CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

NOTIZIARIO CONAF


Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI 
2. CONAF NOTIZIE
3. SPAZIO ORDINI E FEDERAZIONI 
4. COMUNICATI STAMPA 
5. AGENDA PARLAMENTARE
6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

 

1. CONAF APPUNTAMENTI

Dottori Agronomi e Dottori Forestali al Professional Day del 1° marzo
I dottori agronomi e dottori forestali, insieme a tutti gli Ordini professionali, si incontreranno a Roma, Auditorium Santa Cecilia, il prossimo 1° marzo per una manifestazione che potrà essere seguita in diretta attraverso canali satellitari , oppure partecipando ad una delle 83 sedi provinciali organizzate con sale attrezzate. Si tratta di una giornata volta a fa conoscere alla società civile l’apporto concreto  ed il peso che il mondo delle professioni regolamentate ha sullo sviluppo del Paese, in quella occasione ogni Categoria professionale presenterà un proprio progetto per contribuire  crescita dell’Italia. L’iniziativa è stata promossa  dal Comitato unitario delle professioni (CUP) e Professioni Area Tecnica (PAT). Sul portale CONAF www.conaf.it sarà possibile seguire il programma dei lavori ancora in progress.

 

2.  CONAF NOTIZIE 
Pubblicati gli atti del convegno di Sanremo sugli Ogm
Sono pubblicati sul sito del Conaf (LINK http://www.conaf.it/atti-convegno-ogm )gli atti del convegno sugli Ogm che si è svolto a Sanremo, lo scorso 13 gennaio. Il convegno era stato organizzato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Imperia, dal titolo “Gli Organismi Geneticamente Modificati in agricoltura: realtà, prospettive e regole nel mercato globale”.  

Il Cedia a Roma: incontro costruttivo con il Conaf
Tre giorni concreti e costruttivi per il Cedia, la Confederazione europea delle associazioni di agronomi, in visita a Roma ed ospite del Conaf. Oltre alla partecipazione al Bioversity di Maccarese e la visita alla Fao, da sottolineare il consiglio direttivo del Cedia (che si è svolto nella sede Conaf) diretto dal Presidente  Sean Gaulle, dove si è parlato di una stretta collaborazione per una proposta per la riforma della PAC  del 2020 e  Direttiva servizi. Sono stati poi definiti i contributi per il 5° Congresso mondiale degli Agronomi (in Quebec a settembre 2012) e avanzata la candidatura dell’Italia per il 6° Congresso mondiale in occasione di Expo 2015. A Roma erano presenti agronomi provenienti da Francia, Svizzera, Cipro, Grecia, Danimarca, Gran Bretagna, Germania e Irlanda,  prova  di una professione internazionale.

Convegno Udine su fitofarmaci: pubblicati gli atti
Sono stati pubblicati sul portale CONAF http://www.conaf.it/agriest-27-gennaio-2012, gli atti del convegno che si è tenuto a Udine, lo scorso 27 gennaio, in occasione di Agriest, dal titolo “ La Direttiva 2009/128/CE sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: un ostacolo per il Sistema Produttivo o un'opportunità economica?” al convegno ha partecipato il Consigliere nazionale Enrico Antignati illustrando il progetto del CONAF in applicazione della direttiva. 

 

3. SPAZIO ORDINI E FEDERAZIONI
Sicurezza sul lavoro, c’è protocollo d’intesa fra INAIL  e Federazione Sicilia
E’ stato siglato la Federazione dei dottori agronomi e dei dottori forestali della Sicilia e l’Inail (Direzione Sicilia) un protocollo d’intesa volto alla condivisione di azioni comuni e condivise sulla tematica della sicurezza e igiene sul lavoro. L’accordo si pone l’obiettivo di una collaborazione su iniziative inerenti la sicurezza sul lavoro nel settore agricolo ed agroalimentare, favorendo la condivisione delle informazioni, l’interazione tra le professionalità, le azioni sinergiche di divulgazione delle conoscenze.

Calabria: ecco il bando con i dottori agronomi e dottori forestali
Soddisfazione per la Federazione della Calabria. La Direzione Generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria ha, infatti, comunicato l’accoglimento delle richieste della Federazione dei dottori agronomi e dei dottori forestali della Calabria per quanto riguarda un bando per la predisposizione di un elenco di soggetti esperti disponibili ed idonei per l’affidamento di servizi di Direzione dell’esecuzione di contratti di servizi e/o forniture  per progetti attinenti la realizzazione di cartografie, database topografici, servizi di rete e-governament.

A Cosenza le professioni discutono delle novità fiscali
Approfondimento formativo a Cosenza dedicato alle novità fiscali per i professionisti, che ha visto fra gli organizzatori l’Ordine provinciale dei dottori agronomi e dei dottori forestali. Si è parlato di circolazione del contante, di accertamenti bancari e fiscali, dei regimi contabili per i professionisti ed in particolar modo del nuovo regime dei minimi e del nuovo regime premiale di trasparenza fiscale, dei vantaggi introdotti dal Decreto Monti in tema di studi di settori, del redditometro e di spesometro, oltre che dei rischi che si incorrono per false informazioni o comunicazioni. Soddisfazione per l’ottima organizzazione dell’evento da parte della presidente Lina Pecora che ha ricordato l’importanza di opportunità di approfondimento per tutti i professionisti “soprattutto in un momento di forti e radicali cambiamenti, come quelli che stanno attraversando gli ordini e i liberi professionisti italiani”.

 

4. COMUNICATI STAMPA
L’intera categoria a disposizione per la valutazione degli interventi contro i rischi del manto nevoso
Neve: pool di esperti in tutta Italia per la gestione dell’emergenza. Rischio valanghe anche in zone non montane
Dottori agronomi e dottori forestali impegnati per evitare e valutare i possibili problemi post nevicata. Valutazioni anche sul rischio gelate per gli olivi dell’Italia Centrale e Meridionale
 
Una rete di professionisti dottori agronomi e dottori forestali “super specializzati” per gestire l’emergenza neve in Italia. E’ quello del Conaf, Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (www.conaf.it), ha messo a disposizione della Protezione civile e degli enti pubblici impegnati, in tutta Italia.
 
Tra le attività del dottore agronomo e del dottore forestale, infatti, anche quelle relative alla valutazione del rischio da valanga ed alla realizzazione di strutture antivalanga. «I professionisti iscritti ai nostri 92 Ordini – sottolinea Andrea Sisti, presidente Conaf - non sono solo chiamati a fare delle valutazioni di rischio di distacco, ma spesso sono chiamati a valutare l’esposizione a tale rischio di edifici e di infrastrutture, strade di montagna e piste da sci». Ma in tutto il territorio sono necessari interventi per la valutazione della stabilità delle piante e delle alberature poste in ambito urbano.

 

E dopo le recenti ed abbondanti nevicati sul territorio nazionale, che in alcune regioni hanno assunto i connotati di eccezionalità, «i nostri iscritti, distribuiti in tutta Italia – spiega Fabio Palmeri, responsabile del Dipartimento Protezione Civile e Sicurezza sul Lavoro del Conaf -, attraverso il Conaf, che funge da coordinamento, rendono disponibile la propria professionalità per la gestione delle emergenze ed in particolare per quelle legate ai rischi collegati al manto nevoso. Stiamo predisponendo – aggiunge Palmeri - una lista dei professionisti specializzati nel settore che si sono resi disponibili per interventi in zone di pericolo che sono state individuate e segnalate. Ci mettiamo quindi a disposizione della Protezione civile e delle autorità impegnate nell’emergenza».

Monitoraggio e messa in sicurezza di agglomerati urbani, viabilità, impianti sciistici ed infrastrutture in genere: «Di norma il nostro è un lavoro preventivo – afferma Graziano Martello, responsabile del Dipartimento Foreste ed Ambiente del Conaf -; soprattutto in zone con particolari caratteristiche geomorfologiche e vegetazionali, la difesa dalle valanghe è effettuata con opere o con procedure. In questa fase, purtroppo, constatiamo un dato oggettivo, ovvero una nevicata eccezionale in tutta Italia: c’è un rischio valanghe anche in zone non propriamente montane, causato appunto dalla presenza di una quantità inusuale di neve, che in condizioni di instabilità può provocare seri danni. Il problema di questi giorni è proprio l’eccesso di neve anche in zone che solitamente neve non ne hanno o ne hanno in modo insignificante. Il nostro contributo è quello di individuare le zone ad effettivo rischio ed eventualmente predisporre, in tempi brevi, la bonifica dei versanti con interventi di distacco artificiale».

Agricoltura - Nell’Italia Centrale e Meridionale interventi di dottori agronomi per la valutazione dei danni anche sulle colture mediterranee, olivi, ortaggi,  a rischio sia per il carico delle neve che per le basse temperature raggiunte in questi giorni. «In Toscana – precisa Rosanna Zari vicepresidente Conaf, stiamo aspettando che la neve si sciolga per valutare eventuali danni alle piante di olivo, che in molti casi hanno lesioni visibili di scoscendimento della chioma, ma non sappiamo ancora quanto effettivamente il gelo abbia colpito le altre parti delle piante con danni graduali che possono andare dagli apici vegetativi con caduta delle foglie, o peggio ancora eventuali sollevamenti di corteccia sulle branche o sul tronco con “necrosi del cambio” con drastiche conseguenze per la vita dell’intera pianta. L’auspicio è che non si verifichino di nuovo gli effetti della famosa gelata del 1985 – conclude -, che cambiò in modo radicale il paesaggio agrario e l’olivicoltura di gran parte delle regioni centrali facendo scomparire gli olivi secolari sostituiti in pochi anni dai moderni impianti specializzati».

Roma, 16 febbraio 2012
C.s. n. 07

 

5. AGENDA PARLAMENTARE
SENATO

Ddl n. 3111 - Decreto-legge n. 2, recante misure urgenti in materia ambientale (Voto finale entro il 26 febbraio) (Scade il 25 marzo) 

Martedì 21.02.2012
CAMERA
VIII Ambiente - Audizioni Informali
Audizioni di rappresentanti di Legambiente e di Assobioplastiche sulle problematiche connesse all’applicazione del divieto di commercializzazione di sacchetti non biodegradabili per l’asporto. 

XIII Agricoltura
Comitato ristretto
Norme per la valorizzazione dei prodotti alimentari provenienti da filiera corta a chilometro zero e di qualità (esame C. 1481 Realacci, C. 2876 De Girolamo, C. 3022 Cosenza e C. 4544 Dima – Rel. De Camillis)

 

SENATO
9a Agricoltura
Sede consultiva

Esame ddl 3129 Legge comunitaria 2011 - Relazione alla 14a Commissione - relatore: Santini 

Sede referente

-        Seguito esame ddl 2603 sostegno agli imprenditori agricoli e manutenzione del territorio rurale - relatrice: Antezza

-        Seguito esame congiunto ddl 2735, 2778 e 2842 Semplificazione normativa agricola - relatrice: Allegrini

-        Seguito esame ddl 2740 Innovazione e competitività settore agromeccanico - relatrice: Mongiello

-        Seguito esame congiunto ddl 2674, 2710 e 2919 imprenditoria giovanile in agricoltura - relatrice: Bertuzzi

-        Seguito esame ddl 1909 commercio interno del riso - relatore: Piccioni

-        Seguito esame ddl 1839 produzione artigianale di grappe - relatore: Vallardi

-        Seguito esame congiunto ddl 886 e 2605 misure per la competitività e per il sostegno al settore agricolo - relatore: Pinzger

-        Seguito esame congiunto ddl 1050 e 1239 utilizzo agricolo di terreni della laguna veneta - relatore: Sanciu

-        Seguito esame congiunto ddl 1035 e 1115 produzione biologica - relatrice: Allegrini

 
10a Industria
Sede referente
Seguito esame ddl 3110 - Decreto-legge liberalizzazioni Relatori: VICARI e BUBBICO 


13a Ambiente
Sede referente
-        Seguito esame ddl n. 3111 -  Decreto-legge misure ambientali relatore: d'Alì

-        Seguito esame ddl n. 2472-B -  sviluppo spazi verdi urbani relatore: d'Alì

-        Seguito dell'esame ddl n. 2487 -  salvaguardia laguna di Venezia relatore: Molinari

-        Seguito esame ddl n. 2644 - prevenzione rischio idrogeologico relatore: Nessa

-        Seguito esame congiunto ddl nn. 270, 369, 589, 677, 706, 1063 e 1442 - sviluppo isole minori relatore: Alicata

-        Seguito esame congiunto ddl nn. 238, 1458, 1512, 1525 e 2302- Gestione integrata rifiuti relatore: Coronella

 

Mercoledì 22.02.2012
SENATO
9a Agricoltura
Audizione informale del Presidente dell'ISMEA sui disegni di legge nn. 2674, 2710 e 2919 - imprenditoria giovanile in agricoltura 

10a Industria
Sede referente
Seguito esame ddl 3110 - Decreto-legge liberalizzazioni Relatori: VICARI e BUBBICO 

Giovedì 23.02.2012
CAMERA
XIII Agricoltura - Interrogazioni
-        5-05773 Callegari: Orientamenti in merito all’applicazione del regime dei pagamenti diretti previsto dalla nuova PAC, con particolare riferimento al calcolo del valore unitario dei diritti all’aiuto

-        5-05888 Oliverio: Iniziative per la ristrutturazione del comparto ortofrutta-agrumi             


Risoluzioni
-        7-00408 Marco Carra, 7-00539 Delfino, 7-00728 Delfino, 7-00745 Beccalossi, 7-00749 Di Giuseppe e 7-00756 Rainieri: Iniziative per l’applicazione della normativa in materia di quote latte (seguito discussione congiunta)

 

-        7-00351 Negro e 7-00677 Zucchi: Iniziative per il contenimento delle nutrie e in materia di danni provocati all'agricoltura dalla fauna selvatica (seguito discussione congiunta) 

 

Atti dell’Unione Europea
-        Proposta di regolamento recante norme sui pagamenti diretti agli agricoltori nell'ambito dei regimi di sostegno previsti dalla politica agricola comune - COM(2011)0625 (seguito esame – Rel. Beccalossi)

-        Proposta di regolamento recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli (regolamento OCM unica) - COM(2011)0626 (seguito esame – Rel. Ruvolo)

-        Proposta di regolamento sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) - COM(2011)627 (seguito esame – Rel. Oliverio)

-        Proposta di regolamento sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune - COM(2011)628 (seguito esame – Rel. Delfino)

-        Proposta di regolamento recante misure per la fissazione di determinati aiuti e restituzioni connessi all'organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli - COM(2011)629 (seguito esame – Rel. Delfino)

-        Proposta di regolamento recante modifica del regolamento (CE) n. 73/2009 in ordine all'applicazione dei pagamenti diretti agli agricoltori per il 2013 – COM(2011)630 (seguito esame – Rel. Beccalossi)

-        Proposta di regolamento che modifica il regolamento (CE) n. 1234/2007 in ordine al regime di pagamento unico e al sostegno ai viticoltori – COM(2011)631 (seguito esame – Rel. Oliverio)

Audizioni Informali
Audizione informale dei rappresentanti della Conferenza delle regioni sullo schema di decreto legislativo recante modifiche al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, di attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l’introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità (atto n. 431 – Rel. De Camillis)

SENATO
10a Industria - Sede referente
Seguito esame ddl 3110 - Decreto-legge liberalizzazioni Relatori: VICARI e BUBBICO 


Venerdì 24.02.2012

SENATO
10a Industria - Sede referente

Seguito esame ddl 3110 - Decreto-legge liberalizzazioni Relatori: VICARI e BUBBICO

5. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

ATTIVITA' RILEVANTI Dal Monitoraggio DELLA  CAMERA DEI DEPUTATI

Martedì 14.02.2012
CAMERA
Aula
Proposte di legge          
MINARDO: «Sospensione degli adempimenti fiscali e contributivi e dei procedimenti di riscossione nei riguardi delle imprese di autotrasporto, di pesca, agricole e artigiane aventi sede nella Regione siciliana» (4944).

 Annunzio di sentenze della Corte costituzionale
-        La Corte Costituzionale dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 2 della legge della regione autonoma Sardegna 21 gennaio 2011, n. 5 (Disposizioni integrative della legge regionale 29 luglio 1998, n. 23 - Norme per la protezione della fauna selvatica e per l'esercizio della caccia in Sardegna).

-        La Corte Costituzionale dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 3, comma 3, della legge della regione Abruzzo n. 39 del 2010, promossa, in riferimento all'articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione, dal Presidente del Consiglio dei ministri: alla XIII Commissione (Agricoltura).

 
Annunzio di progetti di atti dell'Unione europea
Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - assegnata in sede primaria alle Commissioni riunite VIII (Ambiente) e XIII (Agricoltura), l'innovazione per una crescita sostenibile: una bioeconomia per l'Europa (COM(2012)60 final). 

Atti di Sindacato Ispettivo
-        L’On. Vannucci (PD) ed altri, hanno presentato un’interpellanza urgente in merito allo stato di calamità delle scorse settimane riferendosi anche al settore agricolo, si domanda come intenda agire il Governo di fronte al prolungamento dello stato di emergenza. Testo

-        L’On. Di Pietro (IDV) e Palagiano (IDV) hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito alle difficoltà avute nel trasporto di prodotti alimentari per l’approvvigionamento di negozi e supermercati nella prima settimana di febbraio e sull’aumento dei prezzi. Chiedono se non si intenda attivarsi al fine di valutare se vi siano specifiche responsabilità in merito agli ingiustificati aumenti dei prezzi e stabilire se in determinati episodi siano ravvisabili delle vere e proprie violazioni della normativa vigente. Testo

-        L’On. Di Giuseppe (IDV) ed altri, hanno presentato un’interrogazione a risposta in commissione in merito all’ondata di maltempo, con abbondanti nevicate sta causando ingenti danni e disagi per l'agroalimentare italiano: i danni, superano i 150 milioni di euro, il 70 per cento dei quali (105 milioni di euro) riguarda solo l'agricoltura, domandando se non si intenda assumere iniziative normative per ripristinare le agevolazioni relative alle accise sul gasolio per le coltivazioni in serra e le agevolazioni per i carburanti agricoli. Testo

-        L’On. De Angelis (PDL) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito al fatto che il corpo forestale abbia riorganizzato l'intero servizio nautico interno per meglio rispondere alle esigenze di tutela e salvaguardia degli ecosistemi costieri, marini, fluviali e lacustri italiani, domandando quindi quali iniziative urgenti il Ministro interrogato intenda porre in essere per dare avvio definitivamente ai trasferimenti del personale interessato. Testo

 
I Affari Costituzionali
Comitato Permanente per i pareri
Sono state eseguite le modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in materia di sfalci e potature, di miscelazione di rifiuti speciali e di oli usati, nonché di misure per incrementare la raccolta differenziata.  Testo

VIII Ambiente
Audizioni Informali
Si sono svolte le audizioni informali di rappresentanti del Corpo forestale dello Stato, nell'ambito dell'esame della proposta di legge C. 3869 Rosato, recante «Modifiche alla legge 21 novembre 2000, n. 353, per il trasferimento della competenza in materia di lotta attiva contro gli incendi boschivi al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco».
 

Mercoledì 15.02.2012
CAMERA
Aula
Atti di Sindacato Ispettivo
-        L’On. Beltrandi (PD) ed altri, hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito alla disgrazia per le imprese della grande distribuzione dovuta dall’obbligo del contratto in forma scritta per le cessioni di prodotti agricoli e agroalimentari su cui indicare a pena di nullità la durata del contratto, la quantità e le caratteristiche del prodotto venduto, il prezzo, le modalità di consegna e di pagamento. Link al testo

-        L’On. Jannone (PDL) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito alle difficoltà che hanno gli artigiani, piccole e medie imprese del nostro Paese per riuscire ad ottenere un prestito. Link al testo

-        L’On. Evangelisti (IDV) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito al rischio chiusura a causa di tagli alle risorse Istituto Agricolo Coloniale Italiano (IACI)(per promuovere lo studio dell'ambiente e dell'agricoltura tropicale e per realizzare opera di formazione in campo agricolo) Link al testo

-        L’On. De Camillis (PDL) ed altri hanno presentato una risoluzione in commissione in merito alla legge regionale 13 dicembre 1988, n. 44, la quale all'articolo 5 autorizzava l'amministrazione regionale a concedere incentivi alle aziende agricole, che avessero subito, a causa di avverse circostanze o eventi, la compromissione dei bilanci economici e il caso della Sardegna. Link al testo

-        L’On. Servodio (PD) ed altri, hanno presentato una mozione in merito ad adottare una regolamentazione ottimale per incentivare il settore delle agroenergie e le connesse potenzialità in termini di green economy e, contemporaneamente, salvaguardare la funzione primaria dell'agricoltura, il paesaggio agrario e l'equilibrio urbanistico. Link al testo

V Bilancio
Deliberazione di Rilievi su Atti del Governo
schema di decreto legislativo recante modifiche al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, di attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità.

Maino MARCHI (PD) relatore, ha rilevato che l'articolo 34 prevede che il Servizio fitosanitario nazionale sia dotato di personale e mezzi secondo i parametri definiti nell'intesa sancita nella Conferenza Stato-regioni del 29 aprile 2010 - che rappresentano il livello minimo del personale del Servizio fitosanitario regionale - e che l'assunzione di personale ispettivo e di supporto tecnico avvenga nei limiti delle facoltà di assunzione previste per le regioni dalla normativa in materia. Giudica opportuno che il Governo chiarisca se la norma in questione assuma carattere programmatico ovvero se essa debba intendersi di immediata applicazione. Nel primo caso, infatti, andrebbe chiarito se la previsione possa essere sufficiente a far fronte alla procedura di infrazione aperta in sede europea, richiamata nella relazione tecnica. Nella seconda ipotesi, viceversa, andrebbe chiarito se si prefiguri la necessità di un ricorso da parte delle regioni a nuove assunzioni. In tal caso, ha segnalato che la vigenza dei limiti imposti dal patto di stabilità interno nonché i vincoli alla facoltà delle regioni di assumere, richiamati dall'articolo 34, comma 4, potrebbero impedire il raggiungimento della dotazione minima di personale prevista dall'intesa e il conseguente mancato adeguamento agli standard previsti dalla normativa comunitaria. Ha ritenuto che andrebbe chiarito se i proventi delle tariffe, di cui all'articolo 40, siano destinati anche alla copertura degli oneri di personale, come sembra desumersi dalla norma. In tal caso, andrebbero acquisiti chiarimenti volti a valutare la sostenibilità dell'equilibrio finanziario, anche alla luce dei possibili incrementi di organico prospettati. Andrebbero acquisiti, infine, chiarimenti circa i possibili disallineamenti temporali dovuti alla corresponsione della tariffa entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento. Per quanto riguarda le modifiche relative alle sanzioni, di cui all'articolo 39, ha rileva to che la previsione di vincolare i proventi esclusivamente al potenziamento delle attività dei Servizi fitosanitari regionali potrebbe comportare squilibri per i bilanci di regioni e province autonome qualora tali somme siano attualmente destinate ad altre finalità. Sul punto ha giudicato opportuno acquisire chiarimenti da parte del rappresentante del Governo.

Il sottosegretario Gianfranco POLILLO ha chiesto di rinviare il seguito dell'esame del provvedimento per consentire lo svolgimento dei necessari approfondimenti in relazione alle osservazioni formulate dal relatore.

VIII Ambiente
Comitato dei novembre             
Sono state presentate delle modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in materia di sfalci e potature, di miscelazione di rifiuti speciali e di oli usati, nonché di misure per incrementare la raccolta differenziata.

Atti del Governo
-        Proposta di nomina dell'avvocato Stefano Francesco Sabino Pecorella a presidente dell'Ente parco nazionale del Gargano.

-        Proposta di nomina del dottor Fausto Giovanelli a presidente dell'ente parco nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano.

-        Proposta di nomina del signor Cesare Veronico a presidente dell'ente parco nazionale dell'Alta Murgia.

 

Audizioni Informali
Nell’ambito dell’indagine sulle problematiche connesse all'applicazione del divieto di commercializzazione di sacchetti non biodegradabili per l'asporto sono stati auditi:

-          Fare Ambiente,

-          Assoecoplast,

-          Unionchimica Apibags,

-          Federazione Gomma Plastica,

-          Consorzio PolieCo

 

XIII Agricoltura
Atti del Governo
Proposta di nomina del professor Giuseppe Alonzo a presidente del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura (CRA).

La commissione ha espresso parere favorevole

Atti dell’Unione Europea

-        Proposta di regolamento recante norme sui pagamenti diretti agli agricoltori nell'ambito dei regimi di sostegno previsti dalla politica agricola comune. COM(2011)625.

-         Proposta di regolamento recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli (regolamento OCM unica). COM(2011)626.

-        Proposta di regolamento sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR). COM(2011)627.

-        Proposta di regolamento sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della politica agricola comune. COM(2011)628.

-        Proposta di regolamento recante misure per la fissazione di determinati aiuti e restituzioni connessi all'organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli. COM(2011)629.

-        Proposta di regolamento recante modifica del regolamento (CE) n. 73/2009 in ordine all'applicazione dei pagamenti diretti agli agricoltori per il 2013. COM(2011)630.

-        Proposta di regolamento che modifica il regolamento (CE) n. 1234/2007 in ordine al regime di pagamento unico e al sostegno ai viticoltori. COM(2011)631.

Paolo RUSSO, presidente, ha ricordato che l'esame degli atti dell'Unione europea da parte delle Commissioni si conclude con l'approvazione di un documento finale, la Commissione potrà procedere ad ulteriori audizioni, anche se il panorama delle posizioni appare piuttosto chiaro. Quanto ai tempi di esame, saranno piuttosto ampi, ma in ogni caso è opportuno evitare di intervenire con ritardo.

XIV Politiche UE
Atti del Governo
Schema di decreto legislativo recante modifiche al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, di attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità.

La commissione ha espresso parere favorevole

Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale
Audizione

-        Marco Rosi, Presidente di Parmacotto Spa in merito alla contraffazione e la pirateria in campo commerciale.

Giovedì 16.02.2012
CAMERA
Aula
Trasmissione dal Senato
In data 16 febbraio 2012, il Presidente del Senato ha trasmesso alla Presidenza il seguente disegno di legge:

S. 3124. - «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative. Differimento di termini relativi all'esercizio di deleghe legislative» (approvato dalla Camera e modificato dal Senato) (4865-B)

 

Annunzio di progetti di atti dell'Unione europea
La Commissione europea, in data 15 febbraio 2012, ha trasmesso un nuovo testo della comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato economico e sociale europeo sulla strategia dell'Unione europea per la protezione e il benessere degli animali 2012-2015 (COM(2012)6 final/2), che sostituisce il documento COM(2012)6 definitivo, già assegnato, in data 23 gennaio 2012, ai sensi dell'articolo 127 del regolamento, alla XIII Commissione (Agricoltura), con il parere della XIV Commissione (Politiche dell'Unione europea).

 

Proposta di legge n. 4240-A
la Camera ha approvato la proposta di legge Lanzarin ed altri concernente Modifiche al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in materia di sfalci e potature, di miscelazione di rifiuti speciali e di oli usati, nonché di misure per incrementare la raccolta differenziata

In particolare sono state approvati gli Emendamenti: 1.100; 3.100. I allegato le proposte emendative e ordini del giorno al provvedimento.

 
I e X Rinuite
Sede referente
DL 5/2012: Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo. C. 4940 Governo
Nelle sedute di martedì 21, mercoledì 22 e giovedì 23 febbraio si svolgerà la discussione generale e avranno luogo eventuali audizioni.

Il termine per gli emendamenti è fissato per venerdì 24 febbraio, alle ore 12. Nella seduta di martedì 28 febbraio avrà luogo l'esame degli emendamenti

 

ATTIVITÀ RILEVANTI DAL MONITORAGGIO DEL SENATO
Martedì 14.02.2012
SENATO
Aula

Disegni di legge, annunzio di presentazione

senatore Pinzger Manfred
Modifiche all'articolo 1 del decreto legislativo 16 aprile 1997, n. 146, in materia di previdenza agricola (3139)

Trasmissione di Atti e Documenti
-        Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con lettera in data 7 febbraio 2012, ha inviato la comunicazione concernente la nomina del Commissario Straordinario dell'Ente Parco nazionale del Gargano nella persona dell'avvocato Stefano Sabino Francesco Pecorella (n. 108). – Trasmessa in 13a Ambiente

-Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con lettera in data 7 febbraio 2012, ha inviato - la comunicazione concernente la nomina del Commissario Straordinario dell'Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia nella persona del sig. Cesare Vernotico (n. 109). – Trasmessa in 13a Ambiente

 

Atti di Sindacato Ispettivo

-        Il senatore Sangalli (PD) ed altri, hanno presentato una mozione in merito al settore delle piccole e medie imprese (PMI) industriali e di servizio che, già sottoposto ai contraccolpi di una delle peggiori congiunture economiche degli ultimi decenni, vede la sua situazione aggravata da un problema di razionamento del credito che sembra aggravarsi di settimana in settimana. Testo in allegato

-        Il senatore Fleres (CN) ha presentato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta in merito al rapporto di lavoro per la fornitura di impianti e di attrezzature per la lavorazione dei prodotti ortofrutticoli con la Fruit Company Srl di Nettuno (Roma)intrattenuto nell'anno 1996 con la società siciliana costruzioni meccaniche Cama Srl, si chiede di conoscere si chiede di conoscere quali provvedimenti il Ministro in indirizzo intenda adottare per accertare eventuali abusi ed inadempienze da parte dei funzionari degli uffici del Ministero. Testo

 

1a e 5a riunite
Sede referente
A.S. 3124 DL Proroga termini
La commissione ha concluso l’esame in sede referente ed hanno conferito ai relatori Malan e Mercatali il mandato a riferire favorevolmente all'Assemblea per l'approvazione del disegno di legge in titolo, con le modifiche introdotte nel corso dell'esame. Di seguito il link agli emendamenti oggetto della seduta:  Testo

9a Agricoltura
Audizione Informale
Si è svolta l’audizione Informale di rappresentanti di rappresentanti locali sulla situazione dell’agricoltura nel territorio del metapontino ed in altri territori limitrofi.

Esame di atti preparatori alla legislazione comunitaria
Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la definizione, la designazione, la presentazione, l'etichettatura e la protezione delle indicazioni geografiche dei prodotti vitivinicoli aromatizzati (n. COM (2011) 530 definitivo). Testo

10a Industria
Sede Referente
A.S. 3110 – DL Liberalizzazioni
Nel corso della seduta sono stati illustrati tutti gli emendamenti riferiti agli articoli da 1 a 8 ed è iniziata l'illustrazione degli emendamenti riferiti all'articolo 9. In particolare si segnala:

Emendamenti inammissibili
In relazione all'articolo 1 gli emendamenti 01.1, 01.2, 01.3, 01.4, 1.37, 1.39, 1.38, 1.40, 1.41, 1.49, 1.43, 1.45, 1.46, 1.47, 1.48, 1.0.2 e 1.0.3; in relazione all'articolo 2, gli emendamenti 2.0.2, 2.0.3, 2.0.4, 2.0.5 e 2.0.6; in relazione all'articolo 3, gli emendamenti 3.55, 3.57, 3.58, 3.59, 3.60, 3.61, 3.62, 3.63, 3.65, 3.0.1, 3.0.2, 3.0.3, 3.0.4 e 3.0.5; in relazione all'articolo 4, gli emendamenti 4.0.1, 4.0.2, 4.0.3, 4.0.4, 4.0.5, 4.0.6, 4.0.7; in relazione all'articolo 5, l'emendamento 5.0.2; in relazione all'articolo 7, gli emendamenti 7.0.1 e 7.0.2; in relazione all'articolo 8, gli emendamenti 8.0.1, 8.0.2, 8.0.11, 8.0.13, 8.0.18, 8.0.3, 8.0.4, 8.0.5, 8.0.6, 8.0.7, 8.0.8, 8.0.14, 8.0.17, 8.0.19, 8.0.9, 8.0.10, 8.0.12, 8.0.16 e 8.0.20; in relazione all'articolo 9 gli emendamenti 9.160, 9.161, 9.162, 9.0.8, 9.0.9, 9.0.10 e 9.0.15.

Emendamenti ritirati:
La senatrice Germontani, a nome del proprio Gruppo, ha ritirato gli emendamenti 1.42, 1.44, 2.41, 5.4, 5.0.3, 8.0.7, 9.20, 9.59, 9.88, 9.139, 9.147, 11.11, 11.13, 11.22, 11.64, 11.78, 11.99, 11.108, 11.131, 11.135, 11.153, 11.169, 12.1, 12.23, 14.2, 23.0.1, 23.0.2, 25.95, 25.108, 26.3, 27.11, 27.17; il senatore Pinzger ha ritirato l'emendamento 9.13; il senatore Centaro ha ritirato l'emendamento 10.1; il senatore Galperti ha ritirato l'emendamento 11.12 il senatore Saia ha ritirato gli emendamenti 25.37, 27.23, 28.0.2 e 58.2; il senatore Butti ha ritirato l'emendamento 65.0.4.

Nuovi firmatari
La senatrice Della Monica ha aggiunto la propria firma agli emendamenti 3.6 e 3.35; la senatrice Spadoni Urbani e i senatori Cagnin e Massimo Garavaglia hanno aggiunto la propria firma agli emendamenti 4.1 e 5.5; la senatrice Germontani ha aggiunto la propria firma agli emendamenti 11.167, 56.0.2, 56.0.3 e 56.0.4; il senatore Firrarello ha aggiunto la propria firma agli emendamenti 43.0.1, 43.0.2 e 43.0.3.

Riforumlazioni
Il senatore Musso ha presentato l'emendamento 2.15 (testo 2); il senatore Cagnin ha presentato l'emendamento 16.5 (testo 2); il senatore Lannutti ha presentanto l'emendamento 27.0.4 (testo 2); la senatrice Armato ha presentato l'emendamento 83.0.9 (testo 2).

Il Presidente ha prossima seduta è prevista per le ore 14.00 di oggi.

 

13a Ambiente
Sede Referente
A.S. 3111 - Conversione in legge del decreto-legge 25 gennaio  2012, n. 2, recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale

Sono stati illustrati gli emendamenti presentati al provvedimento. In particolare,
-        DELLA SETA (PD) ha illustrato l'emendamento 1.1, che definisce un percorso nell'ambito del quale, in breve tempo, le istituzioni competenti della regione Campania individuano il fabbisogno per ciascuna fase del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti, e l'emendamento 1.4, che anticipa al 31 dicembre 2012 il termine per la redazione del piano nazionale di prevenzione dei rifiuti che dovrà essere annualmente aggiornato con una relazione alle Camere.

-        FERRANTE (PD)ha illustrato illustra l'emendamento 1.0.5, che chiarisce che l'impiego di biogas e di compost non è soggetto alle disposizioni del decreto legislativo n. 152 del 2006, quando sussista la destinazione all'impiego agronomico nell'ambito di aziende agricole consorziate.

-         Coronella (PdL) ha illustrato  l'emendamento 1.0.10, che reca disposizioni in materia di organizzazione e di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti.

-        Ferrante (PD)ha illustrato l'emendamento 1.0.12, volto a tutelare le amministrazioni comunali che hanno compiuto lo sforzo di avviare un sistema di tariffazione basato sui costi sostenuti e parametrato sulla base della quantità dei rifiuti conferiti.

-        Della Seta (PD) ha illustrato  l'emendamento 1.0.13, volto a chiarire che anche in Campania, a partire dall'anno prossimo, i sistemi di riscossione dei tributi sui rifiuti saranno quelli del restante territorio nazionale.

-        De Luca (PD)ha illustrato l'emendamento 1.0.14, che ha lo scopo di accelerare la realizzazione degli interventi previsti dal Programma strategico per le compensazioni ambientali nella regione Campania.

-        Ferrante (PD) ha illustrato gli emendamenti 1.0.16, 1.0.17 e 1.0.18, che recano misure di sostegno alla diffusione delle politiche di prevenzione e riciclaggio dei rifiuti, la soppressione del tetto massimo previsto per il tributo speciale per lo smaltimento in discarica dei rifiuti solidi, nonché norme di semplificazione relative al sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti, con particolare riguardo alle soglie minime di conferimento degli agricoltori

-        Gallone (PdL) ha illustrato l'emendamento 3.0.1, che reca una norma di interpretazione autentica in materia di impianti energetici alimentati a biomassa e fotovoltaici.

-        Il presidente D'ALI' (PdL), relatore, ha illustrato l'emendamento 3.0.23, recante misure in materia di sfalci, potature, oli usati e raccolta a fini di volontariato.

 

Mercoledì 15.02.2012
SENATO
Aula
Disegni di legge, annunzio di presentazione
Senatori Fleres Salvo, Burgaretta Aparo Sebastiano
Definizione delle discipline della salute, benessere e bio-naturali (3152) 

10a Industria
Sede referente
3110 - Conversione in legge del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, recante disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività

Sono stati illustrati tutti gli emendamenti dall’art 9 al 20        

11a Lavoro
In Sede Consultiva
La commissione ha espresso parere favorevole al decreto-legge Liberalizzazioni (3111) del 24 gennaio 2012, n. 1, recante disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività. Link al Testo  

Giovedì 16.02.2012
SENATO
2a Giustizia
Sede consultiva
A.S. 3110 “Liberalizzazioni”
La commissione ha espresso parere sugli emendamenti al disegno di legge n. 3110 (link al testo)

5a Bilancio
A.S. 3111 -Conversione in legge del decreto-legge 25 gennaio  2012, n. 2, recante misure straordinarie e urgenti in materia ambientale

La commissione ha espresso il seguente parere:
"La Commissione programmazione economica, bilancio, esaminato il disegno di legge in titolo e preso atto che le procedure di esproprio saranno poste a carico del soggetto aggiudicatario della concessione, esprime, per quanto di competenza, parere non ostativo, nei seguenti presupposti:

-        che, in relazione all'articolo 1, comma 2, gli oneri connessi sia alla proroga del mandato dei commissari straordinari sia alla realizzazione dei siti destinati a discarica siano posti a carico dell'aggiudicatario;

-        che, con riferimento all'articolo 1, comma 3, gli oneri connessi alla proroga relativa all'ampliamento della capacità ricettiva e di trattamento degli impianti di compostaggio gravino sulla tariffa, rientrando fra i costi che concorrono alla determinazione della stessa;

-        che le attività di informazione ai consumatori di cui all'articolo 2 siano svolte nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie previste a legislazione vigente;

e con la seguente condizione, formulata ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione:

-        all'articolo 1, sia soppresso il comma 4".

 

9a Agricoltura
In sede consultiva su atti del governo
La commissione ha espresso parere favorevole ai seguenti provvedimenti: link al testo

-        Schema di decreto legislativo recante modifica del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, di attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali  e contro la loro diffusione nella Comunità (n. 431)

ESAME DI ATTI PREPARATORI DELLA LEGISLAZIONE COMUNITARIA
-        Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la definizione, la designazione, la presentazione, l'etichettatura e la protezione delle indicazioni geografiche dei prodotti vitivinicoli aromatizzati (n. COM (2011) 530 definitivo)

-        Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1760/2000 per quanto riguarda l'identificazione elettronica dei bovini e che sopprime le disposizioni relative all'etichettatura facoltativa delle carni bovine (n. COM (2011) 525 definitivo)

10a Industria
Sede Referente
A.S. 3110 – DL Liberalizzazioni

La commissione ha illustrato gli emendamenti dall’art 21 art 97.  

 

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.