CONAF - Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • CONAF - Consiglio Nazionale
  • Organi Consultivi CONAF
  • Professione
  • Segreteria CONAF
  • Servizi agli Iscritti
  • Centro studi
  • Alta formazione
  • Comunicazione CONAF
  • Area Internazionale

NOTIZIARIO CONAF


Sommario
1. CONAF APPUNTAMENTI 
2. CONAF NOTIZIE
3. COMUNICATI STAMPA  
4. SPAZIO ORDINI E FEDERAZIONI 
5. AGENDA PARLAMENTARE
6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

 

1. CONAF APPUNTAMENTI

Assemblea dei presidenti Ordini provinciali. Il 6 e 7 marzo a Roma

E’ in programma per martedì 6 marzo e mercoledì 7 a Roma (presso il Comando dei Carabinieri delle Politiche Agricole - Sala Nassyria) l’Assemblea dei presidenti degli Ordini provinciali dei dottori agronomi e dei dottori forestali. Nella giornata di martedì i lavori prenderanno il via alle 10.30 fino alle 18; nella seconda giornata alle 9.30 fino alle 17.

La notizia completa nella sezione “Comunicati stampa”.

 

2.  CONAF NOTIZIE 
Bando per servizio assicurativo Conaf

E’ pubblicato sul sito del Conaf (www.conaf.it) il Bando di gara per l’affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo del Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali. Il termine per la ricezione delle offerte è fissata per il 16 marzo 2012 (ore 12), presso la sede Conaf (Ufficio Protocollo. 

3. COMUNICATI STAMPA

In programma a Roma, il 6 e 7 marzo, si terrà l’assemblea dei presidenti degli Ordini provinciali

Agronomi italiani e spagnoli, collaborazione in chiave mediterranea

Tra gli invitati anche i Presidenti Nazionali degli Ordini dell’area tecnica

L’esperienza degli agronomi spagnoli sulla riforma delle professioni in atto in Spagna, e possibili collaborazioni fra gli agronomi dei due Paesi in un’ottica mediterranea. E’ in sintesi l’obiettivo della partecipazione di Santiago Javier López Piñeiro, segretario generale del Consiglio del Collegio ufficiale degli Ingegneri Agronomi, che sarà ospite del Conaf, in occasione dell’Assemblea dei presidenti degli Ordini provinciali (92 Ordini dislocati in tutta Italia), in programma il 6 e 7 marzo, a Roma, presso il Comando dei Carabinieri delle Politiche Agricole (Sala Nassyria).

«Accogliamo con grande favore alla nostra assemblea dei presidenti, il Segretario dell’equivalente Conaf di Spagna – commenta il presidente Andrea Sisti –; come ribadito anche nell’ultimo Congresso svolto in Sicilia e nella recente visita del Cedia a Roma, la nostra professione sempre più deve guardare all’Europa e al Mediterraneo. Poter intraprendere una collaborazione o progetti comuni con i nostri colleghi spagnoli, in una fase di grandi cambiamenti interni ed europei come quella attuale, può portare a sviluppi importanti e di estremo interesse per la nostra categoria». Tra gli invitati anche i Presidenti Nazionali degli Ordini dell’area tecnica.

All’ordine del giorno dell’assemblea, la proposta di riforma del regime previdenziale dell’Epap e la riforma delle Professioni; l’esposizione del Documento programmatico 2012 del Conaf in cui sono riassunte tutte le azioni che il Conaf metterà in campo nel corso dell’anno; la discussione e presentazione della proposte Conaf sulla nuova PAC sviluppo rurale 2014-2020; la polizza assicurativa professionale obbligatoria; la presentazione del Piano di comunicazione 2012 con particolare attenzione alla nuova strategia di comunicazione con un progetto denominato “Coltiv@ la Professione” che prevede di portare al centro del dibattito un argomento professionale al mese. Si avvia infine la revisione del Regolamento di formazione continua.

Roma, 5 marzo 2012 - C.s. n. 12

Si è svolto a Roma il Professional Day delle libere professioni

Sisti (Conaf) «Più innovazione e meno carte per vero sviluppo del Paese»

Il presidente Conaf Andrea Sisti: «Agricoltura forte e di qualità per un’Italia moderna»

«Più innovazione e meno carte, più spazio ai giovani professionisti che devono essere in grado di mettere al servizio del Paese le loro idee e le loro conoscenze per lo sviluppo dell’Italia. Vogliamo un’Italia moderna che non può prescindere dall’avere una agricoltura forte e di qualità. Innovazione ed etica rivestono un ruolo fondamentale per il presente e per il futuro e le nostre scienze agrarie, ambientali e forestali, per la nostra professione». E’ quanto ha sottolineato Andrea Sisti, presidente del Consiglio dell’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali (Conaf), quest’oggi al Professional Day di Roma, che ha visto la presenza di tutte le libere professioni italiane che hanno sottolineato la loro fondamentale importanza per lo sviluppo del Paese. Sono 22mila i dottori agronomi (82%) e dottori forestali (18%) iscritti ai 92 ordini provinciali presenti in tutta Italia, con una vasta presenza di giovani, circa il 50% degli iscritti ha meno di 40 anni.

Ha parlato di sicurezza alimentare e qualità alimentare il presidente Conaf Sisti, ricordando l’immenso patrimonio di produzioni agroalimentari, ricordando dei veri e propri colossi come il Parmigiano Reggiano o il Prosciutto di Parma, ma anche produzioni di nicchia che però rappresentano veri e propri tesori per territori “periferici”, come nel caso della Lenticchia di Castelluccio di Norcia, dove soli venti produttori realizzano una produzione da 4 milioni di euro di fatturato creando ricchezza per l’intera zona ed evitando l’abbandono delle campagne. «Dobbiamo ripensare i modelli di sviluppo – ha affermato il presidente Conaf Andrea Sisti -, cooperare nell’innovazione coinvolgendo i produttori e i consumatori nelle scelte. La partecipazione nella ricerca agricola del mondo della produzione, della professione e delle popolazioni è elemento fondamentale che riporti al centro dei valori  il capitale umano e non solo quello finanziario, attraverso scelte obbligate, spostando il baricentro del valore sulla produzione e sulla professionalità dei ricercatori e dei tecnici, con particolare attenzione all’etica dei comportamenti, alla deontologia. Questo termine, etica, appartiene a noi professionisti e ci differenzia dagli altri servizi: infatti un servizio professionale deve guardare non al solo prezzo, ma rispondere alla correttezza dei comportamenti, della scienza e con coscienza, con il risultato che spesso non si possono assecondare i desiderata del committente».

L’analisi del presidente Conaf - «La categoria professionale che si occupa di come produrre cibo, di come rispettare le risorse naturali, di come progettare le città nei loro aspetti qualitativi – anticipa Sisti - non può sottrarsi alla proposizione di idee e di riflessioni che possano delineare un nuovo modello di sviluppo,  un nuovo rapporto tra consumo e produzione, un nuovo modello tra urbanizzazione e ruralità. Noi non ci tiriamo indietro: il nostro compito è quello di rimettere al centro l’innovazione nei processi di sviluppo, integrando e cooperando per compensare il processo di globalizzazione che ha prodotto paure e determinato significative sperequazioni non solo tra il nord e il sud del pianeta, ma soprattutto tra generazioni e tra i diversi strati sociali». Oggi, accanto a quasi un miliardo di persone denutrite, c’è più di un miliardo di persone che soffre di eccesso ponderale, causando elevati costi della salute a fronte di un cinquanta percento di cibo che finisce in discarica. Questo incremento del benessere, di per sé positivo, ha reso però ulteriormente fragile il nostro sistema ed in particolare l’ecosistema con la conseguenza che dobbiamo riprogettare i nostri stili di vita. Negli ultimi 40 anni si è registrata una crescita economica media del 3,5 per cento l’anno, mentre nel periodo a ridosso dell’attuale crisi economico-finanziaria il tasso di crescita annuo ha toccato addirittura punte del 4,7 per cento, con valori, nei Paesi in via di sviluppo e di recente industrializzazione tre volte superiori a quelli registrati nei Paesi industrializzati. Nel quadro dell'Agricultural Outlook 2009, l’OCSE prevede, inoltre, che la produzione agricola crescerà mediamente in misura inferiore ai tassi di crescita registrati negli anni precedenti. In particolare viene sottolineato che i programmi volti a rilanciare la congiuntura, realizzati in numerosi Paesi, hanno determinato un massiccio incremento del debito pubblico e attualmente diversi Paesi incontrano difficoltà a onorare i propri debiti. A seguito della crescita della popolazione mondiale e dello sviluppo degli insediamenti entro il 2025 si ipotizza che andranno persi, a causa della impermeabilizzazione dei suoli, dai 30 ai 40 milioni di ettari di superfici agricole. Siccome la maggior parte delle città è costruita in zone fertili è giocoforza che il maggiore fabbisogno di superfici andrà a scapito dei terreni agricoli di buona qualità. La Banca Mondiale ritiene che ogni anno andranno persi dai 5 ai 10 milioni di ettari di terreni agricoli a causa del forte degrado, oltre all’aumento della domanda mondiale di generi alimentari, alimenti per animali e materie prime vegetali per la produzione di biocarburanti e bioenergie. I prezzi saranno sempre più volatili, le necessità più impellenti, la stabilizzazione degli approvvigionamenti (sicurezza alimentare) una condizione indiscutibile per limitare le crisi alimentari e le sollevazioni popolari.

Roma, 1 marzo 2012 - C.s. n. 11

Il punto di vista del Conaf sul Sistema di Qualità Nazionale Produzione Integrata (SQNPI)

Produzione integrata: sistema di qualità sia in linea con sistema certificazioni

Coretti (Conaf): «L’SQNPI se non armonizzato con gli standard già esistenti può diventare un ulteriore balzello burocratico»

Sì al Sistema di Qualità Nazionale Produzione Integrata (SQNPI) purché venga integrato son i sistemi di certificazione già esistenti, per evitare sovrapposizioni per produttori e controlli. Lo sottolinea Andrea Sisti, presidente Conaf (Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali), commentando la presentazione avvenuta al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del nuovo sistema di certificazione e marchio. «Il SQNPI – sottolinea Cosimo Damiano Coretti, consigliere Conaf Coordinatore Dipartimento Sicurezza Agroalimentare -  è un sistema che può rappresentare un importante strumento per il settore agroalimentare italiano per comunicare e certificare il proprio impegno nella gestione aziendale secondo i principi dell’agricoltura integrata, ma che può anche essere percepito dai produttori come un ulteriore “balzello” burocratico, se non armonizzato con gli standard già esistenti».

«Sul mercato esistono sistemi/standard già in uso e universalmente riconosciuti (es. Global Gap, Uni Iso 11233:2009) – spiega Enrico Antignati, consigliere Conaf Coordinatore Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Sostenibile ed Energie Rinnovabili - che presentano moltissimi punti in comune con il nuovo sistema proposto». «La loro mancata armonizzazione - prosegue Coretti - si tramuterebbe in un aumento del numero di adempimenti burocratici per le aziende, in contrasto con la politica delle semplificazioni nazionale e comunitaria, ma anche con quanto auspicato dalla stessa UE (2008) nel cosiddetto “Libro Verde sulla qualità dei prodotti agricoli: norme di prodotto, requisiti di produzione e sistemi di qualità”, relativamente all’autoregolamentazione e alla co-regolamentazione».

Il Conaf, al fine di ridurre i rischi, e per rendere il SQNPI un efficace strumento nell’ambito dell’applicazione della direttiva CE 128/09 per un uso sostenibile di pesticidi, prospetta alcune proposte: armonizzare il SQNPI a quelli in essere e largamente diffusi (es. Global gap e Uni Iso 11233:2009) attraverso un mutuo riconoscimento; possibilità di utilizzo del marchio SQNPI per le aziende certificate secondo gli standard ricordati o riconosciuti equipollenti; porre al centro del sistema, in qualità di soggetto competente, per il trasferimento alle aziende agricole dei requisiti richiesti, la figura di un consulente professionale qual è il dottore agronomo e dottore forestale.

«Inoltre – aggiungono Coretti e Antignati – è utile definire un Disciplinare Unico di Difesa Nazionale ed affidare al consulente professionale la responsabilità di deroga attraverso lo strumento della prescrizione in modo che interventi fitosanitari suppletivi e/o differenti, sempre nei limiti dettati dalla normativa cogente, siano autorizzati e documentabili nell’ambito del processo di certificazione».

Inoltre in un ottica di condivisione e di convergenza dei rispettivi interessi il Conaf propone di modificare il DM 2722 del 17/04/2008 in modo da consentire l’ingresso nei gruppi tecnici del Comitato Produzione Integrata di altri soggetti, oltre a quelli istituzionali, legati alla realtà produttiva agricola.

Roma, 24 febbraio 2012 - C.s. n. 9

4. SPAZIO ORDINI E FEDERAZIONI

Lombardia: le considerazioni della Federazione sulla deroga regionale nitrati

La Federazione regionale degli Ordini è intervenuta di nuovo sulla questione Nitrati, commentando la prossima fase applicativa della deroga comunitaria alla direttiva n. 91/676, provvedimento che prevede l’innalzamento del limite di azoto da 170 a 250 chili per ettaro all’anno nelle zone vulnerabili. Secondo i dati della Regione Lombardia, 1033 aziende agricole lombarde hanno presentato domanda di deroga. «Ad ogni modo – afferma Giorgio Buizza, presidente della Federazione – i dati dimostrano che, almeno in Lombardia, resta ancora qualche migliaio di casi critici. Viste le inevitabili complicazioni che il cammino ora intrapreso porta con sé, il suggerimento è quello di avvalersi sempre di professionisti qualificati in campo agronomico e in materia di gestione aziendale, capaci di individuare le migliori soluzioni sia tecniche sia amministrative». Le aziende avranno tempo fino a giugno per presentare il piano di fertilizzazione richiesto dalla deroga.

5. AGENDA PARLAMENTARE

Martedì 06.03.2012
CAMERA
I e X riunite
Sede Referente
DL 5/2012: Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo (seguito esame C. 4940 Governo – Rel. per la I Commissione: Giovanelli; Rel. per la X Commissione: Saglia) 

VIII Ambiente
Sede Referente
D.L. 2/2012: Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale (seguito esame C. 4999 Governo, approvato dal Senato – rel. Tommaso Foti)

 

XIV Politiche UE
Sede Referente
Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare (seguito esame C. 2744 Cenni, C. 3780 Beccalossi e C. 4309 Callegari – Rel. Di Caterina) 

SENATO
9a Agricoltura
Affare Assegnato
Esame affare sulle problematiche attinenti al settore olivicolo n. 782 - relatrice: Mongiello 

Atti preparatori della legislazione comunitaria
Seguito esame congiunto (COM (2011) 625 def.), (COM (2011)  626 def.), (COM (2011)  627 def.), (COM (2011) 628 def.), (COM (2011) 630 def.), (COM (2011) 631 def.)  pacchetto gestione e riforma della PAC  - relatore: Andria 

Sede Referente

-        Seguito esame ddl 2603 sostegno agli imprenditori agricoli e manutenzione del territorio rurale  - relatrice:  Antezza

-        Seguito  esame congiunto  ddl  2735,  2778 e  2842 semplificazione normativa agricola - relatrice: Allegrini

-        Seguito esame ddl  2740 innovazione e competitività settore agromeccanico - relatrice: Mongiello

-        Seguito esame congiunto ddl  2674,   2710 e  2919 imprenditoria giovanile in agricoltura - relatrice: Bertuzzi

-        Seguito esame ddl  1909 commercio interno del riso - relatore: Piccioni

-        Seguito esame ddl 1839 produzione artigianale di grappe - relatore: Vallardi

-        Seguito esame congiunto ddl  886 e  2605 misure per la competitività e per il sostegno al settore agricolo  - relatore: Pinzger

-        Seguito esame congiunto ddl  1050 e  1239 utilizzo agricolo di terreni della laguna veneta - relatore: Sanciu

-        Seguito esame congiunto ddl  1035 e  1115 produzione biologica - relatrice: Allegrini

 

Mercoledì 07.03.2012

CAMERA
V Bilancio
Sede Consultiva all’Assemblea

DL 5/2012: Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo (esame C. 4940/A Governo ed emendamenti, subordinatamente all’effettiva trasmissione – Rel. Occhiuto)

VIII Ambiente
Sede Referente
D.L. 2/2012: Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale (seguito esame C. 4999 Governo, approvato dal Senato – rel. Tommaso Foti) 

XI Lavoro
Sede Referente

Disposizioni in materia di contributi previdenziali e assistenziali dovuti dai datori di lavoro agricolo (esame C. 4859 Poli – Rel. Bobba)

XIII Agricoltura
Interrogazioni a risposta immediata
Su questioni di competenza del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Sede Referente
Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare (seguito esame C. 2744 Cenni, C. 3780 Beccalossi e C. 4309 Callegari – Rel. Di Caterina) 

SENATO
9a Agricoltura
Audizione informale
Saranno auditi i rappresentanti di FederBio  sui disegni di legge 1035 e 1115 produzione biologica

10a Industria
Sede Referente
Seguito esame congiunto ddl 1507, 1920, 1998 e 2267 ed esame ddl  3019 e 3050 - Royalties per la coltivazione di idrocarburi - Relatore: VICARI

13a Ambiente
Sede referente
Esame ddl n. 3123 navigazione laguna Venezia -  relatore: Molinari

Sede Referente

-        Seguito esame ddl n. 1820 aree protette - relatore: Orsi

-        Seguito dell'esame ddl n. 2487 -salvaguardia laguna di Venezia-relatore: Molinari

-        Seguito esame ddl n. 2526 - benefici superstiti terremoto dell'Aquila -relatore: Nessa

-        Seguito esame ddl n. 2644 prevenzione rischio idrogeologico -relatore: Nessa

-        Seguito esame congiunto ddl nn. 270, 369, 589, 677, 706, 1063 e 1442 - sviluppo isole minori -  relatore: Alicata

-        Seguito esame congiunto ddl nn. 238, 1458, 1512, 1525 e 2302 gestione integrata rifiuti - relatore: Coronella

Giovedì 08.03.2012
CAMERA

VIII Ambiente
Sede Referente

D.L. 2/2012: Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale (seguito esame C. 4999 Governo, approvato dal Senato – rel. Tommaso Foti)

6. MONITORAGGIO LEGISLATIVO

ATTIVITA' RILEVANTI Dal Monitoraggio DELLA  CAMERA DEI DEPUTATI
Martedì 28.02.2012

CAMERA
Aula
Assegnazione di progetti di legge a Commissioni in sede referente

VI Finanze e VIII Ambiente riunite:

MARIANI ed altri: «Disciplina dell'emissione di obbligazioni destinate alla costituzione di fondi per il finanziamento di interventi di salvaguardia, tutela e recupero dell'ambiente nonché di interventi ecocompatibili, e delega al Governo per l'adozione di misure di incentivo in favore delle imprese operanti nelle attività di tutela dell'ambiente» (4932)               

XIII Agricoltura 
Interrogazioni
-        Il sottosegretario Massimo Vari ha risposto all’interrogazione del deputato Vico (PD) in merito alle attività della Simest Spa nel settore agroalimentare. Link al testo    
-        Il sottosegretario Massimo Vari ha risposto all’interrogazione del deputato De Camillis (PD)  in merito all’attuazione del contratto di programma con il Consorzio Molise Agroalimentare. Link al testo

 

Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo. (C. 4940 Governo)
La commissione ha espresso parere favorevole con osservazioni . Link al testo

Mercoledì 29.02.2012
CAMERA   
I e X riunite
Sede Referente
DL Semplificazioni

Di seguito il link agli emendamenti presentati al provvedimento: Testi
La commissione ha terminato il giudizio di ammissibilità degli emendamenti.

I relatori hanno presentato ulteriori proposte relative agli articoli 11; 23; 56. Di seguito il link: Testi

VIII Ambiente
Sede referente

La commissione prosegue l’esame del provvedimento in merito al Decreto-legge 2/2012: Misure straordinarie e urgenti in materia ambientale.

C. 4999 Governo, approvato dal Senato.  Link al testo

XIII Agricoltura
Risoluzioni
-        È stata approvata la risoluzione presentata dall’On. Carra (PD) ed altri in merito alle iniziative per l'applicazione della normativa in materia di quote latte. Link al testo

-        È stata approvata la risoluzione presentata dall’On. De Camillis (PDL) in merito alle iniziative per fronteggiare la grave situazione degli imprenditori agricoli sardi beneficiari di aiuti regionali giudicati illegittimi dall'Unione europea. Link al testo

-        È stata approvata la risoluzione presentata dall’On. Negro (LNP)ed altri in merito alle iniziative per il contenimento delle nutrie e in materia di danni provocati all'agricoltura dalla fauna selvatica. Link al testo

Atti del Governo
È stata formulata ed approvata una proposta di parere in merito allo Schema di decreto legislativo recante modifiche al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, di attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità (Atto n. 431). Link al testo

Comitato Ristretto
L’On. Cenni (PD) ed altri hanno presentato disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare. Link al testo

Audizioni
Si è svolta l’audizione del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, su questioni relative ai settori di competenza, con particolare riferimento al settore dell'ippica e alla riforma della politica agricola comune (PAC).

XIV Politiche UE
Sede Consultiva
DL Semplificazioni
La commissione ha espresso parere favorevole.

 

Giovedì 01.03.2012
CAMERA
Aula
Annunzio di proposte di legge

SERENI (PD): «Disciplina dell'attività di rappresentanza degli interessi particolari e istituzione del Registro pubblico dei rappresentanti di interessi» (5013)

I e X Riunite
Sede referente

DL 5/2012: Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo. C. 4940 Governo Prosegue l’esame dell’atto.

Sono stati presentati ulteriori emendamenti e subemendamenti  (link al testo)

Emendamenti approvati (link al testo)

ATTIVITà RILEVANTI Dal Monitoraggio DEL SENATO

Lunedì 27.02.2012
SENATO

5a Bilancio
Sede Consultiva
DL Liberalizzazioni – A.S. 3110

La commissione ha espresso parere non ostativo con presupposti e osservazioni sul testo, in parte contrario non ostativo e condizionato sull’esame degli emendamenti (vedi allegato).

 10a Industria
Sede Referente
DL Liberalizzazioni – A.S. 3110

Emendamenti presentati in Commissione (Link)

Martedì 28.02.2012
SENATO
Aula

Commissioni permanenti, trasmissione di documenti
dalla 9a Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) approvata nella seduta del 16 febbraio 2012 - sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la definizione, la designazione, la presentazione, l'etichettatura e la protezione delle indicazioni geografiche dei prodotti vitivinicoli aromatizzati (COM (2011) 530 definitivo) (Doc. XVIII, n. 132);

dalla 9a Commissione permanente (Agricoltura, produzione agroalimentare) approvata nella seduta del 16 febbraio 2012 sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il Regolamento (CE) n. 1760/20000 per quanto riguarda l'identificazione elettronica dei bovini e che sopprime le disposizioni relative all'etichettatura facoltativa delle carni bovine (COM (2011) 525 definitivo) (Doc. XVIII, n. 133). 

Disegni di legge, annunzio di presentazione
Nuove norme per la limitazione del ricorso ai ribassi elevati nelle gare pubbliche, a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori (3176)

Atti di sindacato Ispettivo
Il senatore Fasano (PDL) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in merito al progetto di Shell - “Monte Cavallo” in provincia di Salerno e alle trivellazioni che altererebbero gli equilibri propri di un'area protetta quale quella del vallo di Diano, danneggerebbero il territorio da un punto di vista ambientale, con evidenti cattive ripercussioni sulla flora e la fauna del luogo, e comprometterebbero la pregiata produzione agricola. Link al testo

9a Agricoltura
Audizioni Informali

Si è svolta l’audizione informale di rappresentanti dell'OIGA (osservatorio per l'imprenditoria giovanile in agricoltura) sui disegni di legge nn. 2674, 2710 e 2919 (imprenditoria giovanile in agricoltura).

10a Industria
Sede Referente
DL Liberalizzazioni

La commissione ha terminato l’esame del provvedimento ed ha conferito mandato ai relatori a riferire in senso favorevole all’Assemblea. È stata autorizzata la senatrice Bugnano a svolgere una relazione di minoranza in Assemblea sul provvedimento.  Link al testo 

13a Ambiente
Procedure Informative

Si è svolta l’audizione di rappresentanti di AssoEcoPlast nell’ambito dell'indagine conoscitiva sulle problematiche relative alla produzione e alla gestione dei rifiuti, con particolare riferimento ai costi posti a carico dei cittadini, alla tracciabilità, al compostaggio, alla raccolta differenziata ed alla effettiva destinazione al recupero ed al riuso dei rifiuti o delle loro porzioni.  Link al testo

In particolare:

Dopo aver svolto approfondite considerazioni sul mercato italiano della bioplastica compostabile, ha osservato che la biodegradabilità senza compostabilità rappresenta una soluzione comunque idonea a fronteggiare il grave problema dell'accumulo dei rifiuti plastici nell'ambiente.

Ha sottolinea che la norma UNI EN 13432:2002 rappresenta un riferimento troppo severo rispetto ai requisiti di biodegradabilità e che la bioplastica compostabile non favorisca lo sviluppo dell'economia italiana.

Ha sottolineato i rischi per il connesso settore economico derivanti dalla conversione del decreto-legge n. 2 del 2012 nel testo approvato dal Senato, sottolineando che imporre la compostabilità di tutti i sacchi per l'asporto delle merci rappresenta un danno non solo per l'ambiente ma anche per il sistema economico nazionale.

Ha espresso perplessità sul criterio impiegato dal decreto-legge n. 2 del 2012 per determinare la riutilizzabilità dei sacchetti, basato fondamentalmente sullo spessore degli stessi. L'esclusione dei sacchi in plastica ad elevato spessore dal divieto di commercializzazione spingerà il mercato a produrre imballaggi in plastica molto più spessi del necessario, aumentando così la quantità di plastica non biodegradabile in circolazione. Ad essere incentivato sarà invece l'utilizzo di sacchi in carta, il cui impatto ambientale è certamente più negativo di quelli in plastica.

Ha sottolineato infine il pericolo che scopo della disposizione del citato decreto sia quello di spartire il mercato tra bioplastica e carta, piuttosto che il rispetto dell'ambiente.

Mercoledì 29.02.2012
SENATO
Aula
DL Liberalizzazioni

L’aula ha respinto e ritirato tutte le questioni pregiudiziali presentate. Di seguito il link ai testi: Testi
L’aula ha proseguito la discussione generale del provvedimento.

9a Agricoltura
Procedure Informative

Si è svolta l’audizione del sottosegretario di Stato per l'economia e le finanze Vieri Ceriani, in merito alle questioni attinenti all'IMU sui terreni agricoli e sui fabbricati rurali.

Giovedì 01.03.2012
SENATO
Aula

A.S. 3110 Dl Liberalizzazioni
Con 237 voti favorevoli, 33 contrari e 2 astenuti, l'Assemblea ha dato il via libera al ddl 3110 di conversione del decreto-legge sulle liberalizzazioni. Il Governo aveva posto la questione di fiducia su un emendamento interamente sostitutivo del testo (link). Il provvedimento passa ora all'esame della Camera.

Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di pubblico dominio o attraverso e-mail o adesioni da noi ricevute. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta (D.Lgs 196/2003). Qualora il messaggio pervenga anche a persona non interessata, preghiamo volercelo cortesemente segnalare rispondendo CANCELLAMI alla presente e mail e precisando l'indirizzo che desiderate sia immediatamente rimosso dalla mailing list. Tendiamo ad evitare fastidiosi MULTIPLI INVII, ma laddove ciò avvenisse La preghiamo di segnalarcelo e ce ne scusiamo sin d'ora. Grazie.