CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

Notiziario Settimanale - Lunedì 15 marzo 2010

NOTIZIARIO
SETTIMANALE

CONSIGLIO
DELL'ORDINE NAZIONALE DOTTORI AGRONOMI E DOTTORI FORESTALI

www.conaf.it - tel.
06.8540174

 

 

Lunedì
15 MARZO 2010

Le
notizie dall’8 al 14 marzo

 

 

 

MONITORAGGIO
LEGISLATIVO

 

·     
8
marzo

Ismea - indice prezzi mezzi produzione agricola: +2,8% a gennaio,
stabile rispetto al 2009

·     
9
marzo

Camera - Nastri (Pdl): governo intervenga a difesa del settore
tabacco

 

Camera - coltura ogm: sperimentazione deve garantire scelta
dell'agricoltore. Zaia risponde a Della Vedova (Pdl). Nastri (Pdl) presenta
interrogazione

 

Camera - pagamento accisa gasolio serre e Unione europea: Carra
(Pd) chiede chiarimenti al governo

 

Camera - danni in agricoltura: al Fondo di solidarietà nazionale
877 mln in tre anni. Ministro Zaia risponde a Speciale
(Pdl)

 

Senato - crisi tabacchicoltura: forse già domani commissione
Agricoltura presenterà mozione per sostenere
comparto

 

·     
10 marzo

 

Senato - (S. 2005) prodotti ortofrutticoli di quarta gamma:
commissione Agricoltura inizia esame

 

Camera - (C. 3175) Agenzia nazionale beni sequestrati mafia:
decreto in Aula, probabile rinvio causa
ostruzionismo

 

Camera - (a. g. 193) riordino Ispra, via libera con osservazioni
da commissione Bilancio

 

Senato - ogm, Zanoletti (Pdl): sospendere sperimentazione fino ad
adozione Piani di coesistenza colture

 

Camera – (a. g. 171) direttiva servizi: parere favorevole con
osservazione da Politiche Ue

 

·     
11
marzo

 

Camera - (a. g. 184) disciplina fertilizzanti: commissione
Agricoltura attende ancora parere conferenza Stato-Regioni. Accolta osservazione
Aif su rappresentanza regionale

 

Camera - riorganizzazione Consiglio ricerca e sperimentazione
agricoltura: astenersi da inutile chiusura sedi. Sette interrogazioni di
deputati Pdl

 

Camera - (a. g. 193) riordino Ispra, relatore commissione
Ambiente annuncia proposta di parere articolata per recepire
obiezioni

 

Camera - ogm: massimo sforzo per definizione linee guida di
coesistenza. Buonfiglio risponde a Cenni (Pd)

 

Camera - incentivi agroenergie, circolare di prossima
adozione. Buonfiglio risponde a Bellotti (Pdl)

 

Camera – (a. g. 171) direttiva servizi: commissioni II e X
approvato parere favorevole con osservazioni e condizioni proposto da
relatori

 

·     
12 marzo

 

Camera - pomodori San Marzano: tutelare la Dop. Interrogazione
di Cirielli (Pdl)

 

Consiglio dei ministri - via libera a dlgs tutela denominazione
vini e ddl spazi verdi urbani

COMUNICATI
STAMPA

·     
15 marzo

Marmolada, Agrononi e Forestali incontrano la storia a quota
3mila

EVENTI CONAF

·     
19
marzo

Sulla
Marmolada, il Consiglio dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali più alto
d’Europa

·     
20
marzo

Prima gara di sci per
gli iscritti all’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori
Forestali

AGENDA

 

Nelle Istituzioni –
calendario della settimana dall’8 al 12 marzo 2010

 

In
Italia e nel mondo - Appuntamenti della settimana dall’8 al 14 marzo
2010

 

 

 

MONITORAGGIO
LEGISLATIVO

  

8 marzo

 

Ismea
- indice prezzi mezzi produzione agricola: +2,8% a gennaio,
stabile rispetto al 2009

Nel
mese di gennaio 2010 l'indice dei prezzi dei mezzi correnti di produzione
agricoli è aumentato del 2,8% rispetto al mese di dicembre 2009, mentre il
confronto annuale evidenzia una sostanziale stabilità dei costi (-0,2% la
variazione rispetto a gennaio 2009).

Lo
rileva l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea) che,
come di consueto, ha pubblicato oggi la tabella dell'indice dei prezzi su base
mensile.

L'aumento
dei costi, secondo l'Istituto, è riconducibile principalmente al rincaro dei
prezzi dei concimi (+12%), del materiale vario (+5,6%), degli animali da
allevamento (+5,5%), dei prodotti energetici (+4,4%) e dei mangimi
(+1,3%).

Variazioni
più contenute interessano anche altre voci di costo, come gli antiparassitari
(+0,9%), le sementi (+0,7%), le spese di assicurazione e gli emolumenti a terzi
(-0,6%), i salari ( -0,2%).

Raffrontando
la situazione con il mese di gennaio 2009, i dati Ismea evidenziano una
contrazione dei prezzi dei concimi (-7,1%) e dei prodotti energetici (-1,1%).
Sempre su base annuale, si rileva un significativo aumento dei prezzi per gli
animali di allevamento (+16,1%) e rincari per il materiale vario (+3,6%), per i
mangimi (+2,8%) e per gli antiparassitari (+2,8%).

Non
si segnalano, infine, variazioni di rilievo per i capitoli di spesa costituiti
dalle assicurazioni e dagli emolumenti a terzi (+0,7%), dai salari (-0,3%) e
dalle sementi, il cui prezzo risulta invariato.

9
marzo

 

Camera
-
Nastri
(Pdl):
governo intervenga a difesa del settore tabacco

 

La
riforma dell'Organizzazione comune di mercato (Ocm) del tabacco, la mancanza di
alternative per i coltivatori e i lavoratori della filiera verde e le
ripercussioni economiche che questi fattori potrebbero avere su migliaia di
famiglie. Questi gli argomenti sollevati dal deputato del Popolo della libertà
Gaetano Nastri (eletto in Piemonte, ma nato in Campania, regione tabacchicola
per eccellenza) con un'interrogazione a risposta in commissione indirizzata al
ministro delle Politiche agricole Luca Zaia. Il deputato, in particolare, chiede
di sapere quali iniziative intenda adottare l'esecutivo per salvaguardare il
comparto. Con ogni probabilità il documento di Nastri verrà discusso domani
quando, in base all'ordine del giorno del gruppo di lavoro, lo stesso Zaia, o il
sottosegretario Antonio Buonfiglio, saranno presenti in commissione per lo
svolgimento del question time.

Camera
- coltura ogm: sperimentazione deve garantire scelta
dell'agricoltore. Zaia risponde a Della Vedova (Pdl). Nastri (Pdl) presenta
interrogazione

Il
ministero delle Politiche agricole intende attivare la sperimentazione nel campo
degli organismi geneticamente modificati (ogm), come previsto dal decreto
ministeriale 19 gennaio 2005 e nel rispetto della legislazione comunitaria e
nazionale, tutelando e valorizzando contemporaneamente la qualità del sistema
agroalimentare italiano.

Per
questo motivo non sono stati ancora approvati in via definitiva i protocolli
tecnici operativi per la gestione del rischio delle singole specie geneticamente
modificate, anche alla luce delle nuove scoperte scientifiche in materia di ogm
e per l'eventuale inserimento delle conseguenti correzioni al documento relativo
al mais.

È
questa, in sintesi, la risposta che il titolare del Mipaaf Luca Zaia ha fornito
in forma scritta all'interrogazione presentata dal deputato del Pdl Benedetto
Della Vedova (eletto in Piemonte) per sapere quando sarebbe stata avviata la
sperimentazione ogm nel nostro Paese.

Segnaliamo
che sullo stesso argomento Gaetano Nastri (Pdl-Piemonte) ha presentato, durante
la seduta d'Aula di ieri, un'interrogazione a risposta in commissione
Agricoltura.

Camera
- pagamento accisa gasolio serre e Unione europea: Carra
(Pd) chiede chiarimenti al governo

L'esenzione
del pagamento dell'accisa sul gasolio utilizzato per le coltivazioni in serra,
applicato in Italia dall'ottobre del 2000 al 2004, rappresenta un aiuto di Stato
incompatibile con il mercato comune. È questo, in sostanza, il contenuto della
decisione della Commissione europea, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale Ue del
12 dicembre scorso. In base a questo pronunciamento, gli agricoltori italiani
dovranno restituire le agevolazioni fiscali ottenute sugli acquisti di gasolio
per riscaldare le loro serre per un ammontare complessivo di un milione e mezzo
di euro per ogni anno indicato. Sulla delicata questione è intervenuto il
deputato del Partito democratico Marco Carra che ha indirizzato
un'interrogazione ai ministri dell'Agricoltura, Luca Zaia, e dell'Economia,
Giulio Tremonti. Nello specifico, il deputato chiede di sapere se il governo
abbia margini di manovra che consentano di mantenere l'esenzione delle accise
sul gasolio utilizzato per il riscaldamento delle serre negli anni passati e
quali siano le possibili soluzioni per il futuro.

 

Camera
- danni in agricoltura: al Fondo di solidarietà nazionale 877
mln in tre anni. Ministro Zaia risponde a Speciale (Pdl)

Il
governo, attraverso la Finanziaria 2010 e l'utilizzo di risorse comunitaria, ha
destinato al Fondo di solidarietà nazionale per la copertura assicurativa dei
rischi agricoli, un totale di 877,2 milioni di euro per il triennio 2010-2012 e
per gli scoperti degli anni antecedenti.

Lo
ha affermato il ministro delle Politiche agricole Luca Zaia nella risposta
scritta a un'interrogazione presentata nei mesi scorsi dal deputato del Pdl ed
ex comandante della Guardia di Finanza Roberto Speciale (eletto in Umbria).
Nell'atto il parlamentare si diceva preoccupato del mancato rifinanziamento del
Fondo, che in questi anni ha permesso alle aziende del settore primario di far
fronte ai danni causati alle attività agricole dal mal tempo e dalle calamità
naturali.

Il
ministro ha invece rassicurato Speciale, precisando che con la legge 191/2010,
ovvero la manovra economica per il 2010, è stato disposto il rifinanziamento del
Fondo di solidarietà nazionale, cui sono stati assegnati 120 milioni di euro per
ciascuno degli anni 2010, 2011 e 2012. A queste somme, ha proseguito Zaia, vanno
sommate le risorse comunitarie attivabili nel contesto dell'organizzazione
comune di mercato del settore vitivinicolo (Ocm vino), pari a 20 milioni di euro
per ciascuno dei tre anni considerati. Sempre a favore del Fondo di solidarietà,
ha concluso il responsabile del Mipaaf, sono stati poi stanziati 51,9 milioni
per il 2010, 16,7 milioni per il 2011 e 16,7 milioni per il 2012 attinti dal
fondo Igrue (ovvero il fondo di rotazione gestito dall'Ispettorato generale per
i rapporti con l'Ue della Ragioneria generale dello Stato), a cui si sono stati
aggiunti a titolo di cofinanziamento altri 23,3 milioni di euro per il 2010 e
ulteriori 24,3 milioni per i due anni successivi.

 

Senato
- crisi tabacchicoltura: forse già domani commissione
Agricoltura presenterà mozione per sostenere comparto

Le
istituzioni hanno dimostrato grande sensibilità nei confronti della crisi che
sta mettendo in ginocchio il comparto tabacchicolo italiano e questo non può che
far ben sperare per il futuro. È quanto riferito a ES da Pina Romano di
Confagricoltura, ascoltata questo pomeriggio, con altri rappresentanti della
filiera verde, dalla commissione Agricoltura di palazzo Madama. La Romano ha
reso noto che il presidente del gruppo di lavoro, Paolo Scarpa Bonazza Buora
(Pdl-Veneto), si è impegnato a fare in modo che la presidenza del Senato assegni
l'affare alla commissione così che, in base a quanto previsto dal regolamento di
palazzo Madama, possa essere messa in votazione una mozione che impegni
l'esecutivo a sostenere i lavoratori del settore tabacco. La rappresentante di
Confagricoltura ha poi sottolineato come, nonostante i tempi più che ristretti,
sia importante che le parole di Bonazza Buora trovino seguito già domani, per
fare in modo che, nell'incontro previsto per giovedì 11 marzo a Bruxelles tra il
capo dipartimento delle Politiche di sviluppo economico e rurale del Mipaaf,
Giuseppe Nezzo, e i rappresentanti della direzione generale Agricoltura della
Ue, le istituzioni italiane possano dimostrare quanto sia compatto il fronte
nazionale a difesa dell'oro verde.

 

10 marzo

 

 

Senato
- (S. 2005) prodotti ortofrutticoli di quarta gamma:
commissione Agricoltura inizia esame

Durante
la seduta di ieri la commissione Agricoltura ha avviato l'esame del testo
unificato sui prodotti ortofrutticoli di quarta gamma, quelli freschi pronti al
consumo, già approvato dalla Camera il 9 febbraio scorso.

Il
relatore Fedele Sanciu (Pdl-Sardegna) ha esposto nel dettaglio il contenuto del
provvedimento al gruppo di lavoro, soffermandosi sull'importanza di questi
prodotti - presenti nel mercato attraverso la grande distribuzione organizzata,
i servizi di ristorazione e le mense scolastiche - e sulla necessità di una loro
puntuale regolamentazione secondo un percorso di ampia condivisione tra le forze
politiche, già manifestatosi durante l'esame a
Montecitorio.

 

Camera
- (C. 3175) Agenzia nazionale beni sequestrati mafia:
decreto in Aula, probabile rinvio causa ostruzionismo

L'ostruzionismo
già annunciato nei giorni scorsi dall'opposizione sul dl Enti locali, in
discussione in Aula alla Camera, potrebbe far slittare la trattazione del
disegno di legge di conversione del decreto che istituisce l'Agenzia nazionale
dei beni sequestrati alla mafia, anche questo previsto dall'ordine del giorno
dell'Assemblea.

Se
riuscirà a trattare il provvedimento, l'Aula sarà chiamata a esaminare gli
emendamenti presentati al testo, tutti respinti dalle commissioni referenti
Affari costituzionali e Giustizia, ma ripresentati. Nel corso della seduta del 2
marzo scorso, infatti, i due gruppi di lavoro, su proposta dei relatori del
testo Manlio Contento (Pdl-Friuli Venezia Giulia) e Jole Santelli
(Pdl-Calabria), avevano deciso di non procedere all'esame e alle votazioni delle
diverse modifiche presentate, dandole formalmente per respinte, con l'obiettivo
di ripresentarle in Aula e affidare al comitato dei nove (in questo caso dei 18,
dal momento che si tratta di due commissioni riunite) il compito di definire,
seguendo le indicazioni emerse nel corso delle audizioni svolte il 24 febbraio
scorso, emendamenti specifici e concordati. Tra le modifiche all'esame
dell'Aula, si segnala infatti la proposta 1.301 firmata dalle commissioni (in
allegato) che disciplina il ruolo dell'amministratore giudiziario, "scelto tra
gli iscritti all'Albo nazionale degli amministratori giudiziari" (come previsto
dal decreto all'articolo 5 comma 1, che modifica la legge 575 del 1965
all'articolo 2-sexies comma 3), determinandone le funzioni, gli adempimenti e il
trattamento finanziario.

 

Camera
- (a. g. 193) riordino Ispra, via libera con osservazioni da
commissione Bilancio

Disco
verde della commissione Bilancio di Montecitorio allo schema di decreto di
riordino dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale
(Ispra). Il gruppo di lavoro ha concluso ieri l'esame del testo, approvando la
proposta di parere favorevole con osservazioni formulata dal relatore Giuseppe
Marinello (Pdl-Sicilia). Il documento evidenzia la necessità di affrontare in
modo più adeguato il problema della confluenza nell'Ispra di personale e quadri
che provengono da enti diversi (Istituto nazionale fauna selvatica - Infs,
Istituto scientifico ricerca applicata mare - Icram e Agenzia per la protezione
dell'ambiente e servizi tecnici- Apat) e con profili economici e contrattuali
differenti, per evitare il rischio di contenziosi, che avrebbero effetti
finanziari negativi per l'Istituto. Inoltre, al fine di evitare la paralisi
dell'attività di ricerca dell'Ispra, la commissione Bilancio suggerisce di
separare il potere d'indirizzo politico da quello gestionale dell'Istituto,
entrambi attribuiti dal decreto in capo al presidente e al Consiglio di
amministrazione dell'ente. L'opposizione ha espresso dissenso rispetto alla
proposta di parere del relatore, ritenendola insoddisfacente alla luce della
recente vicenda dei ricercatori dell'Ispra, in quanto riporta osservazioni
condivisibili nella finalità ma troppo generiche. Dissenso espresso anche dal
sottosegretario all'Economia Alberto Giorgetti, presente in Aula, che ha
ritenuto le osservazioni formulate dal relatore non riferibili ai profili
finanziari di competenza della commissione.

 

Senato
- ogm, Zanoletti (Pdl): sospendere sperimentazione fino ad
adozione Piani di coesistenza colture

La
sentenza del Consiglio di Stato che autorizza anche in Italia la coltivazione di
mais geneticamente modificato rischia di danneggiare la produzione italiana,
caratterizzata dalla tipicità e non dalla standardizzazione dei prodotti. La
contaminazione delle produzioni tipiche e biologiche è stata più volte accertata
quando si è dato avvio alla coabitazione tra coltivazioni ogm e tradizionali. In
assenza di piani di coesistenza, che tutelino le coltivazioni biologiche, le
produzioni tipiche di qualità e la biodiversità, è necessario sospendere la
sperimentazione in campo aperto e l'avvio delle colture ogm su tutto il
territorio nazionale e predisporre direttive che obblighino le Regioni
all'adozione dei piani, dando vita a un fondo destinato al ripristino delle
condizioni agronomiche preesistenti alle sperimentazioni. È quanto chiede Tomaso
Zanoletti (Pdl-Piemonte) al ministro delle Politiche agricole Luca Zaia con
un'interrogazione a risposta scritta, presentata ieri durante la seduta
d'Aula.

Camera
– (a. g. 171) direttiva servizi: parere favorevole con
osservazione da Politiche Ue

Un
parere ampio e articolato per un testo complesso, sul quale sarebbe stato
necessario un lavoro approfondito, suddiviso per materie e categorie, per poter
avere un quadro il più possibile chiaro degli ambiti su cui incide la direttiva
2006/123/CE sulla liberalizzazione dei servizi (nota anche come direttiva
Bolkestein). Lo ha sottolineato oggi a ES Maurizio Del Tenno (Pdl-Trentino)
relatore per la commissione Politiche Ue di Montecitorio dello schema di decreto
legislativo di attuazione della direttiva, al termine della seduta del gruppo di
lavoro che ha approvato sul testo una proposta di parere favorevole con
osservazioni.

Tra
queste c’è anche la richiesta al governo di valutare l’opportunità di
riformulare all’articolo 8 del testo la definizione di professione
regolamentata, in modo da renderla coerente con quanto stabilito dalla direttiva
2005/36/CE, richiamata anche dall’articolo 3 della direttiva, e di prendere in
considerazione l’adozione di un intervento normativo per modificare il dlgs
206/2007 con cui è stata recepita la normativa Ue sulle qualifiche del
2005.

Un
punto questo condiviso anche dal capogruppo del Partito democratico della XIV
commissione Sandro Gozi (eletto in Umbria) che ha presentato una proposta di
parere favorevole sul testo alternativa a quella messa a punto dal relatore di
maggioranza.

Alla
luce delle numerose osservazioni, Del Tenno ha quindi riformulato la propria
proposta, inserendo alcuni dei rilievi emersi nel corso del dibattito. La nuova
proposta è stata poi approvata con i voti della maggioranza e con l’astensione
del Pd.

Nella
giornata di oggi ha dato parere favorevole sul testo anche la Cultura, mentre le
commissioni Giustizia e Attività produttive riunite che avrebbero dovuto
riprendere l’esame del provvedimento hanno rinviato a domani la discussione, a
causa degli impegni del II gruppo di lavoro nella definizione degli emendamenti
al disegno di legge di conversione del dl sull’istituzione dell’agenzia
nazionale per la gestione dei beni sequestrati alla mafia.

 

Background

-
18 dicembre 2009: lo schema di dlgs è approvato in via preliminare dal
governo.

-
22 dicembre 2009: è trasmesso al Parlamento. Alla Camera dei deputati il testo è
assegnato, in sede consultiva su atti del governo, alle commissioni Giustizia e
Attività produttive riunite. Sono nominati relatori Antonio Lo Presti
(Pdl-Sicilia), e Monica Faenzi (Pdl-Toscana). Viene chiesto inoltre il parere
alle commissioni Politiche Ue e Bilancio. Al Senato lo schema di dlgs è
assegnato in sede consultiva alle commissioni riunite Giustizia e Industria.
Sono nominati relatori Domenico Benedetti Valentini (Pdl-Umbria) e Alfredo
Messina (Pdl-Sicilia). Anche a palazzo Madama viene chiesto il parere delle
commissioni Politiche Ue e Bilancio. Il termine ultimo per la conclusione
dell'esame da parte dei gruppi di lavoro è inizialmente fissato al 31 gennaio
2010.

-
20 gennaio 2010: la commissioni Bilancio della Camera avvia l'esame del
provvedimento

-
21 gennaio 2010: alla Camera, i relatori per le commissioni Giustizia e Attività
produttive illustrano il testo. L'esame è avviato anche in Politiche
Ue.

-
26-28 gennaio 2010: Camera/Senato, la discussione del testo è rinviata in tutte
le commissioni che lo avevano all'ordine del giorno. Si registra il parere non
ostativo della sottocommissione Affari costituzionali del
Senato.

-
2 febbraio 2010: Camera, la Politiche Ue dichiara di non poter dare parere
perché manca quello della Conferenza Stato-Regioni.

-
3 febbraio 2010: Camera, le commissioni Giustizia e Attività produttive rinviano
ancora l'esame.

-
4 febbraio 2010: Senato, salta la riunione delle commissioni riunite Giustizia e
Industria.

-
9 febbraio 2010: Camera, la Politiche Ue riprende e rinvia di nuovo l'esame del
testo.

-
10-11 febbraio 2010: Camera, le commissioni riunite Giustizia e Industria aprono
la discussione generale alla presenza del sottosegretario allo Sviluppo, Stefano
Saglia, che dà la disponibilità del governo ad attendere il parere del gruppo di
lavoro, oltre il termine già scaduto. Le due commissioni decidono di svolgere
audizioni informali, partendo dall'Antitrust. Si registra, inoltre, l'ennesimo
rinvio del parere da parte della commissione Politiche Ue di Montecitorio,
mentre arriva il via libera dal XIV gruppo di lavoro del Senato. La fiducia sul
dl mille proroghe a palazzo Madama, fa saltare poi la seduta delle commissioni
Giustizia e Industria.

-
19 febbraio 2010: il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito,
chiede alle commissioni parlamentari di dare comunque il parere, "essendo
inutilmente decorso il termine assegnato alla Conferenza per la formulazione del
proprio".

-
24 febbraio 2010: Camera, la commissione Bilancio esprime parere
favorevole;

-
4 marzo 2010: Camera, commissioni Giustizia e Attività produttive svolgono
audizione del presidente del Comitato unitario permanente degli ordini e collegi
professionali (CUP), di rappresentanti dell'Associazione italiana agenti
immobiliari professionali (FIAIP), della Federazione italiana venditori
ambulanti e su aree pubbliche (FIVA), del Sindacato nazionale autonomo giornalai
(SNAG) e della Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi Atipici -
FELSA-CISL (Giornalai e Tabaccai).

 

11
marzo

 

 

Camera
- (a. g. 184) disciplina fertilizzanti: commissione
Agricoltura attende ancora parere conferenza Stato-Regioni. Accolta osservazione
Aif su rappresentanza regionale

L'esame
dello schema di decreto legislativo per il riordino della normativa sui
fertilizzanti da parte della commissione Agricoltura alla Camera è ancora in
stallo, in attesa del parere della conferenza Stato-Regioni sul provvedimento.
Durante la seduta di ieri, quindi, il gruppo di lavoro si è limitato a discutere
i rilievi formulati dall'Associazione italiana fertilizzanti (Aif) e depositati
il 2 marzo scorso, con l'intervento del sottosegretario alle Politiche agricole
Antonio Buonfiglio. Il rappresentante del governo ha fornito i chiarimenti
richiesti dall'Aif in merito alla notifica del provvedimento alla Commissione
europea, avvenuta in via preventiva nell'agosto 2008. Inoltre, sulla richiesta
di eliminare il registro dei fertilizzanti, formulata dall'associazione,
Buonfiglio ha dichiarato che l'abolizione comporterebbe l'impossibilità per
l'Amministrazione centrale di monitorare l'uso e la produzione dei
fertilizzanti. Ha quindi aggiunto che è stato istituito un gruppo di lavoro
nell'ambito della commissione tecnico-consultiva per i fertilizzanti, per
predisporre indicazioni su un procedimento informatizzato d'iscrizione online
dei produttori che potrebbe essere disponibile, sottoforma di registro
elettronico, entro il mese di maggio. Infine, Buonfiglio ha accolto la terza
osservazione formulata dall'Aif, circa la possibilità di garantire le competenze
e la rappresentanza regionale all'interno della commissione tecnico-consultiva,
circostanza già realizzata in fase di consultazione, pur evidenziando che non
aggiunge nulla di nuovo rispetto al lavoro già svolto. Il seguito dell'esame è
stato quindi rinviato.

 

Camera
- riorganizzazione Consiglio ricerca e sperimentazione
agricoltura: astenersi da inutile chiusura sedi. Sette interrogazioni di
deputati Pdl

Il
governo deve evitare un ulteriore processo di razionalizzazione delle strutture
agrarie di ricerca alle dipendenze del ministero delle Politiche agricole che
potrebbe ridurre drasticamente il numero delle sedi sperimentali presenti sul
territorio nazionale.

Lo
chiedono sette deputati del Popolo della Libertà - Bruno Murgia (Sardegna), Luca
Bellotti (Veneto), Gregorio Fontana (Lombardia), Roberto Rosso (Piemonte), Ugo
Lisi (Pdl-Puglia), Isidoro Gottardo (Pdl-Fiuli), Edmondo Cirielli (Pdl-Campania)
- primi firmatari di interrogazioni a risposta scritta indirizzate al ministro
delle Politiche agricole Luca Zaia, per evitare la chiusura e lo spostamento di
alcuni centri regionali del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in
agricoltura (Cra).

Secondo
i deputati del Pdl, un ulteriore riordino delle sedi del Cra, dopo quello già
previsto dal decreto ministeriale del 22 marzo 2006 - che ha ridotto da 82 a 54
le strutture periferiche di ricerca - non determinerebbe nessun vantaggio
organizzativo visto che i problemi di frammentazione delle strutture e della
sovrapposizione delle missioni è già stato superato.

 

Camera
- (a. g. 193) riordino Ispra, relatore commissione Ambiente
annuncia proposta di parere articolata per recepire obiezioni

La
commissione Ambiente di Montecitorio esprimerà un parere articolato sullo schema
di riordino dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale
(Ispra), che seppure non vincolante, possa rappresentare un contributo per il
miglioramento del testo attraverso le osservazioni formulate nel dibattito dalle
diverse componenti politiche. Lo ha dichiarato ieri il relatore Roberto Tortoli
(Pdl-Toscana) al termine del dibattito, durante il quale diversi esponenti
dell’opposizione hanno manifestato alcune perplessità sul contenuto del
provvedimento. Tra le obiezioni mosse, la necessità di garantire l’obiettivo
strategico della neutralità dell’Ispra, soprattutto in relazione agli aspetti
che hanno caratterizzato, in senso positivo ma anche negativo, il funzionamento
dell’Apat (Agenzia per la protezione dell'ambiente e servizi tecnici) e delle
agenzie regionali per la protezione dell’ambiente. Il gruppo di lavoro ha poi
evidenziato che nel provvedimento viene ignorata la necessità di riorganizzare
la logistica e la dislocazione geografica delle sedi dell’Ispra, e si impone un
taglio brutale del personale precario, senza considerare i riflessi negativi
sulle attività dell’Istituto. Il seguito dell’esame è stato quindi
rinviato.

 

Camera
- ogm: massimo sforzo per definizione linee guida di coesistenza. Buonfiglio
risponde a Cenni (Pd)

Il
ministero delle Politiche agricole assicura il massimo sforzo per sollecitare le
Regioni alla conclusione dell'iter che porterà alla definizione delle linee
guida di coesistenza tra colture ogm e tradizionali, senza che queste siano
intaccate dalla sperimentazione. È indispensabile contemperare il rispetto della
legislazione comunitaria e nazionale, così come della sentenza del Consiglio di
Stato del gennaio scorso, con l'esigenza della tutela e della valorizzazione
della qualità del sistema agroalimentare italiano. È necessario infatti
difendere anche il diritto dell'agroalimentare nazionale di essere esente dal
transgenico, attraverso l'effettiva separazione delle filiere ogm dalle filiere
biologiche e tradizionali, per consentire la tracciabilità, la riconoscibilità e
l'etichettatura a garanzia del consumatore. E' quanto dichiarato ieri in
commissione Agricoltura dal sottosegretario alle Politiche agricole Antonio
Buonfiglio, in risposta all'interrogazione di Susanna Cenni (Pd-Toscana), che
chiedeva al governo in che modo intendesse adempiere alla sentenza del Consiglio
di Stato salvaguardando comunque le colture tradizionali.

 

Camera
- incentivi
agroenergie,
circolare di prossima adozione. Buonfiglio risponde a Bellotti
(Pdl)

 

Gli
incentivi per la produzione di energia elettrica da biomasse agricole sono già
erogati per tutte le colture diverse dagli oli vegetali. Per questi, invece, è
di prossima adozione la circolare necessaria ad assicurarne la tracciabilità. Il
documento è stato già condiviso con il ministero dello Sviluppo economico e
concertato tecnicamente con l'Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) e
il gestore dei servizi elettrici. Il provvedimento potrà quindi essere adottato
nei prossimi giorni. Lo ha dichiarato ieri in commissione Agricoltura il
sottosegretario alle Politiche agricole Antonio Buonfiglio, in risposta
all'interrogazione di Luca Bellotti (Pdl-Veneto), che chiedeva di sbloccare gli
incentivi alla produzione di agroenergie, importante opportunità per
l'agricoltura italiana.

Camera
– (a. g. 171) direttiva
servizi:
commissioni II e X approvato parere favorevole con osservazioni e condizioni
proposto da relatori

 

Le
commissioni Giustizia e Attività produttive di Montecitorio hanno approvato oggi
la proposta di parere favorevole con osservazioni e condizioni messa a punto dai
relatori Antonio Lo Presti (Pdl-Sicilia) e Monica Faenzi (Pdl-Toscana) sullo
schema di decreto legislativo di attuazione della direttiva 2006/123/CE sulla
liberalizzazione dei servizi.

Nel
documento il gruppo di lavoro ha svolto alcuni rilievi, nessuno dei quali
relativo agli articoli 50, 51 e 53 del provvedimento che introducono novità per
l’iscrizione nei relativi albi dei dottori agronomi e forestali, degli
agrotecnici e dei periti agrari. Nella premessa invece, il parere ha recepito
uno dei rilievi svolti la scorsa settimana nel corso delle audizioni informali
dal Cup, il Comitato unitario permanente degli ordini e collegi professionali,
invitando il governo a una revisione della nozione di “professione
regolamentata” come definita dal decreto legislativo 206/2007, con cui è stata
recepita la direttiva 2005/36/CE sulle qualifiche
professionali.

Con
il via libera delle commissione Giustizia e Attività produttive della Camera il
passaggio parlamentare dello schema di decreto legislativo di attuazione della
direttiva servizi si avvia verso la sua conclusione. Sul provvedimento manca
infatti solo il parere del II e X gruppo di lavoro del Senato che finora non
hanno mai avviato la discussione del provvedimento, nonostante fosse stato più
volte inserito nell’ordine dei giorno. Anche la seduta prevista per ieri è stata
sconvocata in seguito alle procedure per il voto di fiducia chiesto dal governo
sul disegno di legge sul legittimo impedimento. Alla luce di questa situazione,
le commissioni del Senato potrebbero anche decidere di rinunciare a dare parere
sul provvedimento, che potrebbe così approdare al Consiglio dei ministri in
programma per venerdì 19 marzo, per il via libera
definitivo.

 

12
marzo

 

Camera
-
pomodori
San
Marzano: tutelare la Dop. Interrogazione di Cirielli
(Pdl)

 

Malgrado la registrazione
del marchio Dop "pomodoro San Marzano dell'agro sarnese-nocerino", che si
coltiva in provincia di Salerno, nell'Acerrano-nolano, nell'area
Pompeiana-stabiese, in provincia di Napoli, e nel Montorese, in provincia di
Avellino, per un totale di 41 comuni, alcune aziende continuano a utilizzare il
termine San Marzano senza autorizzazione.

Questa
situazione ha destato l'allarme da parte del Consorzio di tutela del pomodoro
San Marzano, secondo il quale continuano contraffazioni e pratiche di mercato
scorrette.

Con
un'interrogazione a risposta scritta indirizzata al ministro delle Politiche
agricole Luca Zaia, Edmondo Cirielli (Pdl-Campania) chiede al governo di
salvaguardare la filiera produttiva del San Marzano da raggiri e speculazioni
commerciali ai danni dei consumatori, chiarendo la portata applicativa del
decreto legislativo (n. 297/2004) in materia di protezione delle indicazioni
geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli e
alimentari.

 

Consiglio
dei ministri - via libera a dlgs tutela denominazione vini e
ddl spazi verdi urbani

Via
libera definitivo del Consiglio dei ministri allo schema di decreto legislativo
sulla tutela delle denominazioni di origine dei vini. Il testo, emanato in
attuazione dell'articolo 15 della legge Comunitaria 2008 (n. 88/2009), contiene
una delega all'esecutivo per l'adeguamento della normativa nazionale alla nuova
disciplina dell'Organizzazione comune del mercato vitivinicolo (Ocm) previsto
dal Regolamento CE n. 479/2008, poi confluito nel Regolamento CE 1234/2007 (Ocm
unica).

Disco
verde anche per il disegno di legge, d'iniziativa del ministro dell'Ambiente
Stefania Prestigiacomo, sullo sviluppo degli spazi verdi urbani, che introduce
disposizioni in materia di promozione e divulgazione dei temi della tutela
ambientale del patrimonio boschivo. Il provvedimento (in allegato), che verrà
ora trasmesso alla Conferenza Stato-Regioni per il parere, rilancia la Giornata
nazionale degli alberi, da celebrare il 21 novembre di ogni anno, attraverso
iniziative da realizzare nelle scuole, nelle università e negli istituti di
istruzione superiore. Inoltre, modificando la legge 113/1992, il disegno di
legge mira a dare effettività all'obbligo imposto ai Comuni di piantare un
albero per ogni neonato residente.

Il
Consiglio dei ministri ha approvato infine, su proposta dei ministri per le
Politiche europee Andrea Ronchi e della Salute Ferruccio Fazio, un decreto
legislativo per il recepimento della direttiva comunitaria 2008/73/CE, che
semplifica le procedure di redazione degli elenchi e la diffusione
dell'informazione in campo veterinario e zootecnico.

 

 

COMUNICATI
STAMPA

 

15
marzo

Marmolada,
Agrononi e Forestali incontrano la storia a quota 3mila

 

Gli
Agronomi e Forestali nel cuore della storia. Si svolgerà infatti all’interno del
Museo della Grande Guerra della Marmolada (Comune di Roccapietore, BL) il
consiglio del Conaf (Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e
dottori forestali) in programma venerdì 19 marzo (rifugio Serauta, a 3mila
metri) proprio sulla vetta più alta delle Dolomiti. Ed il giorno seguente,
sabato 20 marzo, si terrà la prima e simbolica gara di sci fra dottori agronomi
e dottori forestali di tutta Italia, sulle piste di Falcade, Belluno (info: www.conaf.it).

Le
Dolomiti “griffate” Unesco rappresentano per la loro bellezza e qualità
dell’ambiente, un bel biglietto da visita per centinaia di dottori agronomi e
dottori forestali che operano ogni giorno in questo territorio nei nove gruppi
dolomitici e nelle “aree cuscinetto” (per un’estensione complessiva di 231 mila
ettari, suddivisi tra le province di Trento, Bolzano, Belluno,
Pordenone e Udine): “Occupandosi della gestione dei boschi e
delle sistemazioni agricolo-forestali – sottolinea il presidente Conaf, Andrea
Sisti -, di coltivazioni agricole e di gestione delle malghe e della zootecnia
di montagna, della sicurezza delle piste da sci, di gestione ambientale, di
energie rinnovabili, di servizi compreso il turismo rurale e l’educazione
naturalistica”.

Trend
di crescita per la libera professione in provincia di Belluno, dove sono 150 gli
iscritti all’Ordine provinciale: “Rispetto al passato sono molti i neolaureati –
conferma Michele Cassol, presidente dell’Ordine di Belluno - che vogliono
mettersi in proprio come liberi professionisti. Ottimi i rapporti nel territorio
provinciale con gli enti pubblici, con cui c’è piena collaborazione. I lavori
tradizionali – dice –, ovvero, i piani di riassetto del territorio, gestione
agrosilvopastorale, e la Rete Natura 2000 (direttiva Habitat) sono i settori in
cui siamo maggiormente impegnati”.  

Sono
circa 300 i dottori agronomi e dottori forestali iscritti all’Ordine provinciale
di Trento: “Il Trentino – sottolinea il presidente dell’Ordine di Trento,
Claudio Maurina – rappresenta un fiore all’occhiello nazionale della qualità
forestale e ambientale, per questo è opportuno che sempre più, agronomi e
forestali, siano presenti in sede decisionale per quanto riguarda paesaggio e
ambiente”.

Il
Museo della Grande Guerra

– “Il Museo è nella stazione della funivia, nel cuore della Marmolada – spiega
il direttore Luciano Sorarù, anticipando la visita del Conaf -, quindi vicino
alle postazioni di guerra italiane ed austro-ungariche, recentemente rese
agibili. Sono conservati molti reperti della prima guerra mondiale combattuta in
Marmolada al confine italo-austriaco. Nei decenni abbiamo raccolto tutto quello
che la montagna ha restituito”. Quindi oggetti di guerra, armi, strumenti
utilizzati dai soldati, ma anche vere e proprie rarità: “Un reperto eccezionale
– afferma il direttore del museo – è costituito dal bastino e dalla sedia
appartenuti al tenente dell’esercito austro-ungarico Leo Handl, inventore della
mitica Città di Ghiaccio, oggetti che la montagna ha fatto riemergere negli anni
scorsi e che rappresentano una testimonianza davvero preziosa della Grande
Guerra”. Il museo (ingresso gratuito) è visitabile, con l'orario dell'esercizio
funiviario, abitualmente dall'inizio di dicembre fino dopo Pasqua e da giugno a
settembre. Durante la prima guerra mondiale la Marmolada segnava un tratto del
fronte italo-austriaco, e la montagna fu teatro di scontri, come confermano le
postazioni ancora visibili sui versanti est e nord.

   

EVENTI
CONAF

 

19
marzo

 

Sulla
Marmolada, il Consiglio dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali più alto
d’Europa

 

Il 19 marzo, giorno precedente alla gara di sci
di Falcade, si svolgerà nelle stanze del museo della Grande Guerra del Rifugio
Serauta, a 3.000 metri, il 4° Consiglio nazionale del CONAF. L’idea di fare
l’incontro dei rappresentanti della categoria dei dottori Agronomi e dottori
Forestali sulla Marmolada, nasce dalle continue attività di ricognizione di
questo Consiglio nazionale sul territorio, anche in considerazione del recente
inserimento (il 27 giugno 2009) delle Dolomiti nella lista del “Patrimonio
Universale dell'Umanità” dell’Unesco.

Le tante attività progettate o dirette dai
professionisti iscritti all’Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali nei
nove gruppi dolomitici e nelle “aree cuscinetto” (per un' estensione complessiva
di 231 mila ettari, suddivisi tra le province di Trento, Bolzano, Belluno,
Pordenone e Udine) giustificano questo interesse da parte del
CONAF.

20
marzo

Prima
gara di sci per gli iscritti all’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei
Dottori Forestali

 

Il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei dottori
Agronomi e dei dottori Forestali (CONAF) ha organizzato a Falcade (BL) la 1a
gara di sci nazionale per gli iscritti, gara aperta anche ai familiari e agli
amici. La manifestazione è prevista per la mattina di sabato 20 marzo 2010, con
registrazione alle ore 9 e premiazione alle ore 13. La gara sarà di una singola
manche lungo un percorso di circa un chilometro. L’iscrizione alla gara è aperta
fino a venerdì 12 marzo 2010 e la suddivisione delle categorie verrà effettuata
in base al numero degli iscritti alla gara. Le iscrizioni devono essere
effettuate trasmettendo, via e-mail PEC a protocollo@conafpec.it o anche via fax
06–8555961 il modulo debitamente compilato e firmato con l’attestazione di
avvenuto pagamento della quota di iscrizione di 20 euro.

Falcade (1.100 m s.l.m.) è località sciistica nel
comprensorio delle Dolomiti, facilmente raggiungibile e posta a soli 45 km
dall'autostrada Venezia-Belluno a circa un'ora dall'autostrada Modena-Brennero
(uscita Egna/Ora). http://www.falcade.com/falcade.htm

Al sito www.conaf.it sono reperibili i moduli per
l’iscrizione e le convenzioni con gli alberghi
convenzionati.

AGENDA

 

 

 

Nelle
Istituzioni – calendario della settimana dal 15 al 19 marzo
2010

  

 

DL
4/2010: Istituzione dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la
destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata
(esame C. 3175
Governo) – relatore per la I commissione Jole Santelli (Pdl-Calabria); relatore
per la II commissione Manlio Contento (Pdl-Friuli)

·     
Lunedì 8 marzo, ore
14.30 – Camera, Aula; commissioni Affari costituzionali e Giustizia,
comitato dei nove;

·     
Martedì 9 marzo, ore
10.00 – Camera, commissioni Affari costituzionali e Giustizia, comitato
dei nove per esame emendamenti; commissione Bilancio, subordinatamente
all’effettiva trasmissione;

Legge comunitaria 2009 (esame C. 2449/B Governo,
approvato dalla Camera e modificato dal Senato) – relatore Nicola Formichella
(Pdl-Campania)

·     
Martedì 9 marzo, ore
14.30 – Camera, commissione Ambiente, sede consultiva;

·     
Giovedì 11 marzo, ore
15 – Camera, commissione Agricoltura, termine presentazione emendamenti;
commissione Politiche Ue, proroga del termine per la presentazione di
emendamenti alle ore 14;

Interrogazioni a risposta immediata su argomenti
di competenza del ministero dell’Economia

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 14.00 – Camera, commissione Finanze;

·     
Giovedì 11 marzo, ore
14.00 – Camera, commissione Bilancio;

Schema di decreto legislativo recante: "Riordino
e revisione della disciplina in materia di fertilizzanti" (a. g. n. 184) –
relatore al Senato per la IX commissione Gianpaolo Vallardi (Lnp-Veneto), per la
XIII Antonio D’Alì (Pdl-Sicilia)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.00 – Senato, commissione Agricoltura, sede consultiva su atti del
governo; commissione Ambiente in sede consultiva;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 14.30 – Camera, commissione Agricoltura,
sede consultiva su atti del governo; Senato, commissione Ambiente in sede
consultiva;

Nuove disposizioni per lo sviluppo e la
competitività della produzione agricola ed agroalimentare con metodo biologico
(seguito esame S. 1035 e abb.) – relatrice Laura Allegrini
(Pdl-Lazio)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.30 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 15.00 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

Indirizzo agricolo di terreni ricadenti nella
conterminazione della laguna veneta (seguito esame S. 1050 e S. 1239) – relatore
Fedele Sanciu (Pdl-Sardegna)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.30 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 15.00 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

Problematiche inerenti al comparto zootecnico,
con particolare riguardo al settore dei suini e a quello dei bovini (seguito
esame affare assegnato) – relatore Salvatore Mazzaracchio
(Pdl-Puglia)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.30 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 15.00 – Senato, commissione Agricoltura,
sede referente;

Legge quadro per la protezione della fauna
selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio ( seguito esame S. 276 e abb.) –
relatore Franco Orsi (Pdl-Liguria)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.30 – Senato, commissione Ambiente, sede
referente;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 14.30 – Senato, commissione Ambiente, sede
referente;

Nuove disposizioni in materia di aree protette
(esame S. 1820) – relatore Egidio Digilio (Pdl-Basilicata)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.30 – Senato, commissione Ambiente, sede
referente;

·     
 Mercoledì 10 marzo, ore 14.00 – Senato,
commissione Finanze, sede consultiva; commissione Ambiente, sede
referente;

Disposizioni concernenti la preparazione, il
confezionamento e la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma
(S. 2005 e abb.), approvato dalla Camera in testo unificato – relatore Fedele
Sanciu (Pdl-Sardegna)

·     
Martedì 9
marz
o, ore 15.00 – Senato, commissione Agricoltura, in
sede referente;

Schema
di regolamento ministeriale di fusione dell’APAT, dell’INFS e dell’ICRAM in un
unico istituto, denominato Istituto superiore per la protezione e la ricerca
ambientale (ISPRA), esame a. g. 193

·     
Martedì 9
marz
o, ore 11.30 – Camera, commissione Bilancio,
deliberazione di rilievi su atti del governo, relatore Giuseppe Marinello
(Pdl-Sicilia); commissione Ambiente, esame atti del governo; Senato, commissione Ambiente in sede
consultiva su atti del governo;

·     
Mercoledì 10 marzo, al
termine Aula – Camera, commissione
Ambiente, esame atti del governo;
Senato,
commissione Ambiente in sede consultiva su atti del governo;

·     
Giovedì 11 marzo, al
termine Aula – Camera, commissione
Ambiente, esame atti del governo;

Interrogazioni a risposta immediata su argomenti
di competenza del ministero delle Politiche agricole

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 14.00 – Camera, commissione Agricoltura;

Indagine conoscitiva sulle Autorità
amministrative indipendenti – Audizione del presidente dell’Autorità per le
garanzie nelle telecomunicazioni Corrado Calabrò

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 15.00 – Camera, commissione Affari
costituzionali;

Norme in materia di organizzazione delle
Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per
incentivare la qualità e l'efficienza del sistema universitario (seguito esame
S. 1905 Governo) – relatore Paolo Barelli (Pdl-Lazio)

·     
Martedì 9 marzo, ore
15.00 – Senato, commissioni Bilancio e Lavoro in sede consultiva;

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 9.00 – Senato, commissioni Bilancio e Finanze, sede
consultiva;

·     
Giovedì 11 marzo, ore
9.00 – Senato, commissione Bilancio, sede
consultiva;

Disposizioni per la promozione del diritto alla
formazione e allo sviluppo professionale (seguito esame nuovo testo unificato C.
1079 e abb.) relatore Nicola Formichella
(Pdl-Campania)

·     
Mercoledì 10 marzo,
ore 15.00 – Camera, commissione Cultura, sede consultiva; commissione
Affari costituzionali, comitato per i pareri.

 

 

In
Italia e nel mondo - Appuntamenti della settimana dall’8
al
14 marzo

2010

  

Lunedì 15
marzo

·     
Roma:
Istat, dati su esportazioni delle regioni italiane nel 2009 (senza
briefing);

·     
Roma:
Giovanni Floris presenta il suo "Giro d'Italia" organizzato durante la
sospensione della messa in onda dei programmi d'informazione Rai nel periodo
pre-elettorale. Intervengono il presiente della Fnsi, Roberto Natale e il
Segretario generale, Franco Siddi – Fnsi, C.so Vittorio Emanuele 349, ore
12;

·     
Roma:
Adiconsum, giornata Europea del Consumatore – galleria Alberto Sordi in via del
Corso, dalle ore 10 alle 16;

·     
Roma:
Aurelio Peccei Lecture 2010 del climatologo della Columbia University, James
Hanse, su "L'impatto umano sul sistema climatico", in vista dell'evento globale
del WWF "L'Ora della Terra" del 27 marzo – Palazzo de Carolis, via del Corso,
ingresso via Lata 3, ore 11-13;

·     
Roma:
Presentazione del primo Festival italiano dedicato a Raffaella Carrà – Hotel
Bernini Bristol, piazza Barberini 23, ore 11.30;

·     
Torino:
Società Aperta, dibattito "Come fermare l'imbarbarimento della vita politica e
civile", con Enrico Cisnetto e Gustavo Zagrebelski – Centro Luigi Einaudi, via
Ponza 4, ore 18;

Martedì
16 marzo

·     
Roma:
Istat, inflazione a febbraio (ore 10);

·     
Bruxelles:
Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, partecipa a riunione

·     
Eurogruppo
ed Ecofin;

·     
Roma:
Confindustria, visita ufficiale del Segretario di Stato Vaticano, Card. Tarcisio
Bertone, accolto dalla presidente Emma Marcegaglia – viale Astronomia 30, ore
11;

·     
Roma:
Unicredit Group, presentazione del volume "L'Italia nell'economia internazionale
dal dopoguerra a oggi", a cura di Arrigo Sadun, con Paolo Savona – Palazzo de
Carolis, via Lata 3, ore 10;

·     
Roma:
Presentazione, al Ministero della Salute, del manuale e conferenza stampa (ore
12) su "Gestione del rischio clinico e sicurezza delle cure negli ambulatori dei
medici di Medicina Generale e dei Pediatri di famiglia", con il ministro
Ferruccio Fazio – Auditorium Lungotevere a Ripa 1, ore
9.30;

·     
Roma:
Incontro stampa Miur, Esa e Asi sullo sviluppo del programma ATV, la navicella
cargo di supporto alla Stazione Spaziale Internazionale – Miur, viale Trastevere
76, ore 11;

·     
Roma:
Tavola rotonda al Senato sulle "Prospettive e impatto delle nuove disposizioni
per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore", con
Antonio Tomassini, Ignazio Marino, Giuseppe Palumbo. Previsto intervento
conclusivo del ministro della Salute Ferruccio Fazio – Biblioteca Giovanni
Spadolini, piazza della Minerva 38, ore 9.30-12.45;

·     
Roma:
Presentazione del Rapporto Osservasalute 2009, sullo "stato di salute e qualità
dell'assistenza nelle Regioni italiane" – Policlinico Gemelli, sala
Multimediale, piano 5F, ore 11;

·     
Bergamo:
Cgil, Guglielmo Epifani all'inaugurazione del centro spazio giovani e mostra
fotografica "Contemporaneità suburbana" di Silvia Invernici – Toolbox, Borgo
Santa Caterina 60, ore 17.30;

·     
Marsala
(Trapani): Denise Pipitone, prima udienza in Tribunale del processo per il
sequestro della bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004 quando aveva poco
meno di 4 anni. Sul banco degli imputati la sorellastra di Denise, Jessica
Pulizzi e il suo ex fidanzato, Gaspare Ghaleb accusato di falsa
testimonianza.;

·     
Calcio:
Champions League, Chelsea-Inter, gara di ritorno degli ottavi di finale;

Mercoledì
17 marzo

·     
Roma:
Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, apre alla Farnesina l'Italian Afghan
Media Forum" (ore 10). Il Forum prosegue fino a sabato;
·     
Farefuturo:
presentazione del nuovo numero di Charta minuta "2011, un anniversario per
ricominciare", a un anno dal 150esimo anniversario dell'Unita' d'Italia, con
Adolfo Urso, Giuseppe De Rita, Piero Melograni, Aldo Cazzullo. Conclusioni del
presidente della Camera, Gianfranco Fini – Fondazione Memmo, via del Corso 418,
ore 11;
·     
Roma:
L'Agenzia del Territorio presenta la Nota OMI-Osservatorio Mercato Immobiliare
relativa al IV trimestre 2009 – Sala Trevi, vicolo del Puttarello 25, ore
12;
·     
Roma:
Conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa "Ginecologi e campionesse
sportive insieme per la salute della donna", promossa dalla Società Italiana di
Ginecologia e Ostetricia (SIGO) con la Commissione Nazionale Atleti del CONI –
Biblioteca Primoli, via Zanardelli 1, piazza Navona, ore
11;
·     
Roma:
Conferenza stampa SOS Razzismo "Non toccare il mio amico" – Sala del Mappamondo
della Camera, ore 11.30;
·     
Busto
Arsizio (Varese): Cgil, Guglielmo Epifani interviene nel pomeriggio al Congresso
della Cgil Lombardia – Centro Congressi MalpensaFiere, via XI Settembre
16;
·     
Sanremo:
Premio Tv 2010, conferenza stampa per il 50esimo Premio Regia Televisiva, in
diretta su Rai1 dal Teatro Ariston giovedì 18 marzo, con Carlo Conti – Grand
Hotel des Anglais, Salita Grande Albergo 8, ore 13;
·     
Bari:
Lufthansa presenta il nuovo volo diretto Bari-Monaco – Aeroporto Karol Wojtyla,
sala conferenze terzo piano, ore 12;

Giovedì
18 marzo

·     
Roma:
il presidente del Senato, Renato Schifani, al convegno in ricordo di Marco Biagi
"Gli ammortizzatori oltre la crisi. Le prospettive dell'Italia nel contesto
internazionale e comparato" – Sala Atti Parlamentari, Biblioteca del Senato, ore
10;
·     
Roma:
il presidente della Camera, Gianfranco Fini, partecipa alla presentazione del
libro di Giuseppe Galati "Al Sud come al Nord. Tra federalismo e responsabilità"
con il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, Fabrizio Cicchitto e
Marco Minniti – sala del Mappamondo di Montecitorio, ore 17;
·     
Roma:
convegno di presentazione su ''La Multimedialità nei nuovi mezzi di
comunicazione. E-Book multimediali e I-Taglet'', con il sottosegretario Pizza,
Maria Pia Garavaglia Vincenzo Vita – Biblioteca del Senato, ore
15;
·     
Roma:
Istat, commercio estero a gennaio (ore 10);
·     
Roma:
Convegno al Senato in ricordo di Marco Biagi su "Gli ammortizzatori oltre la
crisi. La prospettiva dell'Italia nel contesto internazionale e comparato", con
intervento del ministro del Welfare Maurizio Sacconi – Biblioteca Giovanni
Spadolini, piazza della Minerva 38, ore 9.30;
·     
Roma:
Assemblea della Confederazione Italiana Armatori, con i previsti interventi del
ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, e del presidente di
Confindustria, Emma Marcegaglia – Palazzo Colonna, piazza SS Apostoli 66, ore
10.30;
·     
Roma:
Al via l'VIII Congresso Nazionale della Società Italiana per la Prevenzione
Cardiovascolare" – Villa Miani, via Trionfale, fino a
sabato;
·     
Roma:
Seminario della Fondazione Bordoni su "Reti sociali su Internet e sentiment
analysis" – Palazzo Rospigliosi, via XXIV Maggio 43, ore
10.30;
·     
Roma:
Fondazione Italia-Usa, incontro alla Camera sul "Processo Amanda Knox. Se fosse
accaduto negli Stati Uniti", con Rocco Girlanda, Catherine Arcabascio (Nova
Southeastern University Law Center, Anthony Sistilli (Avvocato Novastudia Law
Firm), Rebecca Spitzmiller dell'Università Roma Tre e Patricia Thomas
dell'Associated Press – Sala Conferenze di Palazzo Marini, via del Pozzetto 158,
ore 18;
·     
Riccione:
Cgil, Guglielmo Epifani al Congresso Cgil dell'Emilia Romagna – Palazzo dei
Congressi, viale Virgilio 17;
·     
Milano:
Processo Unipol, udienza in tribunale per la tentata scalata Unipol a Bnl, in
cui sono imputati l'ex numero della compagnia Giovanni Consorte e l'ex
governatore Bankitalia, Antonio Fazio;
·     
Torino:
"Torino Film Festival", conferenza stampa di presentazione dell'Archivio storico
– Bibliomediateca Mario Gromo, Via Matilde Serao 8a, ore
12;
·     
Napoli:
Convegno sull'opera di Giuseppe Patroni Griffi, con Giorgio Albertazzi, Raffaele
La Capria, Aldo Terlizzi, Paolo Bosisio – Teatro Bellini, via Conte di Ruvo 14,
ore 11.30;
·     
Calcio:
Europa League, Fulham-Juventus, gara di ritorno degli ottavi di
finale;

Venerdì
19 marzo

·     
Roma:
Istat, fatturato e ordinativi dell'industria a gennaio (ore
10);
·     
Roma:
Energia, convegno di Assocarboni su "Il sistema elettrico italiano:
competitività e innovazione nel post Compenaghen", con Andrea Clavarino,
Pasquale De Vita, Corrado Clini, Paolo Gallo, Alessandro Ortis, Bruno Tabacci,
Vittorio Cogliati Dezza, Rosa Filippini – Residenza di Ripetta, ore
8.45;
·     
Roma:
La commercializzazione dei materiali forestali di moltiplicazione e la
definizione di Regioni di Provenienza (D. Legs. 386/2003): a che punto siamo con
l'applicazione a livello regionale? - ISPRA - Istituto Superiore per la
Protezione e la Ricerca Ambientale - Auditorium Via Curtatone 7 (Zona Stazione
Termini);
·     
Roma:
Censis, incontro "Il Terziario e' un'industria?", con Giuseppe De Rita, Giuseppe
Roma, il presidente Unicredit Paolo Savona, Stefano Pileri di Confindustria –
Biblioteca del Senato, piazza della Minerva 38, ore 10;
·     
Roma:
"Bullismo e dintorni", convegno su disagio socio relazione all'Istituto di
Psicologia dell'Università Pontificia Salesiana – P.zza Ateneo Salesiano 1, ore
9.30;
·     
Roma:
Genitori e figli, incontro su "Padri FavoloSI: la fiaba, uno strumento di
crescita armonica fra padri e figli", con Maria Rita Parsi presidente della
Fondazione Movimento Bambino, Maurizio Quilici presidente Istituto di Studi
sulla Paternita' e Carlo Filippo Borrello Lo Monaco, autore del libro "Caro
Edoardo, forse un giorno..." – Libreria di Explora, Museo dei Bambini, via
Flaminia 80, ore 11;

Sabato
20 marzo

·     
Roma:
manifestazione indetta dal premier Silvio Berlusconi a cui parteciperanno leader
di Pdl e Lega, piazza San Giovanni (ore 17);
·     
Milano:
Lotta alla mafia. Corteo in occasione della XV Giornata della Memoria e
dell’impegno, in ricordo delle vittime delle mafie, promossa da Libera e Avviso
Pubblico, con don Luigi Ciotti. Partecipano circa 500 familiari delle vittime
delle mafie e rappresentanti delle associazioni europee provenienti d 30 Paesi
per una globalizzazione dell’antimafia;
·     
Calcio:
29esima Giornata Serie A. Anticipi: ore 18 Fiorentina-Genoa; ore 20.45
Palermo-Inter e Roma-Udinese;

Domenica
21 marzo

·     
Calcio:
29esima Giornata Serie A. Atalanta-Livorno; Bari-Parma; Cagliari-Lazio;
Chievo-Catania; Milan-Napoli; Siena-Bologna. Posticipo ore 20,45
Samporia-Juventus;
·     
Sport:
si corrono la Maratona di Roma 2010 e la 39esima edizione della
Stramilano;
·     
Roma:
Per il ciclo "Scoprire l'informazione", promosso da Fnsi, ASR, Comune di Roma e
Zetema Progetto Cultura, quarto ed ultimo incontro dedicato ai Giornali, con
Norma Rangeri del manifesto e Marcello Veneziani. Modera il Segretario della
Fnsi, Franco Siddi (Auditorium Ara Pacis).