CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

NOTIZIARIO CONAF


Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI
2. CONAF NOTIZIE
3. COMUNICATI STAMPA
4. ORDINI E FEDERAZIONI
5. AGENDA PARLAMENTARE
6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO


1.CONAF APPUNTAMENTI

Verso il XV Congresso nazionale. A Riva del Garda (Tn) dal 16 al 18 maggio

 

Si terrà a Riva del Garda (Tn) dal 16 al 18 maggio 2013 il XV Congresso nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali. Ricerca ed innovazione in agricoltura, dissesto idrogeologico e applicazione della riforma delle professioni saranno i temi principali del Congresso 2013, che si articolerà fra focus e sessioni tematiche, ma anche eventi e visite sul territorio. Per la categoria sarà l’ennesimo importante momento di visibilità e di approfondimento, grazie alla partecipazione dei protagonisti del mondo dell’agricoltura italiana e dell’ambiente, del mondo della politica e delle istituzioni, delle professioni e della stampa. Ma i protagonisti assoluti saranno i dottori agronomi e dottori forestali provenienti da tutta Italia e chiamato a fornire il loro contributo e le loro esperienze professionali.  L’appuntamento del prossimo maggio, segue gli altri congressi nazionali organizzati dal CONAF: Reggio Calabria 2009, Emilia Romagna 2010, Sicilia 2011; nel 2012 si è svolto invece il V Congresso mondiale degli Ingegneri agronomi che si è tenuto in Canada con la partecipazione del Consiglio Nazionale e dei dottori agronomi e dei dottori forestali italiani.

IL SITO INTERNET DEL CONGRESSO: http://congresso.conaf.it/new/

 

La funzione terapeutica degli spazi verdi: un valore ancora sconosciuto. Il 12 aprile a Roma
Si terrà venerdì 12 aprile a Roma (Aranciera di S. Sisto - via di Valle delle Camene, 11) la conferenza dal titolo “La funzione terapeutica degli spazi verdi: un valore ancora sconosciuto”: considerazioni sulle realizzazioni esistenti e nuove applicazioni delle proprietà energetiche delle piante per il nostro benessere psico-fisico. Sul sito Conaf il programma completo: www.conaf.it

 

2. CONAF NOTIZIE

E’ attivo il sito Congresso.  Le iscrizioni entro il mese di aprile

E attivo il sito web dedicato al XV Congresso nazionale congresso.conaf.it/new ed è disponibile la scheda di iscrizione www.conaf.it/scheda-discrizione-al-xv-congresso-nazionale-conaf . Il Conaf ricorda che prima dell’iscrizione è necessario procedere al pagamento della quota inserendo copia del bonifico. Il pagamento va effettuato entro il termine del 20 aprile 2013 per i Delegati degli Ordini ed entro il termine del 30 aprile 2013 per gli altri Iscritti all’Albo.

La Vice Presidente del CONAF Rosanna Zari a Cagliari per parlare della figura del Dottore Agronomo e Dottore Forestale

“Coltiva@la Professione: La figura del Dottore Agronomo e Dottore Forestale una professione per lo sviluppo del paese” è il titolo del Convegno che si terrà Venerdì 12 aprile 2013 alle ORE 10.30 – 13.00 nell’Aula Magna dell’I.I.S.-Istituto Tecnico Agrario “Duca degli Abruzzi” in Via dell’Acquedotto Romano, 09030 Elmas (CA). Nel pomeriggio seguirà l'assemblea annuale degli iscritti all’albo dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Cagliari che prevede tre fondamentali momenti: durante la prima parte si provvederà ad approvare il bilancio consuntivo e previsionale dell’ordine Provinciale; nella seconda parte la Vice Presidente del C.O.NA.F. provvederà ad illustrare le tematiche inerenti la riforma delle professioni; mentre nella terza parte, quella conclusiva dell’assemblea, si provvederà a premiare l’ emerito appartenente alla Categoria B.

Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2013

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha diramato l’Ordinanza riguardante gli “Esami di Stato di abilitazione professionale 2013”. Sul sito Conag la tabella delle sedi: http://www.conaf.it/esami-stato-abilitazione-professionale-anno-2013

Segui il CONAF su Facebook e Twitter

Ogni giorno tutte le novità del Consiglio nazionale e della professione sui social network: seguici su Facebook e Twitter

La rassegna stampa del Conaf a portata di click

Articoli, interviste e uscite sulla stampa nazionale sono sempre leggibili online nel sito del Conaf al link: www.conaf.it/rassegna_stampa

Riconoscimento titoli esteri

Il CONAF nella seduta di Consiglio del 30 gennaio 2013, con delibera n.42 e secondo quanto previsto dall’art.2 comma 2 del D.M. 2 luglio 2009, n. 110, ha deliberato le seguenti date per le sessioni d’esame di riconoscimento dei titoli esteri per l’anno 2013, che si svolgeranno a Roma presso la sede medesima dello scrivente Consiglio Nazionale, in Via Po 22. Link:  http://www.conaf.it/riconoscimento-titoli-esteri

Focus Ansa su “vigneti e cambiamento climatico”.

Intervista dell’Ansa al presidente Conaf Andrea Sisti sui dati diffusi dal Conservation International. “Entro il 2050 fino all'86% delle aree europee del Mediterraneo dove ora si produce vino potrebbe non essere più adatta alle viti a causa dei cambiamenti climatici” dice uno studio del centro ricerche, secondo cui il fenomeno interesserà tutto il mondo con uno 'spostamento' a nord delle vigne. Quindi l’intervento di Sisti che chiarisce: «La vite è una delle colture arboree che meglio si adatta ai cambiamenti climatici. In Val d'Aosta si fa vino a quota 1.100 metri e ottimi nettari si producono a Pantelleria, a dimostrazione della capacità di resistenza dei vigneti non solo a temperature estreme ma anche allo stress idrico. Credo poco a uno studio che prende in considerazione una delle piante che meglio resistono a variazioni del clima, lanciando un allarme-scomparsa in soli 40 anni». Leggi il take integrale sul sito Conaf nella sezione rassegna stampa: http://www.conaf.it/rassegna_stampa

LIFE+ 2013: pubblicato il bando

E’ stato pubblicato il bando LIFE+ 2013. Il bando si inserisce nell’ambito del programma LIFE+ 2007-2013 per il finanziamento di azioni per la protezione dell'ambiente riguardanti: Natura e biodiversità; Politica e governance ambientali; Informazione e comunicazione. Il bando è aperto alla partecipazione di enti pubblici e privati, operatori e istituzioni competenti in ambito ambientale. LINK: www.conaf.it/life-2013

3.COMUNICATI STAMPA

Era iscritto all’Ordine di Siena dal 1952. Nel 2010 la riconoscenza Conaf di “emerito”

Il CONAF PIANGE LA SCOMPARSA DEL DOTTORE AGRONOMO BIONDI SANTI

La vicepresidente Rosanna Zari: «Perdiamo un grande uomo e simbolo del made in Italy. Rocordo

la sua lungimiranza, innovazione professionale e umanità»

Il Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali piange la scomparsa di Franco Biondi Santi, dottore agronomo, iscritto all’Ordine provinciale di Siena dal 1° gennaio 1952, con la “storica” tessera numero 6. «Con Franco Biondi Santi perdiamo un grande uomo, un simbolo del Made in Italy e anche un illustre dottore agronomo iscritto da ben sessantuno anni – sottolinea la vicepresidente Conaf Rosanna Zari -. Una figura di riferimento per il vino italiano, ed un grande personaggio, lungimirante e innovativo, che ha dato lustro alla nostra agricoltura in generale. Durante la mia attività professionale, e anche da ex presidente dell’Ordine di Siena, ho avuto la fortuna di conoscere molto bene Biondi Santi, di cui ricordo una grande umanità e sensibilità». «L’Ordine di Siena – dice la presidente provinciale Monica Coletta - perde uno dei suoi primi iscritti, che ha sempre partecipato con spirito propositivo e grande motivazione alla vita ordinistica. Biondi Santi continuerà ad essere un esempio professionale e punto di riferimento per i più giovani». E soltanto tre anni fa, nel 2010, il Conaf ha premiato Franco Biondi Santi come dottore agronomo “emerito”, volendo così sottolineare chi nel corso della propria vita professionale ha svolto una brillante carriera sul territorio nazionale e internazionale.

 

Roma, 7 aprile 2013 - C.s. 25

Il commento del CONAF sulla Legge 14 gennaio 2013 n. 10 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”

Verde urbano: sgravi fiscali e incentivi per limitare consumo suolo

Il Presidente CONAF nel Comitato sviluppo verde pubblico del Ministero

Il Presidente CONAF Sisti: «Quella del verde rappresenta una fra le competenze professionali più rilevanti per la nostra categoria». Busti, CONAF: «Obiettivo comune deve essere quello di perseguire la qualità del verde urbano ed extra urbano»

Il Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali entra a far parte, di diritto, del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico. Lo ha reso noto il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare attraverso un decreto attuativo del Ministro Corrado Clini. Il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico è composto da nove componenti, nominati dal Ministero dell’Ambiente, “fra persone di particolare e comprovata competenza ed esperienza tecnica, culturale, professionale o giuridica nel settore ambientale” si legge nel decreto del Ministro Clini. Oltre al Presidente CONAF è nominato, quale membro di diritto, il Capo del Corpo forestale dello Stato. Per uno sviluppo degli spazi di verde urbano è importante l’individuazione di forme di incentivazione e di sgravio fiscale per limitare il consumo di suolo e favorire il riuso e la riorganizzazione degli insediamenti residenziali e produttivi esistenti. Lo sottolinea il CONAF in seguito al promulgamento della Legge 14 gennaio 2013 n. 10 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”. Il CONAF ha seguito l’evolversi del disegno di legge, condividendone sia le motivazioni che i contenuti, e ha avuto modo di portare direttamente il proprio contributo con una audizione alla “VIII Commissione Permanente - Ambiente, Territorio e lavori pubblici” (lo scorso 28 giugno); «e con molta soddisfazione – commenta il CONAF - abbiamo potuto constatare che alcune delle nostre osservazioni sono poi state recepite nella stesura finale della Legge del 14 gennaio». In linea di massima la nuova legge – secondo il CONAFcontiene importanti novità legate all'incremento degli spazi verdi urbani, al risparmio del suolo e della salvaguardia delle aree comunali non urbanizzate, nonché alla salvaguardia degli elementi vegetazionali storici e di pregio del paesaggio. Per una concreta e pratica applicazione di quanto previsto nella legge sono di estrema importanza le funzioni attribuite al “Comitato per lo sviluppo del verde pubblico” istituito presso il MATTM. «Entriamo a far parte del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico con grande professionalità e senso di responsabilità – commenta il Presidente CONAF Andrea Sisti -; quella del verde rappresenta una fra le competenze professionali più rilevanti per la nostra categoria e vede i professionisti iscritti ai nostri Ordini, in tutta Italia, impegnati sul campo del verde pubblico e privato, ogni giorno». E sulla nuova legge: «Considerando la scarsa dotazione finanziaria della legge ed il momento congiunturale non favorevole – speiga il Presidente Sisti - è fondamentale favorire interventi per la conservazione e il ripristino del paesaggio rurale o forestale non urbanizzato di competenza delle amministrazioni comunali». « L’obiettivo comune deve essere quello di perseguire la qualità del verde urbano ed extra urbano – spiega Mattia Busti consigliere CONAF Coordinatore Dipartimento Paesaggio e Pianificazione Territoriale - facendo sì che ogni municipalità possa dotarsi di strumenti di programmazione consoni alla conservazione, sviluppo e riqualificazione del territorio urbano e rurale, passaggio fondamentale per la costruzione da parte dei cittadini di una “identità dei luoghi”, così come anche sancito dalla Convenzione Europea sul Paesaggio». Il CONAF ritiene che sia necessario governare e gestire in maniera professionalmente corretta il verde esistente per renderlo fruibile, funzionale e sicuro, mettendo così a disposizione dell’uomo ambienti urbani e periurbani in grado di migliorare la qualità della vita contribuendo, inoltre, a conservare e tutelare gli aspetti paesaggistici.

Roma, 8 aprile 2013 – C.s. 24

 

4. ORDINI E FEDERAZIONI

Ordine di Cuneo

Usi civici: una moderna possibilità di rilancio per la montagna. Convegno a Cuneo l’11 aprile

L’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Cuneo, in collaborazione con la Federazione Interregionale del Piemonte e della Valle d'Aosta, organizza un convegno, aperto a tutti, sugli usi civici come possibile forma di rilancio per la montagna. Spesso visti come arcaico retaggio della gestione del territorio montano, i beni collettivi rappresentano in molte regioni italiane un’importante risorsa per le comunità di residenti in montagna. Attualmente la loro scarsa organizzazione in Piemonte, può spesso farli ritenere solamente un vincolo, che invece rappresenta nelle realtà più organizzate - nel convegno rappresentate da Andonno in provincia di Cuneo e dalle estesissime comunalie del parmense - una grande risorsa. L’intervento del Prof. Nervi di Trento, tra i massimi esperti  del settore e della Dott. Scheri della Regione Piemonte, sulle modernità dei beni comuni e sulle nuove possibilità date dalla legge regionale, avranno quindi la funzione di aprire un dibattito, rivolto a tecnici e ai rappresentanti delle aree interessate che si terrà Giovedì 11 aprile a partire dalle ore 14,00 presso la sede di Cuneo di Agraria dell’Università di Torino. Aperto a tutti e gratuito, si chiede gentilmente agli interessati di inviare una mail di adesione a info@agronomiforestali.cn.it - http://www.agronomiforestali.cn.it/file/USICIVICI

Federazione Lombardia

Il 12 aprile l’Assemblea regionale a Grassobbio (Bg)

Il prossimo  venerdì 12 aprile si terrà a Grassobbio (Bergamo) l’assemblea della Federazione degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Lombardia. I lavori di quest’anno faranno luce su modalità e progetti per qualificare l’attività professionale e aggiornare le competenze degli ordini. “L’esigenza di una riforma dell’ordinamento professionale – osserva Giorgio Buizza, presidente della Federazione lombarda – è da tempo oggetto di dibattito tra i nostri iscritti, i quali s’interrogano con senso di responsabilità circa il ruolo che sono chiamati a svolgere a fianco di imprese ed enti operanti nel settore agricolo, ambientale e forestale, soprattutto nella fase attuale, caratterizzata da una situazione di perdurante difficoltà nel settore primario così come nell’intera economia”. Nel corso dell’incontro si svolgerà un approfondimento sulle prospettive della Rete ecologica regionale (RER) alla presenza di Antonio Tagliaferri, dirigente della Struttura Valorizzazione delle aree protette della Regione Lombardia, e di Paolo Nastasio, dirigente della Struttura Biodiversità e sistema agroforestale. “La Rete ecologica regionale – ricorda Buizza - rientra tra la modalità individuate dall’amministrazione regionale lombarda per il raggiungimento delle finalità previste in materia di biodiversità e servizi ecosistemici. La RER rappresenta di fatto uno strumento di pianificazione pubblica che collega funzionalmente una serie di aree identificate dalla Regione Lombardia come prioritarie per la biodiversità, oltre che tutti i Parchi nazionali e regionali e i siti della Rete Natura 2000, ovvero i cosiddetti Siti di interesse comunitario e le Zone di protezione speciale”. E’ evidente la relazione tra la RER e la pianificazione del territorio su scala provinciale e comunale. La rete, per svolgere la sua funzione, non può essere spezzettata in base alle esigenze dei singoli territori, ma deve conservare la sua integrità in una visione complessiva. Ne discende l’importanza che nella pianificazione siano coinvolti anche i professionisti del territorio rurale e degli spazi verdi. Tra gli altri aspetti saranno oggetto di analisi la funzione dei corridoi ecologici di connessione tra le aree protette e la valenza della rete come strumento in grado di garantire, oltre che una attività agricola qualificata e compatibile, anche funzioni paesistiche, fruitive e ricreative.

5. AGENDA PARLAMENTARE

Martedì 09.04.2013

CAMERA

Aula
Deliberazione sull'integrazione della competenza della Commissione speciale, già istituita con deliberazione dell'Assemblea. 

Comunicazioni del Governo in relazione allo schema di decreto legislativo concernente disposizioni integrative e correttive del decreto recante ulteriori disposizioni in materia di ordinamento di Roma capitale.

SENATO
Aula
Discussione di mozioni in merito al tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).

Mercoledì 10.04.2013

SENATO
Commissione speciale per atti di Governo
Seguito esame schema di decreto n. 1 (questione esodati).
La Commissione si riunirà anche giovedì 11 aprile.

6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

CAMERA DEI DEPUTATI

Martedì 02.04.2013
Aula

Annunzio di proposte di legge

LAVAGNO: «Disposizioni per la bonifica degli immobili pubblici e privati dall'amianto» (558); 

 

PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE BIANCONI e LAFFRANCO: «Modifiche agli articoli 3, 9, 17, 18 e 19 della Costituzione, in materia di principio di eguaglianza sostanziale, di tutela e promozione del paesaggio e del patrimonio storico, artistico e culturale, di libertà di riunione, di libertà di associazione e di libertà di religione» (560); 

 

PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE LAFFRANCO e BIANCONI: «Modifiche all'articolo 117 della Costituzione in materia di attribuzione allo Stato della competenza legislativa concernente la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionale dell'energia» (568); 

 

PASTORELLI ed altri: «Disposizioni agevolative in materia di determinazione dell'interesse e delle spese relativi alle operazioni di credito agrario e peschereccio» (575); 

 

PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE PALMIZIO: «Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione, in materia di ripartizione delle competenze tra lo Stato e le regioni» (581); 

PROPOSTA DI LEGGE COSTITUZIONALE PALMIZIO: «Abrogazione dell'articolo 116 della Costituzione e degli statuti speciali regionali nonché disposizioni in materia di accorpamento delle regioni» (582); 

 

PALMIZIO: «Disposizioni in materia di prestazioni di lavoro occasionale di tipo accessorio» (584); 

 

CAPARINI ed altri: «Modifica all'articolo 28 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, concernente la ritenuta d'acconto sui contributi erogati dagli enti pubblici» (594). 

 

BOCCI ed altri: «Modifica all'articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detrazione d'imposta per spese sostenute per la realizzazione di giardini pensili nelle aree urbane, nonché istituzione del Fondo per la forestazione urbana e per gli orti urbani» (596); 

 

BOCCI: «Modifica alla legge 6 dicembre 1991, n. 394, e altre disposizioni in materia di aree naturali protette» (598); 

BOCCI ed altri: «Disposizioni per il risanamento del bacino imbrifero del Lago Trasimeno» (603).

 

Trasmissioni dal dipartimento per le politiche europee
Il dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri ha trasmesso la relazione in merito alla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sulla realizzazione di un'infrastruttura per i combustibili alternativi (COM(2013)18 final), che sarà trasmessa alle competenti Commissioni non appena costituite.

Trasmissioni atti Ue

La Commissione europea ha trasmesso i seguenti atti dell'Ue che saranno assegnati alle competenti Commissioni, non appena costituite: 

-Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale -europeo e al Comitato delle regioni – L'accordo internazionale del 2015 sui cambiamenti climatici: definizione della politica internazionale in materia di clima dopo il 2020 – Comunicazione consultiva (COM(2013) 167 final); 

-Relazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sull'andamento delle spese del FEAGA – Sistema d'allarme n. 10-11/2012 (COM(2013) 182 final).

 

Relazione al Parlamento del Governo concernente l'aggiornamento del quadro economico e di finanza pubblica e il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese
Si è svolta la discussione della Relazione al Parlamento concernente l'aggiornamento del quadro economico e di finanza pubblica e il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese (Doc. LVII-bis, n. 1), al termine della quale la Camera ha approvato la risoluzione di Giancarlo Giorgetti (LNA) ed altri. (Link al Testo della risoluzione)

 


Mercoledì 03.04.2013

Aula

Annunzio di proposte di legge

PICCOLI NARDELLI: «Legge quadro in materia di valorizzazione della qualità architettonica e disciplina della progettazione, nonché delega al Governo per la modifica del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163» (615); 

RUSSO: «Modifica all'articolo 4-quinquies-decies del decreto-legge 3 novembre 2008, n. 171, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 dicembre 2008, n. 205, e proroga del termine iniziale di efficacia di disposizioni riguardanti la produzione della mozzarella di bufala campana a denominazione di origine protetta» (621).

Commissione speciale per l'esame di atti del Governo

Schema di decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, concernente le modalità di attuazione delle disposizioni di cui all'articolo 1, comma 231, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (questione esodati).
La Commissione ha espresso parere favorevole con condizioni e osservazioni. (Link al testo)

SENATO

Martedì 02.04.2013
Aula

Disegni di legge, annunzio di presentazione

COMAROLI SILVANA ANDREINA: Introduzione di un regime fiscale agevolato per le persone fisiche ultracinquantenni, espulse dal mercato del lavoro, che intraprendono l'esercizio di un'attività d'impresa, arte o professione (333);

DE POLI ANTONIO: Istituzione della "Giornata nazionale della sicurezza sul lavoro" (336);

DE POLI ANTONIO: Disposizioni in materia di partecipazione dei lavoratori alla gestione e ai risultati dell'impresa (338); 

DE POLI ANTONIO: Istituzione di una Commissione parlamentare per le riforme costituzionali (343);

DE POLI ANTONIO: Disposizioni per la riorganizzazione e l'efficienza del mercato dei prodotti petroliferi e per il contenimento dei prezzi dei carburanti per uso di autotrazione (347);

DE POLI ANTONIO: Agevolazioni tributaria per favorire l'avvio di attività autoimprenditoriali da parte dei lavoratori in mobilità (348);

DE POLI ANTONIO Modifica all'articolo 8 della legge 23 luglio 1991, n. 223, concernente l'applicazione, in caso di trasferimento d'azienda, dei benefici economici previsti per i datori di lavoro che assumono lavoratori in mobilità (349);

DE POLI ANTONIO: Disposizioni concernenti la facoltà di rinunzia all'accredito contributivo presso l'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti o le forme sostitutive ed esclusive della medesima, da parte dei lavoratori dipendenti del setttore privato e autonomi che abbiano maturato il diritto alla pensione di anzianità con il sistema retributivo (350).

Relazione al Parlamento del Governo concernente l'aggiornamento del quadro economico e di finanza pubblica e il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese

L'Assemblea ha approvato all'unanimità, in un testo emendato, la risoluzione n. 2 sottoscritta da tutti i Gruppi ad eccezione del Movimento 5 Stelle. (Link Testo della risoluzione)

 

Mercoledì 03.04.2013
Aula
Disegni di legge, annunzio di presentazione

NENCINI RICCARDO, LONGO FAUSTO GUILHERME: Estensione delle tutele sociali e dei diritti sindacali ai lavoratori a progetto (357);

SCILIPOTI DOMENICO ed altri: Norme per la tutela dei consumatori particolarmente vulnerabili rispetto ai rischi connessi con l'uso di contenitori di plastica per alimenti (367);

SCILIPOTI DOMENICO: Delega al Governo per l'adozione di norme a salvaguardia della salute pubblica dai rischi di inquinamento nelle zone interessate da impianti, anche provvisori, per il deposito, il trattamento o lo smaltimento di rifiuti urbani e industriali (368).

Commissione speciale per l'esame di atti del Governo

Schema di decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, concernente le modalità di attuazione delle disposizioni di cui all'articolo 1, comma 231, della legge 24 dicembre 2012, n. 228 (questione esodati).

La Commissione ha avviato l’esame del provvedimento.

 



Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.