo modalità che saranno definite con decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali; agli acquirenti ed agli utilizzatori lo stesso articolo impone l'obbligo di tenere un registro dei trattamenti effettuati nel corso della stagione di coltivazione. L'articolo 17 è dedicato alle misure di sicurezza in caso di manipolazione e stoccaggio dei prodotti fitosanitari. Gli articoli da 18 a 21 recano disposizioni relative alle strategie alternative, in particolare la difesa con basso apporto di fitosanitari, la difesa integrata - volontaria o obbligatoria - e l'agricoltura biologica, la quale ultima deve essere incentivata, da parte delle Regioni e delle Province autonome, secondo specifici orientamenti definiti dal Piano. L'articolo 22 dispone in ordine alle modalità di individuazione degli indicatori di valutazione della riduzione degli impatti dei pesticidi; l'articolo 23 è dedicato ai controlli ed il successivo articolo 24 all'apparato sanzionatorio.

 Il presidente D'ALI' ha invitato il Relatore a formulare la proposta di osservazioni.

Il senatore FERRANTE (PD) ha espresso osservazioni favorevoli rilevando che:

all’articolo 1, poiché in Italia il modello "difesa integrata" è riconducibile ad uno specifico, concreto e disciplinato sistema di produzione, che beneficia di specifici finanziamenti e con potenziali finalità anche commerciali, appare opportuno inserire anche l’esplicito riferimento alla produzione biologica di cui al Regolamento (CE) 834/07. All'articolo 2, comma 2, appare necessario fare riferimento al potenziale pericolo per la salute umana, con particolare attenzione ai bambini, per gli animali, per le biodiversità e per l'ambiente e sarebbe opportuno indicare, oltre al metodo di difesa integrata, anche il metodo di produzione biologica. Analogamente all'articolo 6, comma 2, appare necessario fare riferimento alla riduzione dei rischi e degli impatti di prodotti fitosanitari sulla salute umana, con particolare attenzione ai bambini, sugli animali, sull'ambiente e sulle biodiversità. Appare opportuno, inoltre, fare riferimento alla promozione della diffusione di metodi di lotta biologica e naturale e della ricerca in materia. All'articolo 6, comma 3, appare necessario introdurre dopo la lettera c) i seguenti principi: adozione di tutte le misure per la valutazione del rischio, sia nel processo di autorizzazione per nuovi fitofarmaci, sia nella verifica degli effetti che residui degli stessi possono avere sulla salute dell’uomo, con particolare attenzione ai bambini, sugli animali, sulle biodiversità e sull’ambiente; in considerazione dell’applicazione del principio di precauzione e alla luce dei risultati di indagine epidemiologiche che dimostrino un legame diretto tra esposizione a fitofarmaci e danni alla salute umana, in particolare nel caso dei bambini, adozione di efficienti modelli di analisi del multiresiduo che possano valutare la tendenza di alcuni agrofarmaci a rilasciare nell’ambiente, acqua, suolo, aria, e nei prodotti destinati all’alimentazione umana o animale, freschi o trasformati, differenti e molteplici tipi di residui chimici che, seppur singolarmente restano entro i limiti minimi, possono comunque essere, in azione combinata e sinergica, nocivi per la salute umana, dell’ambiente e degli animali; previsione del divieto dell’uso di pesticidi nelle aree protette nazionali e regionali e in aree specifiche di parchi urbani e periurbani, di giardini pubblici, di aree ricreative, di cortili delle scuole e di parchi gioco, nonché in prossimità di aree in cui sono ubicate strutture sanitarie o le aree protette nazionali e regionali; adozione di misure che eliminino il rischio d’inquinamento da parte dei pesticidi dell’ambiente acquatico e delle fonti di approvvigionamento di acqua potabile. Devono essere comprese tra le predette misure la creazione di «zone cuscinetto» e la riduzione, fino a raggiungere l’obiettivo della totale eliminazione, dell’applicazione dei pesticidi lungo le strade e le linee ferroviarie e nelle vicinanze di corpi idrici; adozione di tutte le precauzioni utili a proteggere l’attività pronuba degli insetti impollinatori; tra le predette precauzioni è compreso il divieto di uso di prodotti fitosanitari su piante in fioritura, anche se spontanee e situate sotto la coltura principale. All'articolo 21 appare opportuno aggiungere che, ai fini della definizione delle azioni e dei supporti necessari di cui al comma 1, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali si avvale del supporto tecnico scientifico degli esperti di agricoltura biologica, istituito con proprio decreto dell'11 novembre 2009, senza oneri per la finanza pubblica.

La Commissione, ha  conferito mandato al Relatore di redigere osservazioni favorevoli con i rilievi illustrati.

 

Mercoledì 06.06.2012

Aula

Atti di Sindacato Ispettivo

-        Il Sen. Gramazio (PDL) ed altri hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito alle gravi accuse lanciate da un commissario sull'Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea) riguardo a spese fuori controllo e ai fondi europei. Link al testo

 

9ª Agricoltura

Sede Referente

A.S. 2674 e connessi - Imprenditoria giovanile in agricoltura

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento ed ha fissato come termine per la presentazione di emendamenti lunedì 02 luglio alle ore 20.

 

A.S. 3211 - Norme sulla qualità e la trasparenza della filiera degli oli di oliva vergini

La Commissione ha proseguito l’esame del provvedimento ed ha fissato come termine per la presentazione di emendamenti lunedì 18 giugno alle ore 20.

 

13ª Ambiente

Audizioni Informali

Si è svolta l’audizione informale di rappresentanti del centro italiano per la riqualificazione fluviale in relazione all'esame del disegno di legge n. 2644 (prevenzione rischio idrogeologico).

 

14ª Politiche UE

Sede Referente

A.S. 3129 – Legge Comunitaria 2011

Petizione n. 1421

La Commissione ha proseguito l’esame congiunto dei provvedimenti ed ha convenuto di fissare come termine per la presentazione dei subemendamenti alle ore 12 del prossimo martedi 12 giugno  Link a Odg e emendamenti

 

Giovedì 07.06.2012

Aula

Atti di Sindacato Ispettivo

-        Il Sen. Filippi (CN) ed altri hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito a prevedere degli interventi agevolativi volti ad alleggerire i carichi fiscali alle tante piccole e medie aziende e cooperative agricole operanti nei settori vitivinicolo, lattiero-caseario, zootecnico ed ortofrutticolo. Link al testo

-        Il Sen. Bertuzzi (PD) ha presentato un’interrogazione a risposta orale in merito ai danni alle attività produttive e agli impianti del sistema agricolo causati dal terremoto in Emilia Romagna. Link al testo





Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.